I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Pietre contro la porta. Anziana presa di mira da una baby gang

È accaduto venerdì in via Mazzara, la denuncia di un testimone: «L'aspetto più straziante sono state le lacrime della signora»

Può essere un valido passatempo terrorizzare un'anziana? Evidentemente lo è stato per una gang di ragazzini di Molfetta che, a quanto pare, avrebbe reso la vita impossibile ad una 60enne, tanto da convincerla a chiedere il supporto dei Carabinieri per porre un freno ad una maleducazione che ha oltrepassato ogni limite.

L'episodio sarebbe avvenuto venerdì scorso, nei pressi di un pianterreno di via Mazzara, a Levante. Qui un'anziana sarebbe stata sbeffeggiata da un nutrito stuolo di ragazzini, senza un motivo apparente. Poi si sarebbero armati di alcuni pezzi di asfalto. Obiettivo la porta d'ingresso e la serranda, presa a calci. «Le urla della signora sono state fortissime, e ci hanno attirato - ha detto un testimone -. Nel frattempo i membri del branco sono scappati via, rischiando di essere investiti».

Ma l'aspetto più straziante «è stato vedere questa povera signora anziana in lacrime, disperata, che si chiedeva perché e cosa avesse fatto per meritarsi questo». Sin qui le notizie negative. «Di contro, però, c'è da dire - ha continuato l'autore della segnalazione pervenuta presso la nostra redazione - che un gruppo di ragazzi presenti è subito intervenuto per presidiare la zona e fornire elementi utili per l'identificazione della baby gang», riuscita a dileguarsi a piedi per le vie adiacenti.

Il 25 agosto scorso, quattro giovanissimi (l'assalto fu filmato con uno smartphone) aggredirono vigliaccamente alle spalle un uomo in piazza Moro. Lo colpirono con un paio di calci, prima di fuggire. In quell'occasione intervenne anche il sindaco Tommaso Minervini. A distanza di meno di due mesi, la storia s'è ripetuta.
  • Carabinieri Molfetta
  • Baby-gang Molfetta
Altri contenuti a tema
A Molfetta la piazza di spaccio era «un affare di famiglia». Quattro arresti A Molfetta la piazza di spaccio era «un affare di famiglia». Quattro arresti In carcere Antonio Minervini, che partecipò ad un tentato omicidio nel 2020, sua moglie e i suoi due figli gemelli
San Silvestro a Molfetta: controlli e piazze blindate. Il piano sicurezza San Silvestro a Molfetta: controlli e piazze blindate. Il piano sicurezza In azione le forze dell'ordine, sorvegliate speciali piazza Paradiso e Vittorio Emanuele. Stop alla vendita di bevande in vetro
Un anno di cronaca: il 2022 a Molfetta Un anno di cronaca: il 2022 a Molfetta Dal rimorchiatore affondato all'incendio a Miragica, dall'incubo baby-gang alle rapine in serie di novembre
I furti di auto tornano in crescita. Ecco i consigli dei Carabinieri I furti di auto tornano in crescita. Ecco i consigli dei Carabinieri I ladri utilizzano congegni che consentono loro di raggiungere lo scopo senza danni sulla vettura. Intensificati i controlli
Sparò e ferì un 33enne in via Ruvo. Sarà giudizio immediato per un 19enne Sparò e ferì un 33enne in via Ruvo. Sarà giudizio immediato per un 19enne Non ci sarà la fase preliminare. La prima udienza è fissata per il 21 dicembre davanti al Tribunale di Trani
Appena scarcerato, viene arrestato per rapina. Torna in cella un 51enne Appena scarcerato, viene arrestato per rapina. Torna in cella un 51enne Vincenzo Salvatore Fornari è stato arrestato dai Carabinieri: sarebbe l'autore del colpo al negozio d'abbigliamento Matis
1 Rapina alla tabaccheria di via Roma. È il terzo colpo in meno di 48 ore Rapina alla tabaccheria di via Roma. È il terzo colpo in meno di 48 ore L'episodio questa mattina: il rapinatore si è fatto consegnare soldi e gratta e vinci. È fuggito a piedi, sul posto i Carabinieri
1 Due rapine in meno di un'ora a Molfetta: già rilasciato l'uomo fermato Due rapine in meno di un'ora a Molfetta: già rilasciato l'uomo fermato Un 51enne del posto, tornato in libertà da soli due giorni, è stato trattenuto in caserma e denunciato a piede libero
© 2001-2023 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.