Guardie zoofile e cuccioli
Guardie zoofile e cuccioli
Cronaca

Le guardie zoofile sottraggono due cuccioli a due senza fissa dimora

Titti la Volpe: «Situazione vergognosa: intervenga il Comune e l’Asl»

Una catapecchia in un campo colmo di spazzatura, a due passi dal Cimitero: all'interno rifiuti di ogni genere, sporcizia e sudiciume. Una situazione ai limiti igienico sanitari.

E' qui che ieri sono intervenute le guardie zoofile della lega nazionale per la difesa del cane, nucleo provinciale di Bari, per farsi consegnare due cuccioli di pochi mesi da due uomini, di nazionalità estera, che hanno fatto diventare questo posto la loro casa.
Adesso i cani sono ospitati presso il canile.

«Questa situazione è conosciuta da tutti, non solo dalla Lega del Cane ma anche dalle istituzioni e dalle forze dell'ordine. Abbiamo ricevuto innumerevoli segnalazioni sia sui canali di comunicazione ufficiali della Lega del Cane sia privatamente. Sono anni che interveniamo ma tutto si ripresenta», spiega Titti La Volpe, presidente della Lega del Cane locale.

«Questi due uomini, alcolisti cronici, vivono in condizioni pietose ed è una vergogna per un paese che vuole considerarsi civile. Con loro ci sono quattro cani adulti e fino a ieri questi due cuccioli che abbiamo trovato terrorizzati, con la pancia gonfia. Noi siamo intervenuti su quanto ci compete, ma è necessario che tutta la città sappia di questa vicenda e che intervengano assistenti sociali, Comune e Asl per aiutare questi due essere umani», denuncia.

«Il problema è che la gente abbandona a loro gli animali e ciò non è tollerabile: escludo che ai cani possano aver fatto del male ma basta vedere lo stato del luogo in cui vivono per capire che non è possibile consentire a degli essere viventi, uomini e animali, di vivere così, non è dignitoso», conclude.

I due uomini sono da anni a Molfetta e campano chiedendo l'elemosina nei pressi di alcuni esercizi commerciali nella zona di Ponente.
  • lega del cane
  • Guardie zoofile
Altri contenuti a tema
1 Altri bocconi avvelenati contro gli animali per le strade di Molfetta Altri bocconi avvelenati contro gli animali per le strade di Molfetta Ritrovamenti in via Roma e via XX settembre. Lega del Cane: «Situazione grave»
1 Cani morti avvelenati a Molfetta, i proprietari: «Chi ha visto denunci» Cani morti avvelenati a Molfetta, i proprietari: «Chi ha visto denunci» I due episodi in via San Giacchino. Ma le segnalazioni giungono anche dalla zona di via San Francesco d'Assisi
1 Due cani morti avvelenati a Molfetta. Gli episodi su via San Gioacchino Due cani morti avvelenati a Molfetta. Gli episodi su via San Gioacchino La Lega del Cane chiede giustizia. Denunce alla Polizia Locale
Gatti massacrati e uccisi. Un altro caso di maltrattamenti su animali a Molfetta? Gatti massacrati e uccisi. Un altro caso di maltrattamenti su animali a Molfetta? I due corpi martoriati sono stati ritrovati nei pressi del Pulo. La denuncia delle Associazioni
"Aiutiamo insieme gli animali meno fortunati". La Coop di Molfetta ospiterà l'iniziativa: aderisce anche la Lega Nazionale per la Difesa del Cane "Aiutiamo insieme gli animali meno fortunati". La Coop di Molfetta ospiterà l'iniziativa: aderisce anche la Lega Nazionale per la Difesa del Cane All’evento di sensibilizzazione di sabato prossimo aderiranno i volontari della sezione di Molfetta e della delegazione di Bitonto
2 Via i cani. I senza fissa dimora restano nella catapecchia ai limiti igienico sanitari: IL VIDEO Via i cani. I senza fissa dimora restano nella catapecchia ai limiti igienico sanitari: IL VIDEO Le immagini delle condizioni in cui i due uomini vivono con gli animali a pochi metri dal Cimitero
1 Processionarie avvistate a Molfetta: massima attenzione per animali e uomini Processionarie avvistate a Molfetta: massima attenzione per animali e uomini La Lega del Cane lancia l'allarme dopo alcuni avvistatemti
Botti, flash mob di Croce Rossa e Lega del Cane: LE FOTO Botti, flash mob di Croce Rossa e Lega del Cane: LE FOTO Manifestazione di sensibilizzazione su Corso Umberto
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.