Un'aula del Tribunale
Un'aula del Tribunale
Cronaca

Rapina nella casa dell'avvocato Navach: chiesto il processo per un 49enne

Per Nicola Altieri, di Molfetta, la Procura ha chiesto il rinvio a giudizio. L'udienza preliminare inizierà l'8 marzo 2018

La Procura della Repubblica di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio per i presunti responsabili della rapina in casa dell'avvocato barese Massimo Navach commessa in pieno giorno l'8 febbraio scorso. Agli imputati sono contestati i reati di rapina pluriaggravata, sequestro di persona e detenzione illegale di arma da sparo.

Stando alle indagini della Squadra Mobile, coordinate dal pm Bruna Manganelli, i rapinatori entrarono in casa armati di pistola, immobilizzarono la figlia minorenne dell'avvocato e la domestica e, minacciando di morte la moglie del professionista, si fecero consegnare denaro, gioielli, orologi e altri preziosi del valore complessivo di circa 700 mila euro.

Verso le ore 13.00, secondo l'accusa, approfittando del fatto che la domestica aveva aperto la porta di ingresso per far entrare la ragazzina che tornava da scuola, i pregiudicati Domenico Ottomano, 51enne di Capurso, e Nicola Altieri, 49enne di Molfetta, con il volto coperto da passamontagna si sarebbero introdotti nell'appartamento e avrebbero immobilizzato con nastro adesivo mani e piedi della domestica e poi della ragazza, dopo averle tappato la bocca per non farla gridare e chiedere aiuto, sotto la minaccia di una pistola.

«Se stai zitta non ti succede niente, se urli ammazzo te o tua figlia» avrebbero detto poi alla moglie, costringendola ad aprire la cassaforte e a consegnare i preziosi. I malfattori sarebbero quindi fuggiti a bordo di un'auto guidata dal presunto complice, il 67enne barese Gennaro Urbano.

Nel procedimento sono coinvolti anche altri due pregiudicati baresi, il 26enne Gianluca Ghiadri e la 49enne Rosanna Barba, accusati di un'altra tentata rapina in una villa a Torre a Mare. L'udienza preliminare nei confronti dei cinque indagati inizierà l'8 marzo 2018 dinanzi al giudice dell'udienza preliminare del Tribunale di Bari Giulia Romanazzi.

La famiglia vittima della rapina, difesa dall'avvocato Nicola Quaranta, si costituirà parte civile.
  • Rapine Molfetta
  • Nicola Altieri
Altri contenuti a tema
Scavalca il bancone e fugge con 1.000 euro, rapina alle Poste Scavalca il bancone e fugge con 1.000 euro, rapina alle Poste Due rapinatori hanno preso di mira la filiale di via Cormio. Paura tra le persone presenti, indagano i Carabinieri
3 Rapinano commesse mentre vanno a versare l'incasso Rapinano commesse mentre vanno a versare l'incasso Rapina shock questo pomeriggio in via Rattazzi. Bottino ingente, indagano i Carabinieri di Molfetta
Banditi armati seminano il panico nel McDonald's. Terzo colpo in 24 ore Banditi armati seminano il panico nel McDonald's. Terzo colpo in 24 ore Due malviventi hanno assalito la paninoteca alle ore 23.00. Fuggiti in moto, sul posto i Carabinieri
1 Doppia rapina in via Azzarita: è lo stesso rapinatore Doppia rapina in via Azzarita: è lo stesso rapinatore I colpi alla tabaccheria Veneziano ed al supermercato Despar. Ad agire un uomo armato di pistola
1 Imprenditore molfettese rapinato dell'orologio Rolex Imprenditore molfettese rapinato dell'orologio Rolex È accaduto in piazza Gramsci. In azione due sconosciuti armati di una pistola e di una mazza da baseball
22 Rapina all'MD Discount. Un ombrello come arma Rapina all'MD Discount. Un ombrello come arma Due giovani, alle ore 19.25, sono riusciti a farsi consegnare 200 euro. Sul posto i Carabinieri
1 Tentata rapina all'oleificio Terra di Olivi. Soci in ostaggio, banditi in fuga Tentata rapina all'oleificio Terra di Olivi. Soci in ostaggio, banditi in fuga I rapinatori sono fuggiti quando sono arrivate le Guardie Campestri. Si è rischiato lo scontro a fuoco con i Carabinieri
16 Rapinata mentre è sull'auto in sosta Rapinata mentre è sull'auto in sosta La vittima è una donna. Due uomini, sotto la minaccia di una pistola, si sono dileguati con la sua borsa
© 2001-2018 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.