I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Esplosi colpi di pistola in strada, Carabinieri sul posto. Trovati due bossoli

L'inquietante episodio ieri sera in via Bixio. Interrogato un uomo, l'ipotesi del regolamento di conti

Una minaccia, oppure molto più probabilmente un avvertimento, scandito a Molfetta, tra il centro cittadino e la zona di Ponente, dove sono stati esplosi due colpi di pistola e trovati altrettanti bossoli calibro 9 - poi sequestrati - abbandonati per la strada. L'inquietante episodio è avvenuto nella serata di giovedì, in via Bixio.

Lì un residente della zona, per alcuni istanti ha temuto di essere il bersaglio di un uomo: quest'ultimo, impugnando una pistola, lo avrebbe insultato, minacciato e invitato a scendere per regolare dei conti evidentemente in sospeso - l'uomo, invece, colto dalla paura, s'è barricato in casa -, prima di esplodere due colpi in aria. Intorno alle ore 22.30, infatti, alcuni residenti degli stabili condominiali hanno udito dei rumori riconducibili inequivocabilmente a degli spari. Due, quelli esplosi.

Qualcuno ha allertato il 112, ma all'arrivo delle pattuglie, in strada, non c'era nessuno: i militari, dopo avere circoscritto l'area, hanno repertato i bossoli. Quei colpi di arma da fuoco sono stati esplosi da una pistola. Sparati verso l'alto, presumibilmente da un soggetto al momento ignoto riuscito poi a dileguarsi a piedi prima dell'arrivo dei Carabinieri, i quali stanno svolgendo gli accertamenti su quella che sembrerebbe un'intimidazione in piena regola, per motivi, però, per nulla chiari.

Un messaggio rivolto a qualcuno che abita proprio lì, in via Bixio, ritenuto il vero obiettivo di quest'azione di fuoco: l'uomo è stato già ascoltato dagli investigatori molfettesi. Quello che sembra un rebus che i militari stanno ora cercando di dipanare, potrebbe essere risolto dall'analisi delle telecamere di videosorveglianza.
  • Carabinieri Molfetta
Altri contenuti a tema
Rubano un'auto e la trainano: intercettata dai Carabinieri, finisce sul guard rail Rubano un'auto e la trainano: intercettata dai Carabinieri, finisce sul guard rail Nottata movimentata sul cavalcavia di Cola Olidda, dove si è conclusa la folle corsa di una Volkswagen Golf rubata a Molfetta
Maltrattamenti in casa, braccialetto elettronico al marito violento Maltrattamenti in casa, braccialetto elettronico al marito violento Il provvedimento d'urgenza del Tribunale di Bari applicato dopo la denuncia della donna. Applicata la misura cautelare
Ai domiciliari, viola gli obblighi: insegnante 57enne finisce in carcere Ai domiciliari, viola gli obblighi: insegnante 57enne finisce in carcere L'uomo, residente a Molfetta e accusato del reato di maltrattamenti in famiglia, è stato arrestato dai Carabinieri
Trovate in casa con la cocaina: 48enne passa dal carcere ai domiciliari Trovate in casa con la cocaina: 48enne passa dal carcere ai domiciliari La donna, arrestata lo scorso 6 marzo, su istanza del proprio legale, ha ottenuto l'alleggerimento della misura cautelare
Maxi-confisca: le indagini iniziate nel 2016. La difesa: «Diremo la nostra» Maxi-confisca: le indagini iniziate nel 2016. La difesa: «Diremo la nostra» Nel mirino Giuseppe Manganelli: l'attività avviata dopo alcuni controlli stradali. L'avvocato Poli: «A breve le nostre precisazioni»
Maxi confisca all'imprenditore Manganelli: sigilli all'impero da 50 milioni Maxi confisca all'imprenditore Manganelli: sigilli all'impero da 50 milioni Operazione dei Carabinieri: tra i beni confiscati 15 fabbricati, tra i quali la villa, con vista mare, dove vive il 55enne
Controlli in città dopo l'omicidio De Gennaro: sette arresti, sequestrata droga Controlli in città dopo l'omicidio De Gennaro: sette arresti, sequestrata droga Sei le persone arrestate per detenzione di cocaina, hashish e marijuana, un settimo per evasione dai domiciliari
Guerriglia di Capodanno, la Gip sui minori: «Spiccata pericolosità sociale» Guerriglia di Capodanno, la Gip sui minori: «Spiccata pericolosità sociale» Secondo il magistrato «il grave rischio di una facile recidiva può cogliersi nelle modalità concrete con cui i giovani hanno agito»
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.