I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Truffe agli anziani, i consigli dei Carabinieri

La campagna d'informazione continuerà nei prossimi giorni, da aprile a giugno, con un incontro a Molfetta

Le tecniche adottate dai truffatori per raggirare gli anziani sono estremamente subdole e fantasiose, presentano però schemi ricorrenti: conoscerli è il primo passo per difendersi.

È proprio questo il fine che si sono prefissati i Carabinieri del Comando Provinciale di Bari su tutto il territorio della città metropolitana che, con una capillare campagna d'informazione, incontri e conferenze in circoli, centri di aggregazione e parrocchie, stanno incontrando le persone anziane per metterle in guardia dalle principali tecniche messe in atto dai truffatori.

Nei giorni scorsi, nei vari comuni della provincia Barese, i Carabinieri hanno già effettuato diversi incontri con gli anziani e descritto loro come questi soggetti facciano leva sui sentimenti più profondi e viscerali, come ad esempio l'amore di una madre per i propri figli, dei nonni per i nipoti, per raggirare le loro vittime.

Come nel caso della truffa del finto incidente stradale, dove il truffatore, qualificandosi come avvocato o rappresentante delle forze dell'ordine, prospetta all'ignara vittima che il figlio o il nipote sarebbe rimasto coinvolto in un sinistro chiedendo una "cauzione" per evitare conseguenze penali.

O ancora il pacco ordinato dal figlio o dal nipote, che viene consegnato con urgenza a casa dell'anziano parente a fronte del pagamento di una somma in contante o del finto tecnico che si introduce nell'abitazione col pretesto di procedere al controllo di utenze, approfittando poi della distrazione della vittima per impossessarsi di denaro o preziosi.

Al termine degli incontri, i Carabinieri hanno consegnato un opuscolo informativo, redatto dal Comando Provinciale di Bari, con preziosi e pratici consigli su come prevenire le truffe e invitato gli anziani a comporre il 112 sia in caso di necessità sia anche quando hanno il semplice dubbio di trovarsi davanti ad un tentativo di truffa.

La campagna d'informazione continuerà nei prossimi giorni, nei mesi di aprile, maggio e giugno, con incontri e conferenze programmate nei circoli, case comunali, centri parrocchiali e centri di aggregazione nei comuni di Bari, Palo del Colle, Modugno, Sannicandro di Bari, Bitetto, Bitonto, Grumo Appula, Bitritto, Toritto, Polignano a Mare, Mola di Bari, Conversano, Alberobello, Locorotondo, Monopoli, Altamura, Gravina in Puglia, Poggiorsini, Santeramo in Colle, Cassano delle Murge, Gioia del Colle, Acquaviva delle Fonti, Putignano, Turi, Sammichele di Bari, Molfetta, Corato, Terlizzi, Adelfia, Capurso, Cellamare, Noicattaro, Rutigliano, Triggiano e Valenzano.

In particolare, i prossimi incontri sulla città di Bari sono stati fissati l'8 aprile, alle ore 17.00, presso la chiesa del SS. Redentore - zona Libertà, nonché il martedì di ogni settimana dei mesi di aprile e maggio, dalle ore 09:30 alle ore 11:00, presso la Chiesa della Resurrezione in zona Japigia.
Truffe agli anziani, i consigli dei CarabinieriUn opuscolo redatto dal Comando Provinciale di Bari
  • Carabinieri Molfetta
Altri contenuti a tema
24enne morto nel cantiere, la famiglia chiede «silenzio». Oggi l'autopsia 24enne morto nel cantiere, la famiglia chiede «silenzio». Oggi l'autopsia L'avvocato Petruzzella: «Nella tragedia, una sola certezza: si trattava di un ragazzo per bene». Proseguono le indagini
Tenta di rapinare un anziano in strada: «Minacciato con un paio di forbici» Tenta di rapinare un anziano in strada: «Minacciato con un paio di forbici» È accaduto lungo corso Umberto, l'uomo ha 83 anni ed è ancora sotto shock. Il rapinatore si è dato alla fuga
Forze dell'ordine: anche a Molfetta l'uso della pistola taser Forze dell'ordine: anche a Molfetta l'uso della pistola taser L'annuncio del sottosegretario Molteni. Si tratta di un'arma ad impulsi elettrici per la gestione di situazioni critiche
Agguato in via Ruvo: il 18enne lascia il carcere. Ai domiciliari Agguato in via Ruvo: il 18enne lascia il carcere. Ai domiciliari Il Gip di Trani ha accolto l’istanza dell'avvocato del giovane, riconoscendo l’affievolimento delle esigenze cautelari
Vite bruciate: armiere a 16 anni, proseguono le indagini a Molfetta Vite bruciate: armiere a 16 anni, proseguono le indagini a Molfetta Il minore, che sognava di fare il calciatore, è finito agli arresti domiciliari. Si scava fra le sue frequentazioni
Caccia a un'auto, Carabinieri di Molfetta si schiantano. Feriti due militari Caccia a un'auto, Carabinieri di Molfetta si schiantano. Feriti due militari Una Giulietta non s'è fermata all'alt: inseguimento a Giovinazzo. Poi l'impatto con un mezzo agricolo in piazza Sant'Agostino
56 chilogrammi di droga trovati in un magazzino a Molfetta - VIDEO 56 chilogrammi di droga trovati in un magazzino a Molfetta - VIDEO Il carico di hashish e marijuana, per un valore superiore ai 500mila euro, è stato scoperto dai Carabinieri. Indagini per far luce sulle responsabilità
Avvocato assolto dall'accusa di stalking: «Il fatto non sussiste» Avvocato assolto dall'accusa di stalking: «Il fatto non sussiste» L'uomo, di 59 anni, era accusato di aver commesso alcuni reati nei confronti di quattro militari dell'Arma
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.