Un'aula del Tribunale
Un'aula del Tribunale
Cronaca

Estorsioni, sì ai domiciliari per un 18enne. Restano in carcere gli altri 3 arrestati

Il Tribunale di Trani ha disposto la sostituzione della misura cautelare. Rigettate le altre richieste

Il 18enne A.F., arrestato nell'ambito delle indagini sulla banda made in Molfetta accusata di aver chiesto il pizzo sparando colpi di pistola contro le auto di due imprenditori edili e facendo esplodere un ordigno all'ingresso della sede di una società di costruzioni, è stato scarcerato e ha ottenuto gli arresti domiciliari.

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Trani, Rossella Volpe, infatti, ha disposto la sostituzione della misura della custodia cautelare in carcere con quella degli arresti domiciliari nei confronti del 18enne A.F., mentre il 22enne F.D.C. e il 19enne Umberto Monopoli restano reclusi presso la casa circondariale di Trani: per entrambi, infatti, il Tribunale del Riesame ha rigettato le rispettive istanze di scarcerazione.

Per il 26enne Domenico Minervini, infine, sfuggito al blitz del 5 agosto scorso e presentatosi spontaneamente al penitenziario di Trani 20 giorni dopo, si aspetta la fissazione dell'udienza dinanzi al Tribunale del Riesame. Nei loro confronti il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Trani, su richiesta della Procura della Repubblica, emise un'ordinanza di custodia cautelare in carcere.​

Gli arrestati - accusati dei reati di tentata estorsione, danneggiamento e ricettazione, aggravato dall'uso delle armi da fuoco e di sostanze esplodenti - sono difesi dagli avvocati Michele Salvemini, Mauro Palma e Gaetano Panunzio.
  • Arresti Molfetta
  • Carabinieri Molfetta
  • Arresti Carabinieri
  • Domenico Minervini
  • Umberto Monopoli
  • Fabio De Candia
Altri contenuti a tema
Operazione "Kulmi", arrestati due latitanti: fermati in Inghilterra e in Germania Operazione "Kulmi", arrestati due latitanti: fermati in Inghilterra e in Germania I due, un 37enne e un 43enne, erano sfuggiti all'arresto lo scorso giugno. Nell'inchiesta coinvolti anche tre molfettesi
2 Picchiata in strada. Il video del pestaggio diventa virale sui social Picchiata in strada. Il video del pestaggio diventa virale sui social Qualcuno ha filmato l'aggressione contro una ragazza dal cellulare e ha diffuso il video, senza sporgere denuncia
Lite finisce nel sangue: spunta un coltello, ferito un 20enne Lite finisce nel sangue: spunta un coltello, ferito un 20enne L'episodio è avvenuto ieri sera sul lungomare Colonna. Indagano i Carabinieri: si cercano tre persone
Auto rubate e cannibalizzate nascoste tra gli uliveti di Molfetta Auto rubate e cannibalizzate nascoste tra gli uliveti di Molfetta Si tratta di una Volkswagen e di una BMW ritrovate dai Carabinieri in contrada Maiorana
1 Covid-19, anche a Molfetta controlli con le forze dell'ordine Covid-19, anche a Molfetta controlli con le forze dell'ordine Un protocollo d'intesa è stato sottoscritto tra la Regione Puglia e la Prefettura di Bari
Violenze nel carcere di Torino: tra i 25 indagati anche il direttore Minervini Violenze nel carcere di Torino: tra i 25 indagati anche il direttore Minervini 50 anni, nativo di Molfetta, avrebbe coperto i soprusi in cella di cui sono accusati 21 agenti
Colpo da 15mila euro al Compro Oro: fermate tre persone. I nomi Colpo da 15mila euro al Compro Oro: fermate tre persone. I nomi Operazione "Lo specchio della verità" della Guardia di Finanza, coinvolto un molfettese di 32 anni. L'assalto lo scorso 11 gennaio
1 Rapina ad un Compro Oro: blitz anche a Molfetta Rapina ad un Compro Oro: blitz anche a Molfetta Tre persone - due in carcere, una ai domiciliari - sono state arrestate questa mattina dalla Guardia di Finanza
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.