neve protezione civile
neve protezione civile
Cronaca

Neve, il nostro grazie a tutti i Volontari

Ragazzi e ragazze impegnate in giro per la città a fronteggiare l'emergenza in silenzio e oltre le critiche

La neve in questi giorni ha creato non pochi disagi in città, ma questo è un dato certo e lampante per una città come Molfetta, abituata al massimo ad un inverno talvolta piovoso e con precipitazioni nevose che durano circa mezza giornata.

Si è cercato di far fronte all'emergenza come meglio si è potuto, ciò non toglie che si poteva fare meglio, come succede in ogni cosa. Certo Molfetta non è dotata di mezzi propri. Ma di uomini sì: tanti, silenziosi, esperti o alle prime armi.
Sono gli uomini e le donne, i ragazzi e le ragazze delle associazioni di volontariato cittadine che in questa emergenza non hanno battuto ciglio, hanno aiutato – e lo stanno facendo ancora – i cittadini e una città intera colta anche alla sprovvista.

Misericordia, Avs, Croce Rossa, SerMolfetta, Gepa e Guardie Ambientali, solo per citarne alcune, tutte presenti al Coc (Centro Operativo Comunale), sotto l'egida della Polizia Municipale. Tutte allertate, in giro per la città a prestare soccorso come di consueto, a pattugliare e regolare la circolazione, o ancora a scortare i mezzi spargisale anche di notte.

Tutti volontari. Hanno dovuto soccorrere e spingere auto in panne, raggiungere famiglie isolate e intrappolate dalla neve, senza l'energia che talvolta manteneva attivo l'apparecchio per l'ossigenoterapia; hanno portato farmaci essenziali per la vita, aiutato a rialzarsi tutti quelli caduti per il ghiaccio. E poi hanno rassicurato, hanno dato informazioni, hanno calmato i nervi di chi con questa neve si è fatto prendere dal panico.

Tutto questo sempre in silenzio, operando e basta, ricevendo in cambio un semplice grazie. Ma altre volte polemiche gratuite.

Qualcuno, lo ha ammesso, non avendo una grande storia associativa alle spalle è rimasto sorpreso dalla macchina complessa di soccorso che è stata messa in moto; ma la poca esperienza in situazioni di questo tipo – più uniche che rare a Molfetta – non gli ha impedito di buttarsi in quella macchina e diventare un ingranaggio che ha girato e lavorato come gli altri, come chi è ormai avvezzo a tutto.

Per questo il nostro grazie, e siamo sicuri quello dell'intera città di Molfetta, va proprio e in particolare a loro, ai volontari, a uomini e donne, ragazzi e ragazze che magari dopo il proprio turno di lavoro hanno indossato la divisa e hanno sfidato neve e ghiaccio. Grazie perché nonostante la fatica non hanno ceduto, perché hanno saputo vedere oltre le critiche – talvolta feroci e ingiuste – di una città soffocata e colta da una specie di psicosi collettiva delirante.

Di una cosa siamo sicuri, nella battaglia contro neve e ghiaccio, sono i volontari ad aver vinto.
imageWhatsApp Image atoWhatsApp Image atnononn
  • volontari
  • emergenza neve
Altri contenuti a tema
Il no allo stato di calamità per la neve arriva in Commissione Il no allo stato di calamità per la neve arriva in Commissione I consiglieri Damascelli e Colonna vogliono vederci chiaro
Emergenza neve: il Commissario Passerotti ringrazia tutte le associazioni di volontariato Emergenza neve: il Commissario Passerotti ringrazia tutte le associazioni di volontariato «Senso civico e spirito di servizio a favore della Comunità»
Emergenza neve: disponibili i moduli per i sopralluoghi alle aziende agricole Emergenza neve: disponibili i moduli per i sopralluoghi alle aziende agricole La documentazione deve essere presentata entro il 28 gennaio prossimo
Pd: «Preoccupati per i danni all'agricoltura. Continuino i controlli sull'aumento dei prezzi» Pd: «Preoccupati per i danni all'agricoltura. Continuino i controlli sull'aumento dei prezzi» Il partito si schiera con gli agricoltori dopo i danni provocati dalla neve
Emergenza neve: la Regione Puglia stanzia 1,5 milioni di Euro Emergenza neve: la Regione Puglia stanzia 1,5 milioni di Euro Dichiarato lo "stato di emergenza" per 30 giorni
Emergenza neve, i parlamentari pugliesi interrogano il Ministro Martina Emergenza neve, i parlamentari pugliesi interrogano il Ministro Martina Perrone: «Martina visiti le zone colpite»
Bancarelle tra il ghiaccio, scivolosi i marciapiedi: il "giovedì" dopo la neve. LE FOTO Bancarelle tra il ghiaccio, scivolosi i marciapiedi: il "giovedì" dopo la neve. LE FOTO Nessun problema su Via Salvucci. Disagi nelle strade circostanti
Rientra l'allerta, domani si torna a scuola. Ci sarà anche il mercato settimanale Rientra l'allerta, domani si torna a scuola. Ci sarà anche il mercato settimanale Molfetta riprende la propria quotidianità dopo giorni di emergenza
© 2001-2017 MolfettaViva è un portale gestito dall'associazione culturale MolfettaViva. Partita iva 07583470724. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.