La raccolta delle olive
La raccolta delle olive
Cronaca

La mappa della criminalità in terra di Bari

Continuano le razzie di olive, mentre non s'arresta la strage di ulivi monumentali, tagliati per rivendere la legna

I predoni delle campagne stanno facendo razzia di olive che come diamanti andrebbero sorvegliate di notte e scortate durante i trasferimenti nei frantoi.

I mandanti dei gruppi criminali sono italiani anche se spesso si avvalgono di manodopera straniera. Stanno letteralmente depredando gli oliveti del barese, tarantino e del foggiano. In 2/3 minuti riescono a portare via oltre 30 chilogrammi di olive ad albero, battendo gli ulivi con mazze anche di ferro per far crollare il maggior numero di prodotto, danneggiando al contempo le piante.

Le squadre di malfattori trascinano le reti sotto gli olivi a mano a mano che i complici percuotono i rami, per raccogliere il maggiore numero possibile di olive in caduta. Oltre alla perdita di reddito per il furto di olive e al danneggiamento delle piante, gli agricoltori sono costretti ad impiegare più manodopera per recuperare dal terreno parte della refurtiva che i ladri, trascinando velocemente le reti di raccolta, non riescono a portare via.

Gli agricoltori, ormai per il terzo anno consecutivo, sono vittime di un fenomeno che si sta consolidando e aggravando nel tempo.

I frantoi sono costretti ad avvisare la Questura prima di far partire i camion di olio extravergine alla volta delle varie destinazioni italiane per farli scortare fino all'imbocco dell'autostrada, eppure questa è la situazione nella sesta provincia e soprattutto ad Andria, culla dell'olivicoltura pugliese. Il fenomeno che si ripete ogni anno mette a repentaglio l'incolumità stessa degli olivicoltori, costretti a fare ronde diurne e notturne.

Le forze dell'ordine, coadiuvate dalle Guardie Campestri, hanno un territorio assai vasto da presidiare, pertanto ampie zone non sono pattugliate. Coldiretti si può impegnare a fornire in tempo reale segnalazioni puntuali delle aree da cui giungono le denunce per avere almeno la mappatura del fenomeno e poter indirizzare l'attività delle forze dell'ordine in maniera puntuale.

Furti e danneggiamenti sono praticamente quotidiani tanto da aver spinto alcuni agricoltori ad organizzarsi con ronde notturne e diurne. Stessa sorte subiscono mandorle, uva da tavola, uva da vino, perché i gruppi criminali seguono la stagionalità delle produzioni.

Strage di ulivi monumentali nelle campagne del barese a Santo Spirito, nell'area attorno all'aeroporto di Bari e nella zona tra Bitonto, Grumo e Palo. Ogni albero garantisce circa un quintale di olive e il paradosso vergognoso della vicenda è che gli ulivi di inestimabile valore sono tagliati per rivendersi la legna.

Gli atti criminosi segnano la fine dell'attività olivicola degli olivicoltori che, prima di poter raccogliere nuovamente olive, devono aspettare anni.
  • Furti Molfetta
  • Furti campagne Molfetta
Altri contenuti a tema
Tentano il furto in un'azienda, ma i vigilantes mettono in fuga i ladri Tentano il furto in un'azienda, ma i vigilantes mettono in fuga i ladri Il colpo tentato questa mattina, nelle campagne di Molfetta. Sul posto le guardie giurate Sicuritalia-Ivri
In trasferta da Molfetta a Terni per rubare gioielli: arrestati in quattro In trasferta da Molfetta a Terni per rubare gioielli: arrestati in quattro La Squadra Mobile ha fermato un 53enne, un 29enne e due 20enni. Scattate anche diverse perquisizioni a tappeto
1 Ladri in ospedale, svaligiata la cassaforte del Cup. Bottino: 500 euro Ladri in ospedale, svaligiata la cassaforte del Cup. Bottino: 500 euro Il furto nella notte. I dipendenti hanno trovato una vetrata distrutta: i ladri hanno scardinato il forziere
Furto sventato a Giovinazzo. Recuperata un'auto rubata a Molfetta Furto sventato a Giovinazzo. Recuperata un'auto rubata a Molfetta I malviventi sono stati messi in fuga: erano pronti ad entrare in un'azienda agricola. Sequestrata una Lancia Lybra
Coldiretti: «Olive come diamanti, in 3 minuti rubati fino a 30 chili» Coldiretti: «Olive come diamanti, in 3 minuti rubati fino a 30 chili» Plauso ai Carabinieri per le denunce a Bitritto in flagranza di reato con una refurtiva raccolta di 1 quintale di olive
Ladri in trasferta a Barletta: padre e figlio denunciati dalla Polizia Ladri in trasferta a Barletta: padre e figlio denunciati dalla Polizia I due, di 47 e 18 anni, sono stati sorpresi mentre tentavano di scassinare il portone di uno stabile
1 Furti in casa a Molfetta. In azione la banda dei georgiani? Furti in casa a Molfetta. In azione la banda dei georgiani? La testimonianza della vittima, ladri in fuga con contanti e preziosi. Le indagini dei Carabinieri
Scoperto hub di mezzi rubati. Anche un escavatore da Molfetta Scoperto hub di mezzi rubati. Anche un escavatore da Molfetta A Modugno sequestrata dai Carabinieri un'intera carrozzeria. In due finiscono nei guai per ricettazione e riciclaggio
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.