Ancona, Minervini e Aloia
Ancona, Minervini e Aloia

Presentato il Comandante della Polizia Locale di Molfetta Cosimo Aloia

Incontro questa mattina con il sindaco Minervini, l'assessore Ancona e i dirigenti comunali

Il contrasto al degrado urbano come priorità.

È questo l'obiettivo di Cosimo Aloia, dall'8 luglio scorso comandante della Polizia Locale di Molfetta e oggi presentato alla stampa nel corso di una conferenza alla presenza del sindaco Tommaso Minervini, dell'assessore alla Sicurezza Antonio Ancona, ma anche dell'ex dirigente ad interim del Comando Enzo Balducci. Presenti anche i dirigenti del Comune e l'assessore Mariano Caputo.

«Per noi è importante perché fin dall'inizio abbiamo posto importanza sulla sicurezza come principio di qualità della vita. Abbiamo ricostruito un corpo di Polizia Locale che fosse all'altezza», ha spiegato Tommaso Minervini, visibilmente soddisfatto mentre parla «di altro tassello che si aggiunge alla costruzione di senso civico e senso di comunità in questa città».

Aloia, con già alle spalle esperienze nel corpo a Bari e al comando di quelli di Bitetto e Toritto, ha ascoltato il primo cittadino e ha spiegato anche come abbia già avuto modo di conoscere gli agenti. «Mi auguro di aver dato alla città un punto di riferimento», continua il primo cittadino, che ha scelto il nuovo numero uno della Polizia Locale in una rosa di nove candidati, selezionando i curricula.

«Un comando strutturato, organizzato, con attrezzature e logistica, bilanciato tra anziani e giovani. Ci sono margini migliorativi sotto ogni aspetto ma abbiamo un buon punto di partenza», sono state le prime parole di Aloia. «Noi dobbiamo far rispettare le regole sapendo di far un lavoro difficile. Dobbiamo saper intervenire, soprattutto sulle tecniche di comunicazione, sulla formazione, conoscendo tutto il territorio nelle sue specificità», ha continuato.

Perché il Comando di Polizia Locale è ormai non solo più viabilità e traffico. «Intervenire nella lotta al contrasto al degrado urbano è fondamentale perché è ciò che per prima fa percepire ai cittadini la nostra presenza sul territorio», ha concluso Aloia.
  • Polizia Locale Molfetta
Altri contenuti a tema
Emergenza Covid: oltre 60 sanzionati. In regola 23 esercizi su 25 Emergenza Covid: oltre 60 sanzionati. In regola 23 esercizi su 25 Controlli intensificati da parte della Polizia Locale. L'appello di Aloia ai molfettesi: «Rispettate le norme»
Rapinatori di Rolex: braccati dalla Polizia Locale, fuggono a piedi. Auto recuperata Rapinatori di Rolex: braccati dalla Polizia Locale, fuggono a piedi. Auto recuperata Serata movimentata per una volante del Comando. Il colpo in corso Alighieri, vittima un commerciante 70enne. Poi la fuga
1 Case popolari nel mirino: la Polizia Locale sventa un'occupazione abusiva Case popolari nel mirino: la Polizia Locale sventa un'occupazione abusiva L'episodio in via Papa Pacelli, pronto l'intervento degli agenti del Comando molfettese: trovata la porta scassinata
1 Velo ok, su via Bisceglie e via Giovinazzo: limite di 50 km/h. Su viale XXV aprile scende a 30 km/h Velo ok, su via Bisceglie e via Giovinazzo: limite di 50 km/h. Su viale XXV aprile scende a 30 km/h La disposizione della Polizia Locale. Domani la presentazione del piano comunale per la sicurezza stradale
Rifacimento delle strade, chiude al traffico Via Domenico Picca Rifacimento delle strade, chiude al traffico Via Domenico Picca Stessa disposizione anche per Via Santa Colomba
Abbandona materiale di risulta nel cantiere del nuovo mercato. Un uomo sanzionato a Molfetta Abbandona materiale di risulta nel cantiere del nuovo mercato. Un uomo sanzionato a Molfetta Ad agire la Polizia Locale agli ordini del comandante Aloia. Nei guai un 30enne residente a Trani
5 Controlli della velocità sulle strade di Molfetta: per un anno 15 "Velo Ok" Controlli della velocità sulle strade di Molfetta: per un anno 15 "Velo Ok" Saranno dislocati in via sperimentale sull'intero territorio comunale
«Nessuna bambina sottratta, il provvedimento sarà impugnato» «Nessuna bambina sottratta, il provvedimento sarà impugnato» Lo scrive l'avvocato Tedeschi, legale del padre della minore: «L'atto del Tribunale non è fondato su quanto realmente accaduto»
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.