Conferenza
Conferenza

Presentato a Molfetta il progetto "Luoghi comuni"

Ieri la conferenza stampa a Lama Scotella

Un progetto finalizzato alla valorizzazione di progetti di innovazione sociale da realizzare in spazi pubblici spesso trascurati o sottoutilizzati. In estrema sintesi è questo il principio di base su cui si fonda l'iniziativa "Luoghi Comuni" ideata dalla Regione Puglia e promossa dalle Politiche Giovanili e dall'ARTI, Agenzia Regionale per la Tecnologia e l'Innovazione.

L'iniziativa è stata presentata oggi in conferenza stampa presso la sede comunale di Lama Scotella, alla presenza dell'assessore alle politiche del lavoro Gabriella Azzollini e dell'assessore alle politiche giovanili Angela Panunzio. Ad illustrare nel dettaglio il quadro è stato Marco Ranieri, esponente per l'Agenzia ARTI, che si occupa proprio di finanziare progetti di promozione giovanile che al tempo stesso possano permettere di rivalutare il patrimonio locale. Presente all'evento anche il Sindaco Minervini.
Esistono grandi risorse a disposizione delle amministrazioni cittadine e ci sono tanti spazi di valore storico e culturale che spesso vengono dimenticati. Spazi che aspettano solo di essere rispolverati per tornare a essere luoghi, da mettere al servizio di ragazzi con idee e voglia di creare attività utili al bene comune. La rivalutazione dello spazio pubblico non è però il fine di "Luoghi Comuni" bensì il mezzo: occorre fornire in primis opportunità d'azione che indirettamente possano permettere una condivisione di ambienti fin qui preclusi alla cittadinanza. I destinatari sono le associazioni composte per la maggior parte da giovani con età compresa fra i 18 e i 35 anni, per un progetto che si propone di creare una proficua alleanza fra Enti Pubblici, Comuni e Regione.

Naturalmente, per ogni spazio che verrà candidato a far parte di questa iniziativa ci saranno dei parametri da rispettare: dovrà trattarsi di ambienti localizzati sul territorio della Regione Puglia, di proprietà pubblica per un periodo di almeno 36 mesi e soprattutto in buono stato di conservazione, dunque senza la necessità di interventi di manutenzione straordinaria. Ciascun Ente potrà presentare un massimo di 3 candidature per volta, con una commissione giudicante della Regione che provvederà a fornire una valutazione per permettere di accedere al finanziamento. I progetti in questione dovranno avere una durata di 24 mesi, dei quali i primi 18 saranno coperti dal finanziamento pubblico che ammonterà a un massimo di 40.000 euro.
In questo momento sono stati presentati già 30 spazi in tutta la Puglia e, come dichiarato dall'Assessore Azzollini, anche Molfetta ha già proposto due candidature ossia l'Ospedaletto dei Crociati e l'edificio in Via Piazza (nel centro storico) dove un tempo si trovava Libreria Corto Maltese. Nel primo caso si tratta di una struttura dal grande valore turistico, risalente addirittura all'XI secolo (ultimo restauro nel 1998) e posta a Nord della Basilica della Madonna dei Martiri, fin qui poco utilizzata se non per saltuarie mostre o eventi culturali. Nel secondo caso invece l'utilizzo dell'ambiente potrà essere anche di natura imprenditoriale con la possibilità di avviare attività di gastronomia o in favore dell'artigianato locale. Si attendono naturalmente, nelle prossime settimane, altre proposte di spazi pubblici da riportare ad una piena attività.

Molfetta è una città piuttosto vivace sul fronte dell'associazionismo e questo progetto potrà ulteriormente favorire la genesi di idee socialmente innovative in grado di supportare eccellenze locali che spesso sono costrette ad affermarsi altrove.
  • comune di Molfetta
Altri contenuti a tema
Bandiere a Lama Scotella e studio di iniziative a favore, il Comune di Molfetta vicino al Venezuela nel caos Bandiere a Lama Scotella e studio di iniziative a favore, il Comune di Molfetta vicino al Venezuela nel caos Gli assessori Balducci e Panunzio al lavoro con l'associazione "Molfettesi nel mondo"
Ricco weekend di eventi a Molfetta tra Carnevale e la rassegna "Rosso Porpora" Ricco weekend di eventi a Molfetta tra Carnevale e la rassegna "Rosso Porpora" Tutti gli appuntamenti da non perdere in città
Il programma del Carnevale di Molfetta. E nel 2020 potrebbe tornare la sfilata dei carri allegorici Il programma del Carnevale di Molfetta. E nel 2020 potrebbe tornare la sfilata dei carri allegorici L'assessore Ancona: «Intendiamo sostenere la scuola dei maestri cartapestai locali»
Torna il divieto di passeggiare per alcune ore sulla muraglia di Molfetta Torna il divieto di passeggiare per alcune ore sulla muraglia di Molfetta Ordinanza del Sindaco: stop ai bivacchi in Via Ugo Bassi e sulla scale del "Calvario"
Il Pums di Molfetta da annullare? Lo deciderà il TAR Puglia Il Pums di Molfetta da annullare? Lo deciderà il TAR Puglia La richiesta proviene da un cittadino. Udienza nelle prossime settimane
Dua Lipa veste la creatività di Molfetta ai "Best New Artist 2019" Dua Lipa veste la creatività di Molfetta ai "Best New Artist 2019" L'abbigliamento a firma dell'azienda locale TuttoSub
1 Cantieri navali, porto turistico, mercato ittico all’ingrosso di Molfetta. Venerdì presentazione dei progetti Cantieri navali, porto turistico, mercato ittico all’ingrosso di Molfetta. Venerdì presentazione dei progetti Il 22 febbraio la presentazione agli operatori di settore e alla città
Suolo illegittimamente destinato a edilizia residenziale pubblica? Il Comune di Molfetta finisce in Tribunale Suolo illegittimamente destinato a edilizia residenziale pubblica? Il Comune di Molfetta finisce in Tribunale L'Ente si costituirà in giudizio per difendersi
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.