Il carcere di Trani
Il carcere di Trani
Cronaca

Appalti e tangenti: l'ex consigliere Castriotta nega le accuse

I suoi legali, Laforgia e Petruzzella, hanno chiesto l'attenuazione della misura. Scena muta di Lisena davanti al Gip

Ha risposto alle domande, ha cercato di chiarire la sua posizione, dichiarando di non aver mai interferito nei bandi di gara del Comune di Molfetta l'ex consigliera comunale Anna Sara Castriotta, in carcere nell'ambito dell'inchiesta su tangenti in cambio di appalti, che il 7 giugno scorso ha portato all'arresto di 16 persone.

La Castriotta, assistita dagli avvocati Michele Laforgia e Felice Petruzzella, ha negato un coinvolgimento nei vari episodi corruttivi contestati in concorso con l'ex assessore Mariano Caputo. A casa sua, durante una perquisizione, i finanzieri avevano trovato copia dei bandi che dimostrerebbero un suo ruolo nelle presunte dazioni di tangenti. L'indagata ha detto che in qualità di componente della commissione Lavori Pubblici aveva la disponibilità degli atti relativi ai bandi di gara.

La difesa ha comunque eccepito la inutilizzabilità di quei documenti perché già il Riesame e poi la Cassazione avevano annullato i decreti di sequestro e, all'esito dell'interrogatorio, ha presentato al gip Rossella Volpe un'istanza per chiedere l'attenuazione della misura. Oggi sono stati interrogati anche il funzionario Orazio Lisena, difeso dall'avvocato Leonardo Ciocia, che si è avvalso della facoltà di non rispondere, e gli imprenditori Paolo Conforti, Francesco Ieva e Pasquale Ieva.

Domani toccherà ai sei indagati finiti agli arresti domiciliari: Vincenzo Manzi e altri cinque tra imprenditori e dipendenti delle aziende coinvolte nell'inchiesta della Procura di Trani su tangenti in cambio di appalti. Si tratta di Francesco Sancilio, Mauro Giancaspro, Michele Palmiotti, Maurizio Bonafede e Vito De Robertis.
  • Anna Sara Castriotta
Altri contenuti a tema
"Appaltopoli", Caputo e Lisena lasciano il carcere. Ai domiciliari "Appaltopoli", Caputo e Lisena lasciano il carcere. Ai domiciliari Entrambi erano stati arrestati l'8 giugno scorso, accolte le istanze delle difese. Torna in libertà la Castriotta
"Appaltopoli", il Tribunale del Riesame: Caputo resta in carcere "Appaltopoli", il Tribunale del Riesame: Caputo resta in carcere Respinta la richiesta dei legali dell'ex assessore. Concessi i domiciliari all'ex consigliere Castriotta, tornano in libertà Sancilio e Tancredi
Il Gip ha deciso: Caputo, Castriotta e Lisena restano in carcere Il Gip ha deciso: Caputo, Castriotta e Lisena restano in carcere Respinte le richieste dei legali, resta in cella anche Tancredi. L'ex assessore non ha risposto al giudice Volpe
Appalti e tangenti: l'ex assessore Caputo non risponde al Gip Appalti e tangenti: l'ex assessore Caputo non risponde al Gip Il politico molfettese, in carcere a Trani, si è avvalso della facoltà di non rispondere
Tangenti al Comune di Molfetta: al via gli interrogatori di garanzia Tangenti al Comune di Molfetta: al via gli interrogatori di garanzia Il primo a comparire davanti alla gip che ha firmato l'ordinanza, Volpe, sarà l'ex assessore Caputo
Tangenti nelle buste o lavori nel lido: smascherato «il sistema Molfetta» Tangenti nelle buste o lavori nel lido: smascherato «il sistema Molfetta» In manette 16 persone, anche l'ex assessore Caputo. Numerosi i passaggi di mazzette alla base dell'ordinanza
Tangenti al Comune di Molfetta: «Appalti ad amici in cambio di denaro» Tangenti al Comune di Molfetta: «Appalti ad amici in cambio di denaro» 16 arresti: c'è l'ex assessore Caputo. Il procuratore Nitti: «Ognuno deve essere sentinella del proprio territorio»
"Appaltopoli" a Molfetta: in carcere Caputo, Castriotta e Lisena. I NOMI "Appaltopoli" a Molfetta: in carcere Caputo, Castriotta e Lisena. I NOMI 41 gli indagati, 34 persone fisiche e 7 società: c'è Minervini. 10 le persone in carcere, 6 agli arresti domiciliari
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.