Calcio
Calcio
Calcio

Molfetta Sportiva 1917: tra sogni e speranze

Comincia il nuovo corso per la società molfettese dopo la fusione.

Si respira un'aria particolare in quel di Molfetta. Le scuole sono chiuse, tanti si stanno godendo i primi tuffi al mare, ma onestamente, c'è dell'altro. Negli occhi dei tanti tifosi biancorossi si nota una luce diversa. La Molfetta Sportiva 1917 è, finalmente, tornata a mostrare i muscoli, a far parlare di sé. Lanza, quello che sembrava mettere solo i soldi, si è "piegato", ha accettato di sedersi ad un tavolo e trattare. Ok, è costato un'enormità - visto il personaggio - ma volete mettere la soddisfazione di averlo fatto riportando il calcio (quello vero) a Molfetta?

Stessi colori, bianco e rosso, società unica, stessa categoria e quel ripescaggio in Serie D che chissà....fa sognare anche i più scettici. Tutto molto bello, tutto vero. La fusione è realtà. Ecco, se il molfettese se la gode, il "Sudest Locorotondo" di Francesco Palmisano rosica. Qui in molti faticano a comprendere cosa sia accaduto. Accordo raggiunto, poi saltato. Ma portare il Titolo Sportivo da Locorotondo a Molfetta, non giustifica il fatto e la volontà voler "comandare" o meglio dettare legge nelle scelte societarie. Non può parlarsi di collaborazione sportiva in questo caso. Da qui la voglia di dirsi: arrivederci e grazie.

A Molfetta da anni si chiedeva di unificare le due società perché fare la "guerra" tra piccole non serve, soprattutto quando i colori per cui tifare sono gli stessi e delle stessa città. Tanti sono i fattori a favore di questa tesi: senza soldi,- anche nelle categorie inferiori - è complicato fare del buon mercato. E' come andare all'Ipercoop e sperare di fare la spesa con il solo euro del carrello. Ma ora i soldi ci sono, l'organizzazione societaria pure, dopo aver collezionato più fallimenti che gioie negli ultimi anni.

Troppe parole in queste settimane mentre, a fatti, eravamo a zero. Ecco, la tendenza, negli ultimi giorni, pare cambiata. Ora Lanza si è convinto, meglio concentrarsi sul mercato e sul futuro, anche perché, il popolo biancorosso si aspetta almeno una grande stagione (e un grande mercato).

La Molfetta Sportiva 1917 ora può diventare una potenza, un treno merci a velocità supersonica. Speriamo che sarà difficile starle dietro...
  • Calcio
  • molfetta sportiva
Altri contenuti a tema
Lo stadio "Paolo Poli" di Molfetta riapre le porte ed è subito festa Lo stadio "Paolo Poli" di Molfetta riapre le porte ed è subito festa Nel corso della serata è stata intitolata la tribuna a Sandro Fiore, presidente della Molfetta Sportiva
Il titolo del Bisceglie e la serie C a Molfetta? Il titolo del Bisceglie e la serie C a Molfetta? Canonico avrebbe chiesto un incontro a Minervini. No secco della tifoseria
1 La dinastia Grieco continua: Giorgio al Bologna di Pippo Inzaghi La dinastia Grieco continua: Giorgio al Bologna di Pippo Inzaghi Il figlio di Vito, a nemmeno 18 anni, arriva nella squadra rossoblù
Molfetta Calcio, ufficiali l’acquisto di bomber Ventura e la conferma di Roselli Molfetta Calcio, ufficiali l’acquisto di bomber Ventura e la conferma di Roselli I biancorossi mettono a segno altri due colpi importanti per la nuova stagione
Anche il calcio a e il calcio a 5 molfettese contro l'antisemitismo Anche il calcio a e il calcio a 5 molfettese contro l'antisemitismo Sui campi e nei palazzetti la lettura di un brano tratto dal Diario di Anna Frank
Cento anni di calcio a Molfetta. Ieri la conferenza e l'apertura della mostra Cento anni di calcio a Molfetta. Ieri la conferenza e l'apertura della mostra Presenti Angela Amato, Tommaso Minervini, Giuseppe Saverio Poli e Gaetano Salvemini
ASD Sporting Fulgor Molfetta 1917: serve l’omologazione dello stadio per la Serie D ASD Sporting Fulgor Molfetta 1917: serve l’omologazione dello stadio per la Serie D All’attenzione della Co.Vi.So.D. il terreno di gioco, gli spogliatoi e gli spazi della struttura
2 Saverio Bufi: «il calcio molfettese non merita la situazione attuale» Saverio Bufi: «il calcio molfettese non merita la situazione attuale» «Il calcio a Molfetta è in agonia da 20 anni»
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.