operatori sanitari foto generica
operatori sanitari foto generica
Sanità

ASL Bari, in arrivo 537 nuove unità: a Molfetta si attiva la terapia intensiva

Nuovi professionisti specializzati in anestesia e rianimazione saranno destinati al "don Tonino Bello"

In ASL Bari, nel prossimo biennio, arriveranno medici, infermieri, tecnici e amministrativi per un totale di 537 nuove assunzioni. E' quanto prevede il Piano assunzionale 2024-2025 recentemente approvato dalla Regione Puglia, un corposo investimento in risorse umane sul quale l'azienda sanitaria conta per rafforzare gli organici sia nella sanità ospedaliera sia in quella territoriale, garantendo così un generale miglioramento dell'assistenza sanitaria. Il Piano stilato dalla ASL Bari consentirà anche l'abbattimento delle liste di attesa, perché con l'ingresso del nuovo personale sanitario potrà essere ampliata l'offerta delle prestazioni ospedaliere ed ambulatoriali.

Tra le nuove assunzioni spiccano soprattutto i dirigenti medici con complessivi 216 nuovi ingressi e il personale infermieristico con 117. Nel "capitolo medici", in particolare, la ASL ha programmato di assumere "camici bianchi" in ben 39 branche specialistiche, segnatamente chirurghi (26), medici di medicina d'urgenza (13) e medicina generale (14), psichiatri (17), cardiologi (9), specialisti per medicina penitenziaria (11), patologia clinica (6) e screening (6). In programma anche l'arrivo in organico di un consistente numero di professionisti specializzati in anestesia e rianimazione, ben 35, di cui 26 saranno destinati alle terapie intensive di nuova attivazione negli ospedali di Molfetta, Corato e Putignano, ciascuna dotata di 8 posti letto.

Numeri importanti, inoltre, riguardano molti altri profili da ricoprire. Le procedure da avviare, infatti, prevedono l'assunzione di 55 operatori socio sanitari, 36 tecnici di laboratorio biomedico, 15 biologi, 6 psicologi, 9 tecnici di radiologia, 6 ostetriche, 9 tecnici della prevenzione sui luoghi di lavoro, 18 operatori tecnici e 21 unità di personale amministrativo, in buona parte da impiegare nei CUP, nell'anagrafe sanitaria e nelle farmacie territoriali.

«Il piano assunzionale – rimarca il Direttore generale facente funzioni Luigi Fruscio – rappresenta cuore e braccia dell'organizzazione sanitaria ospedaliera e territoriale, l'incremento del personale servirà per abbattere anche le liste di attesa, potenziare gli screening ed attuare le misure previste per l'assistenza territoriale come da DM 77/2022».
  • Sanità
Altri contenuti a tema
Anziani senza medico curante a Molfetta, la segnalazione: «Chiediamo risposte» Anziani senza medico curante a Molfetta, la segnalazione: «Chiediamo risposte» Il racconto di un lettore: «Ben 1.500 persone sono adesso prive di un riferimento»
Si conclude il progetto SAVE: coinvolto anche l'istituto san Giovanni Bosco di Molfetta Si conclude il progetto SAVE: coinvolto anche l'istituto san Giovanni Bosco di Molfetta 7 scuole e 900 studenti resi partecipi dal Dipartimento di Prevenzione ASL Bari
1 Troppa attesa al pronto soccorso di Bari: il calvario di una famiglia di Molfetta Troppa attesa al pronto soccorso di Bari: il calvario di una famiglia di Molfetta Al Giovanni XXIII «Un caso che porta alla luce una problematica ben più grave inerente alla mancata organizzazione»
Sanità: prosegue la somministrazione dei vaccini anti Covid da parte dei farmacisti Sanità: prosegue la somministrazione dei vaccini anti Covid da parte dei farmacisti Approvata oggi dalla Giunta la proroga fino alla fine del 2024
Inaugurata a Manfredonia la prima CRAP della provincia di Foggia dedicata ai pazienti psichiatrici autori di reato Inaugurata a Manfredonia la prima CRAP della provincia di Foggia dedicata ai pazienti psichiatrici autori di reato La gestione è affidata al Consorzio Metropolis e la Direzione Sanitaria direttamente alla ASL Foggia
Lotta contro il tumore al pancreas, oggi incontro di prevenzione a Molfetta Lotta contro il tumore al pancreas, oggi incontro di prevenzione a Molfetta Appuntamento alle 18:30 davanti alla facciata della chiesa Sacro Cuore di Gesù
Infermiera da Molfetta a Bologna, passando per Münster e Tubinga Infermiera da Molfetta a Bologna, passando per Münster e Tubinga Il racconto della giovane: «In Italia c'è ancora molta strada da fare per riconoscere il nostro lavoro»
A Molfetta un corso gratuito di disostruzione pediatrica A Molfetta un corso gratuito di disostruzione pediatrica Le date saranno comunicate nei prossimi giorni
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.