I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Lite finisce nel sangue: spunta un coltello, ferito un 20enne

L'episodio è avvenuto ieri sera sul lungomare Colonna. Indagano i Carabinieri: si cercano tre persone

La discussione che si trasforma in un litigio, lo scontro verbale che sfocia in un accoltellamento. È accaduto ieri sera, alle ore 22.00, a Molfetta, dove un 20enne - sulla base delle notizie fatte filtrare dagli inquirenti - è stato ferito ad un fianco. Soccorso è stato condotto in ospedale: non è in pericolo di vita.

L'accoltellamento è avvenuto all'esterno del centro Phoenix: la vittima, ospite della comunità educativa sita sul lungomare Colonna, è stata raggiunta da ​«due, al massimo tre coetanei esterni alla struttura», rivelano fonti investigative. Non è chiaro se i ragazzi si conoscevano già o se il giovane sia stato provocato, fatto sta che ne è nata una discussione accesa. Dalle parole si è passati ai fatti: uno dei tre ha quindi estratto un coltello e ha colpito il giovane ad un fianco.

Poi, assieme ai suoi complici, è scappato. Immediato l'allarme e sul posto sono giunti i soccorsi, due ambulanze del 118 e i Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile per isolare l'area e avviare le indagini. Il personale sanitario, dopo aver prestato le prime cure al ferito - che presentava i chiari segni di una ferita di arma da taglio - lo ha condotto al pronto soccorso dell'ospedale di Molfetta: il giovane non è in pericolo di vita. Se la caverà con 10 giorni di prognosi.

I Carabinieri hanno avviato le indagini per ricostruire il caso e capirne le motivazioni: sinora, però, non è stata rinvenuta l'arma usata per ferire il 20enne, mentre proseguono le ricerche dei responsabili da parte dei militari della locale Compagnia che hanno già vagliato le immagini delle telecamere della zona.
  • Carabinieri Molfetta
  • Accoltellamenti Molfetta
  • Feriti Molfetta
Altri contenuti a tema
Controlli a tappeto dei Carabinieri, scattano due arresti e quattro denunce Controlli a tappeto dei Carabinieri, scattano due arresti e quattro denunce Posti di blocco e perquisizioni in tutto il territorio: lite su corso Umberto, un 19enne confinato ai domiciliari
Calci e pugni in strada: ubriaco dà in escandescenza, fermato un 19enne Calci e pugni in strada: ubriaco dà in escandescenza, fermato un 19enne Il giovane è stato arrestato dai Carabinieri: è accusato di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale
Tentata rapina ad un commerciante, arrestato. Si cerca il complice Tentata rapina ad un commerciante, arrestato. Si cerca il complice Si tratta di un 21enne molfettese fermato ieri sera dai Carabinieri: il giovane è finito nel carcere di Trani
Picchia la moglie per mesi. Scattano le indagini e finisce in carcere Picchia la moglie per mesi. Scattano le indagini e finisce in carcere L'ha malmenata anche quando era incinta, i Carabinieri hanno applicato il Codice Rosso: nei guai un 23enne
1 Case popolari nel mirino: la Polizia Locale sventa un'occupazione abusiva Case popolari nel mirino: la Polizia Locale sventa un'occupazione abusiva L'episodio in via Papa Pacelli, pronto l'intervento degli agenti del Comando molfettese: trovata la porta scassinata
Scatta l'antifurto nebbiogeno: intervengono i Vigili del Fuoco Scatta l'antifurto nebbiogeno: intervengono i Vigili del Fuoco L'episodio alle ore 02.00, quando il gas ha invaso l'agenzia Izi Play. Indagini in corso
2 Picchiata in strada. Il video del pestaggio diventa virale sui social Picchiata in strada. Il video del pestaggio diventa virale sui social Qualcuno ha filmato l'aggressione contro una ragazza dal cellulare e ha diffuso il video, senza sporgere denuncia
Auto rubate e cannibalizzate nascoste tra gli uliveti di Molfetta Auto rubate e cannibalizzate nascoste tra gli uliveti di Molfetta Si tratta di una Volkswagen e di una BMW ritrovate dai Carabinieri in contrada Maiorana
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.