ostello
ostello
Mondo del Sociale

Approvata la partecipazione al bando per l'accoglienza dei rifugiati

Molfetta si prepara alla "seconda accoglienza" dei rifugiati fornendo personale, mezzi e risorse materiali

Elezioni Regionali 2020
Come annunciato qualche settimana fa dal vicesindaco e assessore alle Politiche Sociali e Volontariato, Bepi Maralfa, anche la città di Molfetta si appresta ad accogliere un gruppo di migranti.

L'ufficialità giunge attraverso una delibera della Giunta comunale che in data 12 novembre ha approvato l'adesione al progetto ministeriale "Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati" (SPRAR) che si basa su centri di "seconda accoglienza" destinata ai richiedenti e ai titolari di protezione internazionale.
In sostanza si tratta di un'azione programmata e sinergica che ha come finalità l'integrazione sociale ed economica di coloro cui sia stata già riconosciuta protezione o lo status di rifugiato.

A fronte della pubblicazione, da parte del Ministero dell'Interno, del bando per la "Presentazione delle domande di contributo da parte degli enti locali che prestano servizi finalizzali all'accoglienza di richiedenti e di titolari di protezione internazionale ed umanitaria, biennio 2016 - 2017", la Giunta ne ha dunque deliberato l'adesione, incaricando "il Dirigente del Settore Welfare cittadino di avviare le procedure di selezione dell'Ente gestore per la co-progettazione e la gestione in tempi ristretti, al fine di rispettare la scadenza del bando per la candidatura".

Il Comune, infatti, non disponendo di risorse finanziarie né tanto meno di immobili di proprietà da destinare come alloggi, "intende garantire la quota di cofinanziamento in caso di approvazione del progetto solo ed esclusivamente con la messa a disposizione di personale, mezzi e risorse materiali, nel rispetto delle norme di cofinanziamento di cui al Manuale Operativo Sprar", come si legge in delibera.
Sarà dunque l'ente designato a coordinare e gestire assieme al Comune il tutto.

Una decisione che giunge nel solco di quella filosofia operativa del "nessuno è straniero a Molfetta" e che dovrebbe rispecchiarsi in una rete di associazioni – il Forum Molfetta Accogliente – che vedrà dal mese di dicembre la promozione di "un percorso formativo legato all'accoglienza di rifugiati e profughi, anche con il coinvolgimento attivo dell'UNHCR, la cui portavoce, Carlotta Sami, sarà ospite nella nostra città", conferma il sindaco Natalicchio.
  • accoglienza
  • migranti
Altri contenuti a tema
A Molfetta un progetto Erasmus+ su migranti e rifugiati A Molfetta un progetto Erasmus+ su migranti e rifugiati Partner del progetto l'Associazione InCo per dare avvio ai lavori che dureranno 18 mesi
Migranti, in parlamento passa la proposta Gemmato Migranti, in parlamento passa la proposta Gemmato Un migrante non deve costare allo Stato più dell'assegno sociale
Molfetta per la Puglia: «Disponibilità ad accogliere bambini e donne migranti» Molfetta per la Puglia: «Disponibilità ad accogliere bambini e donne migranti» Mimmo Spadavecchia, segretario del Movimento, lancia un forte appello al sindaco Minervini e a Mons. Cornacchia
Comitato Direttivo della Consulta delle Aggregazioni Laicali sul caso Aquarius Comitato Direttivo della Consulta delle Aggregazioni Laicali sul caso Aquarius Dall’indifferenza delle coscienze alla Convivialità delle Differenze
Grande successo per la trasmissione Community - L'altra Italia Grande successo per la trasmissione Community - L'altra Italia La trasmissione di Rai International ha trattato il tema dei migranti molfettesi
Immigrazione, Paola Natalicchio interviene su "La7" Immigrazione, Paola Natalicchio interviene su "La7" Ostello dell'accoglienza e comunità albanese: il sindaco ne parla a "Piazza Pulita"
Il Comune cerca soggetto collaboratore per gestire richiedenti asilo Il Comune cerca soggetto collaboratore per gestire richiedenti asilo Pubblicato il bando
Il mondo dopo Parigi. Incontro a Molfetta Il mondo dopo Parigi. Incontro a Molfetta Iniziativa promossa dal Forum Molfetta Accogliente
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.