La testa di bovino mozzata rinvenuta nella zona Asi
La testa di bovino mozzata rinvenuta nella zona Asi
Cronaca

Macabra scoperta a Molfetta: testa di bovino mozzata nella zona Asi

Non si esclude alcuna pista. L'episodio è stato segnalato ai Carabinieri che indagano per spiegare il macabro gesto

Elezioni Regionali 2020
Un messaggio oscuro oppure un macabro scherzo, ma di certo un episodio particolarmente stomachevole. Una testa di bovino mozzata è stata rinvenuta in un terreno agricolo in località San Lorenzo, nella zona Asi. Un avvertimento, un caso di macellazione clandestina o uno scherzo di cattivo gusto?

La macabra scoperta è stata fatta dal proprietario del fondo agricolo, che ha notato la testa mozzata del bovino, ed ha segnalato l'episodio ai Carabinieri ed alla Polizia Locale: nella denuncia è stata segnalata anche la presenza di un campo nomadi a circa 200 metri dal luogo del macabro ritrovamento. «La coincidente circostanza - denuncia il Liberatorio Politico - potrebbe far ipotizzare ad una pratica, non nuova, di macellazione abusiva».

«In questo momento, non è possibile che ci sia un campo nomadi di cui non si conosce la provenienza». Ma se il ritrovamento della testa di bovino mozzata non avesse alcun collegamento con loro, una pista d'indagine alternativa potrebbe essere ancor più preoccupante. Qualcuno, infatti, potrebbe aver voluto lasciare un messaggio al proprietario che ora i Carabinieri stanno cercando di interpretare. L'obiettivo è quello di risalire all'autore del vile gesto.

«Il conduttore del terreno che ha denunciato il ritrovamento - stando a quanto denuncia il movimento di Matteo d'Ingeo - ha subito nello scorso anno e nell'ultimo decennio altri atti intimidatori con incendi di alberi e distruzione di contatore e centralina elettrica dell'impianto irriguo in altri terreni di proprietà».
  • Carabinieri Molfetta
  • Testa mozzata Molfetta
Altri contenuti a tema
Auto rubate e cannibalizzate nascoste tra gli uliveti di Molfetta Auto rubate e cannibalizzate nascoste tra gli uliveti di Molfetta Si tratta di una Volkswagen e di una BMW ritrovate dai Carabinieri in contrada Maiorana
1 Covid-19, anche a Molfetta controlli con le forze dell'ordine Covid-19, anche a Molfetta controlli con le forze dell'ordine Un protocollo d'intesa è stato sottoscritto tra la Regione Puglia e la Prefettura di Bari
Colpi d'arma da fuoco in via Cormio, individuato il "pistolero": è un 47enne Colpi d'arma da fuoco in via Cormio, individuato il "pistolero": è un 47enne L'uomo, un pregiudicato, è stato denunciato dai Carabinieri. Ma non era solo: gli spari al culmine di una lite
Segnalati colpi di pistola: nessun bossolo trovato, è mistero Segnalati colpi di pistola: nessun bossolo trovato, è mistero L'episodio in via Cormio. Sono in corso i rilievi dei Carabinieri per ricostruire quanto denunciato al 112
"Halloween", Cassazione annulla sentenza di condanna: 32enne torna in libertà "Halloween", Cassazione annulla sentenza di condanna: 32enne torna in libertà Accolto il ricorso presentato dall'avvocato Michele Salvemini. Inammissibili i ricorsi presentati per altre 8 persone
Omicidio Parisi: rinviato a giudizio Farinola. La difesa chiede il rito abbreviato Omicidio Parisi: rinviato a giudizio Farinola. La difesa chiede il rito abbreviato I familiari della vittima si sono costituiti parte civile, i legali dell'omicida hanno chiesto l'abbreviato: la nuova legge lo impedisce
2 Traffico di droga. Coinvolto anche un carabiniere: era in servizio a Molfetta Traffico di droga. Coinvolto anche un carabiniere: era in servizio a Molfetta Giuliano Pasquale, di 54 anni, è finito ai domiciliari: è accusato di aver fornito informazioni riservate a un narcotrafficante albanese
"Ghost Wine": chiuse le indagini, 61 indagati. C'è un 56enne di Molfetta "Ghost Wine": chiuse le indagini, 61 indagati. C'è un 56enne di Molfetta Si tratta dell’operazione per l'adulterazione del vino che ha portato all'arresto di imprenditori, dipendenti ed enologi
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.