I rilievi dei Carabinieri
I rilievi dei Carabinieri
Cronaca

Furto nella farmacia dell'ospedale di Molfetta: rubati farmaci antitumorali

Il furto nella notte. Si tratta di prodotti molto costosi, sull'accaduto indagano i Carabinieri

I predoni dei farmaci, dopo Grumo Appula e Putignano, colpiscono anche a Molfetta. Nel mirino dei ladri specializzati in razzie notturne di medicinali è finita la farmacia ospedaliera dell'ospedale monsignor Antonio Bello, lasciato senza farmaci antitumorali.

Il maxi furto di medicinali è avvenuto nella notte. I ladri, attraverso una scala, sono entrati nei locali forzando con un piede di porco ed una tenaglia, rinvenuti sul posto assieme ad un borsone, le vecchie finestre in legno e si sono diretti subito verso il frigorifero contenente i farmaci più costosi. Si tratta in questo caso di medicinali per la cura tumorale. Il bottino del colpo non è stato ancora quantificato, ma il danno è ingente.

La scoperta è stata fatta questa mattina all'apertura della farmacia. Subito sono stati avvisati i Carabinieri della locale Compagnia: i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno eseguito i rilievi dentro la farmacia dell'ospedale a caccia di tracce per risalire ai responsabili del furto. I ladri (​chi ha colpito era informato non solo su cosa c'era, ma anche su quali farmaci arraffare, ndr). si sono diretti a colpo sicuro sui farmaci antitumorali, assai costosi sul mercato.

L'ipotesi su cui sono al lavoro gli investigatori è che si tratti di un colpo mirato, su commissione. E soprattutto un solo obiettivo: i medicinali più costosi, quelli antitumorali. Quei farmaci sono oro, sono un business criminale che non conosce crisi della domanda.
  • Furti Molfetta
  • Carabinieri Molfetta
Altri contenuti a tema
4 Notte violenta a Molfetta: rissa tra ragazzi a colpi di bottiglie e caschi Notte violenta a Molfetta: rissa tra ragazzi a colpi di bottiglie e caschi Notte di violenza in piazza Margherita di Savoia dove sarebbe scoppiata una maxi rissa. Fortunatamente nessun ferito
Il comandante Sergio Tedeschi va in pensione: 45 anni nell'Arma Il comandante Sergio Tedeschi va in pensione: 45 anni nell'Arma Dal 2013 è stato alla guida del Nucleo Operativo e Radiomobile di Molfetta. Il saluto del generale di corpo d'armata Vittorio Tomasone
Cani antidroga in classe: controlli dei Carabinieri all'Alberghiero Cani antidroga in classe: controlli dei Carabinieri all'Alberghiero Due splendidi pastori tedeschi hanno fiutato tra i banchi dell'istituto di Molfetta in cerca di droga
Incidente sulla 16 bis, carabiniere-eroe evita la tragedia. È di Molfetta Incidente sulla 16 bis, carabiniere-eroe evita la tragedia. È di Molfetta Il militare ha segnalato alle auto che sopraggiungevano la presenza del veicolo sulla strada
Camorra barese infiltrata in Veneto: blitz dei Carabinieri, arresti anche a Molfetta Camorra barese infiltrata in Veneto: blitz dei Carabinieri, arresti anche a Molfetta Il clan Di Cosola si era riorganizzato a Verona: lo stupefacente arrivava dalla Puglia. 19 le misure cautelari
Circolava con un'auto rubata a Molfetta: denunciato dai Carabinieri Circolava con un'auto rubata a Molfetta: denunciato dai Carabinieri Ė accaduto questa mattina durante un controllo dei militari ad Andria. Aveva anche arnesi da scasso
Carabiniere ucciso, a Molfetta spunta una coccarda tricolore: «Onore a voi tutti» Carabiniere ucciso, a Molfetta spunta una coccarda tricolore: «Onore a voi tutti» Il gesto di incoraggiamento dopo l'omcidio del maresciallo Vincenzo Di Gennaro, vittima di un agguato nel foggiano
Derubata dopo aver prelevato al bancomat dell'Unicredit Derubata dopo aver prelevato al bancomat dell'Unicredit Furto con destrezza: sparito il portafogli di una donna del posto. Indagano i Carabinieri
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.