Consiglieri centrodestra
Consiglieri centrodestra
Politica

"Zona 30" in centro a Molfetta. Il centrodestra: «Siamo molto scettici»

Le riflessioni sul tema: «Non sarebbe corretto far cassa sulla pelle dei cittadini»

Le forze politiche e civiche del centrodestra molfettese esprimono profondo scetticismo verso la recente decisione di imporre il limite di velocità di 30 km/h in alcune arterie stradali del centro cittadino: "Questa misura, sebbene presentata come un passo in avanti verso la sicurezza stradale e la sostenibilità ambientale, solleva una serie di questioni critiche riguardanti l'efficacia e le conseguenze pratiche per i cittadini e per l'economia locale del centro, già gravemente provata da una crisi economica ormai cronicizzata e su cui l'Amministrazione non sta intervenendo in alcun modo".

"Riteniamo che questa decisione sia stata presa per mero spirito emulativo verso città molto più grandi e con problemi di viabilità ben diversi da quelli di Molfetta. Non vi è stata, poi, alcuna consultazione pubblica e neppure una valutazione delle potenziali criticità per pendolari, imprese locali e servizi di emergenza. Temiamo che un simile limite di velocità possa congestionare significativamente il traffico, provocando potenziali ritardi negli interventi dei veicoli di soccorso".

"Pur condividendo l'obiettivo di rendere le nostre strade più sicure e la città più vivibile - affermano - abbiamo il forte timore che questa restrizione del limite di velocità possa dipendere dalla volontà dell'Amministrazione di fare cassa sulla pelle dei cittadini. Non ci è sfuggito, infatti, che negli ultimi giorni la Polizia Locale abbia incrementato le sanzioni agli automobilisti per eccesso di velocità mediante l'uso del "telelaser", peraltro con appostamenti in punti "strategici", come il tratto in discesa del ponte di Via Berlinguer, sul quale il limite di velocità è difficile da conservare anche a motore spento".

"Ci auguriamo che questo insensato, oltreché dannoso, abbassamento del limite di velocità a 30 km/h non sia volto ad effettuare analoghi controlli anche in centro città. Non sarebbe questo il modo corretto per risanare i bilanci comunali. Invitiamo, quindi, l'Amministrazione a tornare sui propri passi, adottando un approccio razionale e serio, che parta da interventi concreti sulle pericolose strade extraurbane dove molti nostri concittadini, anche giovanissimi, hanno drammaticamente perso la vita" concludono.
  • Politica
Altri contenuti a tema
Terremoto in Regione Puglia, il Movimento 5 Stelle: «Rimettiamo tutte le deleghe» Terremoto in Regione Puglia, il Movimento 5 Stelle: «Rimettiamo tutte le deleghe» Per la comunicazione ufficiale a Bari il presidente Giuseppe Conte
Caos politico a Bari, Logrieco (FdI): «La sinistra continua a voler giustificare l'ingiustificabile» Caos politico a Bari, Logrieco (FdI): «La sinistra continua a voler giustificare l'ingiustificabile» Le parole del coordinatore cittadino del partito di Giorgia Meloni
Corruzione elettorale, indagata Anita Maurodinoia: si è dimessa dall'incarico regionale Corruzione elettorale, indagata Anita Maurodinoia: si è dimessa dall'incarico regionale Emiliano ha accettato la decisione dell'ex assessore ai Trasporti
Scrutatori a Molfetta per le elezioni Europee 2024: c'è l'avviso pubblico Scrutatori a Molfetta per le elezioni Europee 2024: c'è l'avviso pubblico Le domande si potranno inviare entro il 24 aprile
Isa de Bari: «L'assoluzione con formula piena del sen. Azzollini ci deve far riflettere» Isa de Bari: «L'assoluzione con formula piena del sen. Azzollini ci deve far riflettere» La nota: «Il progetto era ambizioso e fattibile. Tanta speculazione sul tema»
M5S Molfetta, grande risposta della città all’incontro sull’Autonomia Differenziata M5S Molfetta, grande risposta della città all’incontro sull’Autonomia Differenziata Presente anche il sindaco di Noicattaro, Raimondo Innamorato
Fratelli d'Italia, alcuni molfettesi nel nuovo coordinamento provinciale Fratelli d'Italia, alcuni molfettesi nel nuovo coordinamento provinciale Le nomine dei vari dipartimenti rese note dalla sezione locale del partito
Questione rifiuti, il Consiglio comunale di Molfetta chiede un intervento concreto alla Regione Questione rifiuti, il Consiglio comunale di Molfetta chiede un intervento concreto alla Regione In Aula Carnicella presenti anche Tammacco e il direttore generale di AGER Puglia
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.