Cantieri navali
Cantieri navali

A Molfetta nasce un comitato civico per tutelare Spiaggia Maddalena

L'obiettivo è contrastare l'abbandono e il degrado del sito

Da alcuni mesi, un gruppo di cittadini uniti dall'impegno per la tutela dei beni comuni e, in particolare, dei nostri beni storici e architettonici in degrado, ha costituito un Comitato Civico per contrastare l'abbandono dell'area storicamente adibita ai Cantieri navali in località Spiaggia Maddalena.

Il sito di Spiaggia Maddalena ha tutte le peculiarità per rientrare nel patrimonio di archeologia industriale da salvare dal degrado e valorizzare per finalità culturali e per incentivare un turismo di qualità e attento alla sostenibilità ambientale; oggi, quindi, diventa primario l'imperativo il non lasciar distruggere e depauperare ciò che ancora resta evitando il ripetersi dei crolli delle strutture storiche adibite a cantieri e la perdita dei tanti strumenti in uso ai "maestri d'ascia" e adibiti alla riparazione delle imbarcazioni.

C'è una Legge Regionale, la n. 1 del 2015, che attraverso una catalogazione dei beni ha come obiettivo quello di sfruttare quegli spazi che rischiano di essere destinati alla demolizione, dando dignità e nuova vita ad edifici che in molti casi oltre che essere di grande pregio architettonico, hanno scritto pagine importanti della storia industriale della Regione.

In questa città sono già stati persi negli ultimi decenni molti edifici appartenenti alla storia e all'economia del nostro territorio; pertanto, il Comitato civico Spiaggia Maddalena si adopererà per tre obiettivi possibili: per il recupero dell'area, per la contestuale realizzazione di un "Open Museum del maestro d'ascia e della marineria molfettese" che ne salvaguardi "in situ" gli oggetti/testimoni (bitte, argani, vasi, scivoli in acqua, seghe a carrello e altri) del ciclo produttivo delle nostre imbarcazioni tradizionali, e per un possibile rilancio del Settore.

Seguici sulla nostra pagina Facebook : https://www.facebook.com/Comitato-civico-Spiaggia-Maddalena; stiamo raccogliendo foto e testimonianze per non disperdere il patrimonio culturale ed economico di questa nostra bella pagina di storia cittadina.
    © 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.