costa a ponente
costa a ponente
Territorio e Ambiente

Litorale di ponente: rifiuti, muretti a secco crollati e spiaggia inesistente

Zona nel più assoluto abbandono e degrado

Una stradina, qualche metro con una piccola pendenza verso il basso, poi una curva ed ecco un panorama da mozzare il fiato: Molfetta, in tutta la sua estensione. Il mare tra il vecchio e il nuovo porto, il vecchio "tiro a segno" dove si esercitavano i soldati nella seconda guerra mondiale, il Duomo maestoso, il campanile della chiesa di San Pietro. E poi ancora case, strade che quasi si sentono i rumori, le voci, la vita. E la facciata della Cattedrale, un altro campanile, forse della più recente chiesa di San Giuseppe.

Ai piedi cala San Giacomo. Di fatto la Storia, quella, sì, con la esse maiuscola. Il primo porto, quello dove arrivarono pellegrini e crociati. Oggi, complice anche le forti mareggiate di questi giorni, praticamente inesistente, accozzaglia di ciottoli tra cui prevalentemente bottiglie di birra. Il resto, lo lasciamo all'immaginazione. Lì, nel progetto dell'Amministrazione Natalicchio dall'estate 2014 avrebbe dovuto esserci la dog beach di cui resta solo una staccionata di legno, distrutta in alcuni punti ed erba alta abbastanza da non riuscire a vedere quali "sorprese" possano essere nascoste.

Andiamo oltre, oltre anche le tante villette private lasciate al loro destino. In fondo ognuno fa ciò che vuole della propria proprietà. E andare oltre, probabilmente non conviene. Forse perché è più facile tenere gli occhi chiusi, fare finta di niente, fare finta di non sapere. Non sapere che quella zona lì, quella a ridosso della Torre Calderina è un'oasi protetta. Ma protetta da chi? Protetta da cosa? Di certo non dall'inciviltà di chi getta mobili interi, porte, materassi, brandine. Ai lati della strada, a un certo punto, anche una sostanza bianca, molto simile alla schiuma da barba ma che schiuma da barba di sicuro non è. E poi ancora muretti a secco distrutti, che hanno ceduto in molte parti e la spiaggia anche qui, praticamente non c'è più.

"Non c'è più" sarà la frase che diremo se quanto prima non prendiamo tutti a difendere questo angolo di città.
Litorale a ponenteLitorale a ponenteLitorale a ponenteLitorale a ponente
  • Rifiuti
  • Degrado
  • rifiuti abbandonati
Altri contenuti a tema
Rifiuti: scadenze, agevolazioni e modalità di pagamento della Tari 2022 Rifiuti: scadenze, agevolazioni e modalità di pagamento della Tari 2022 Le informazioni fornite dal Comune di Molfetta
Scade il 31 dicembre il termine per pagare la quarta rata Tari del Comune di Molfetta Scade il 31 dicembre il termine per pagare la quarta rata Tari del Comune di Molfetta In caso di mancato recapito dell’avviso di pagamento si può richiederne copia presso gli sportelli comunali
Per Molfetta raccolta differenziata al 71% nel 2020: il report Per Molfetta raccolta differenziata al 71% nel 2020: il report La città inserita tra i Comuni "ricicloni" in provincia di Bari
I sindaci della città metropolitana insieme contro l'abbandono dei rifiuti I sindaci della città metropolitana insieme contro l'abbandono dei rifiuti Il 14 ottobre i primi cittadini a Bari con l'assessore regionale Maraschio
Multe e sanzioni a chi abbandona i rifiuti, Minervini: «Tolleranza zero» Multe e sanzioni a chi abbandona i rifiuti, Minervini: «Tolleranza zero» Il sindaco plaude il lavoro dell'assessore Mastropasqua e degli agenti di Polizia Locale
L’Anci Puglia a Emiliano: «Serve un tavolo operativo per contrastare l’abbandono dei rifiuti» L’Anci Puglia a Emiliano: «Serve un tavolo operativo per contrastare l’abbandono dei rifiuti» I sindaci, tra cui Tommaso Minervini, hanno chiesto un maggiore coordinamento sul piano regionale
A Molfetta Tari ridotta per le attività commerciali dal 15% al 50% A Molfetta Tari ridotta per le attività commerciali dal 15% al 50% Il provvedimento abbatterà la parte variabile dell'imposta
Altre 14 foto-trappole a Molfetta contro l'abbandono dei rifiuti Altre 14 foto-trappole a Molfetta contro l'abbandono dei rifiuti Contratto tra Ager e Comune: i nuovi strumenti rafforzeranno la tecnologia già a disposizione della Polizia locale
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.