abusivi
abusivi
Enti locali

Via gli abusivi dall’area portuale

Firmata dal vicesindaco Maralfa l’ordinanza di sgombero

Firmata l'ordinanza di sgombero per occupazione abusiva dei venditori abusivi di prodotti ittici, ortofrutticoli e di altra natura nella zona della Banchina Seminario, della Banchina San Domenico e nella zona retrostante la capitaneria di porto, in seguito alle segnalazioni del comandante della capitaneria di Porto di Molfetta e del comandante della Polizia Locale. Questa ordinanza segue quella pubblicata all'albo pretorio sullo sgombero del mercatino etnico non autorizzato lungo il ciglio di banchina san Domenico.

«L'Amministrazione Comunale – si legge nell'ordinanza – all'indomani del proprio insediamento, ha adottato vari provvedimenti e dettato linee politiche di legalità tesi a liberare l'area antistante Piazza Minuto Pesce, I'isola salvagente e le zone portuali dalla presenza di venditori abusivi, vari sono stati gli interventi della Capitaneria di Porto, dei Carabinieri, della Polizia locale e della Guardia di Finanza per le medesime finalità.
Quanto alla già registrata presenza nella zona retrostante la Capitaneria di "venditori" di alimenti e bevande di non certificata provenienza, deve fondatamente presumersi che tale situazione possa rappresentare una fonte di negativa emulazione da parte di altri abusivi i quali potrebbero a loro volta, sulla scorta di una pretesa quanto inesistente "parità", sentirsi autorizzati ad allocare in quella ed altre zone di richiamo turistico impianti per la vendita in nero, chioschetti abusivi, se non addirittura come in passato accaduto, tendopoli».

E ancora. «Proprio la non certificata provenienza degli alimenti e bevande (ittici e di altra natura) nella zona in esame, frequentata da bagnanti, famiglie e bambini, crea senza dubbi di sorta criticità di natura igienico sanitaria e si palesa lesiva della salute pubblica che una Amministrazione comunale, nell'interesse della collettività, ha il dovere di tutelare.
E dunque, proseguendo nel solco delle attività di controllo e tutela già avviate da questa Amministrazione e destinate a proseguire con I'adozione di graduali ma imminenti provvedimenti antiabusivismo su tutto il territorio cittadino, si impone una attività di prevenzione finalizzata ad evitare che fenomeni come quelli innanzi descritti possano stabilmente radicarsi».
  • abusivi
  • venditori ambulanti
Altri contenuti a tema
Sgombero bancarelle abusive su banchina San Domenico: situazione ingombrante Sgombero bancarelle abusive su banchina San Domenico: situazione ingombrante Ricomincia la partita a scacchi tra il Comune e gli ambulanti
Ambulanti e commercianti a posto fisso: figli e figliastri Ambulanti e commercianti a posto fisso: figli e figliastri Tolleranza zero ma non per tutti
Approda a Lama Scotella la protesta pacifica degli ambulanti di colore Approda a Lama Scotella la protesta pacifica degli ambulanti di colore La loro richiesta: «Vogliamo solo lavorare, non vogliamo altro»
Abusivi e regolari “in cerca di spazio”: un fenomeno in ascesa Abusivi e regolari “in cerca di spazio”: un fenomeno in ascesa Non solo bancarelle a ogni angolo. Adesso anche molti venditori regolari cercano il loro “posto al sole”.
Via i venditori di colore da banchina san Domenico Via i venditori di colore da banchina san Domenico Tre giorni per lasciare liberi gli spazi rimuovendo bancarelle e automezzi
Vita dura per chi “occupa” case abusivamente Vita dura per chi “occupa” case abusivamente Le novità del Piano Casa del Governo
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.