ospedale molfetta
ospedale molfetta
Politica

Ospedale di Molfetta, Sinistra Italiana smentisce Tommaso Minervini

Il partito: «Atti certi e non il chiacchiericcio»

Caro Sindaco, sull'Ospedale di Molfetta:

-i documenti ufficiali dicono questo: il Piano di Riordino Ospedaliero regionale ( PRO ) del marzo 2016 e la successiva delibera di Giunta Regionale n. 53 del 23 gennaio 2018 pubblicata sul bollettino ufficiale della Regione Puglia n. 24 del 13-2-2018 hanno deciso che l'ospedale di Molfetta é classificato Ospedale di Base con 16 posti letto in chirurgia, 38 posti letto in medicina generale, 18 posti letto in ortopedia e traumatologia e che è prevista la chiusura dei reparti di Urologia e Cardiologia. Relativamente ai servizi sono previsti solo i servizi di anestesia, direzione sanitaria di presidio, farmacia ospedaliera, laboratorio analisi H6 (depotenziato), radiologia e servizio trasfusionale;

- i fatti (che tutti i cittadini di Molfetta possono vedere) ci descrivono un depotenziamento dell'ospedale, una struttura che, così come denunciato da noi in luglio 2018, negli ultimi anni ha perso dieci Primari, tutti andati in pensione e mai sostituiti, che da anni ha visto chiudere il reparto autonomo di Nefrologia, cui fanno riferimento tutti i pazienti nefropatici del nostro territorio, e metà del reparto di Medicina Interna e una previsione di chiusura dei reparti di Urologia e Cardiologia.

Sindaco, il chiacchiericcio chi lo ha fatto???? gli oltre 5.000 cittadini che hanno portato avanti una petizione per salvare il nostro Ospedale dalla chiusura e le manifestazioni a difesa della Sanità Pubblica in città??

Forse proprio il "chiacchiericcio" ha dato a Lei e alla sua giunta, più forza nel sostenere le ragioni dei cittadini che hanno visto il ridimensionamento dei posti letto e di servizi sanitari fondamentali per un territorio che raggiunge i 200mila abitanti.

Quindi, caro Sindaco, ora vogliamo ATTI CERTI da parte della REGIONE PUGLIA!! Altrimenti il "chiacchiericcio" e i movimenti a difesa dell'Ospedale si riformeranno subito!!

  • sinistra italiana
Altri contenuti a tema
SI Molfetta denuncia i ritardi per il centro antiviolenza SI Molfetta denuncia i ritardi per il centro antiviolenza Protesta del circolo locale in occasione del 25 novembre
Sinistra Italiana: «Sul Pulo serve piano di gestione e immediato rilancio del museo» Sinistra Italiana: «Sul Pulo serve piano di gestione e immediato rilancio del museo» Il partito: «La convenzione non basta»
Sinistra Italiana chiama Molfetta: «Mobilitiamoci per il Pulo» Sinistra Italiana chiama Molfetta: «Mobilitiamoci per il Pulo» Venerdì 31 agosto, alle ore 19, la manifestazione davanti alla dolina carsica
Sinistra Italiana esulta per l'approvazione del PUMS Sinistra Italiana esulta per l'approvazione del PUMS Il partito assicura vigilanza e attenzione sulla realizzazione del Piano
Natalicchio e SI: «Difendiamo la sanità pubblica a Molfetta e nel barese» Natalicchio e SI: «Difendiamo la sanità pubblica a Molfetta e nel barese» L'ex sindaco e il circolo firmano il testo voluto da Sinistra Italiana
1 SI: «Tavolo con sindaci e forze dell'ordine per la sicurezza stradale e la raccolta rifiuti» SI: «Tavolo con sindaci e forze dell'ordine per la sicurezza stradale e la raccolta rifiuti» Il partito denuncia i pericoli sulle strade e l'inquinamento di costa e agro
Sit-in di solidarietà: Molfetta abbraccia Matteo d'Ingeo Sit-in di solidarietà: Molfetta abbraccia Matteo d'Ingeo La città reagisce con un raduno all'intimidazione contro il coordinatore del Liberatorio Politico
#siamotuttimatteodingeo. Ma stavolta la solidarietà non basta #siamotuttimatteodingeo. Ma stavolta la solidarietà non basta d'Ingeo su Facebook: «Chiedo allo Stato di individuare i responsabili». Le reazioni della politica, da Mancini, a Piergiovanni alla Natalicchio
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.