Droga
Droga
Cronaca

Nasconde la cocaina nelle campagne attorno al Pulo, arrestato 50enne

I Carabinieri hanno sequestrato 70 grammi di droga suddivisa in 170 dosi. Sigilli anche al nascondiglio: era abusivo

Aveva nascosto 70 grammi di cocaina nelle campagne circostanti il Pulo, a Molfetta, da dove poi la prelevava un poco alla volta per distribuirla: pensava di averla fatta franca, ma quando il 50enne Gennaro Servillo si è avvicinato per recuperare la droga si è ritrovato di fronte i Carabinieri. E per lui sono scattate le manette.

L'ultimo periodo, per gli uomini della locale Compagnia, ai comandi del capitano Domenico Mastromauro, è stato un concentrato di attività, fra arresti e sequestri. I militari lo tenevano d'occhio da tempo. Giorni, probabilmente. L'uomo era sospettato di aver messo in piedi una remunerativa attività di spaccio di stupefacenti sulla strada vicinale Fondo Favale: nonostante le sue vicissitudini penali (arrestato e condannato nell'operazione "Reset"), aveva ripreso la sua attività di pusher.

E, al riparo da occhi indiscreti - o, almeno, così credeva - aveva messo in piedi un laboratorio, dove poter tagliare la cocaina e ridurla in singole dosi - nascoste nei luoghi più impensabili - da rivendere sulla piazza. Il 50enne, però, non sapeva che i suoi movimenti erano tenuti sotto osservazione dai militari. I quali, il 4 ottobre, sono passati all'attacco, mettendolo in trappola mentre nascondeva la droga nelle campagne vicino al Pulo. Ma a "nascondersi" ci aveva già pensato qualcuno.
2 fotoNasconde la cocaina nelle campagne attorno al Pulo, arrestato 50enne
Nasconde la cocaina nelle campagne attorno al Pulo, arrestato 50enneNasconde la cocaina nelle campagne attorno al Pulo, arrestato 50enne
I militari, infatti, nel corso di uno specifico servizio di osservazione, lo stavano attendendo in contrada Scorbeto, cogliendolo sul fatto: sotto sequestro sono così finiti circa 70 grammi di cocaina, ritenuti dagli investigatori molfettesi «di ottima qualità» e celati nei muretti a secco della zona, sotto alcune pietre, suddivisa in 170 dosi, tutte confezionate allo stesso modo per un valore complessivo pari a circa 5.000 euro. Quantitativo notevole, per lo smercio al dettaglio. E non è tutto.

I miliari sono riusciti ad individuare il luogo dove l'uomo, con precedenti penali anche specifici, preparava la sostanza tagliandola e dividendola in dosi, una casa di campagna in costruzione e senza alcuna regolare autorizzazione dove sono stati ritrovati rotoli di nastro isolante: la Polizia Locale, intervenuta per valutare la regolarità delle opere, ha proceduto al sequestro preventivo dell'immobile per violazione delle norme sull'abusivismo edilizio, denunciando anche la proprietaria.

Sotto sequestro è finito anche lo smartphone dell'uomo, utilizzato sicuramente per contattare ed essere contattati dai numerosi acquirenti. Per il 50enne, invece, difeso dall'avvocato Michele Salvemini e accusato del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, si sono aperte le porte del carcere di Trani.
  • Arresti Molfetta
  • Carabinieri Molfetta
  • Arresti Carabinieri
Altri contenuti a tema
Rubano un'auto e la trainano: intercettata dai Carabinieri, finisce sul guard rail Rubano un'auto e la trainano: intercettata dai Carabinieri, finisce sul guard rail Nottata movimentata sul cavalcavia di Cola Olidda, dove si è conclusa la folle corsa di una Volkswagen Golf rubata a Molfetta
Maltrattamenti in casa, braccialetto elettronico al marito violento Maltrattamenti in casa, braccialetto elettronico al marito violento Il provvedimento d'urgenza del Tribunale di Bari applicato dopo la denuncia della donna. Applicata la misura cautelare
Ai domiciliari, viola gli obblighi: insegnante 57enne finisce in carcere Ai domiciliari, viola gli obblighi: insegnante 57enne finisce in carcere L'uomo, residente a Molfetta e accusato del reato di maltrattamenti in famiglia, è stato arrestato dai Carabinieri
Trovate in casa con la cocaina: 48enne passa dal carcere ai domiciliari Trovate in casa con la cocaina: 48enne passa dal carcere ai domiciliari La donna, arrestata lo scorso 6 marzo, su istanza del proprio legale, ha ottenuto l'alleggerimento della misura cautelare
Perquisizione in casa, spunta la cocaina. Arrestate due donne di Molfetta Perquisizione in casa, spunta la cocaina. Arrestate due donne di Molfetta In manette una 48enne e una 41enne, entrambe già note: sequestrati dai Carabinieri anche 2 grammi di hashish e 745 euro
Maxi-confisca: le indagini iniziate nel 2016. La difesa: «Diremo la nostra» Maxi-confisca: le indagini iniziate nel 2016. La difesa: «Diremo la nostra» Nel mirino Giuseppe Manganelli: l'attività avviata dopo alcuni controlli stradali. L'avvocato Poli: «A breve le nostre precisazioni»
Maxi confisca all'imprenditore Manganelli: sigilli all'impero da 50 milioni Maxi confisca all'imprenditore Manganelli: sigilli all'impero da 50 milioni Operazione dei Carabinieri: tra i beni confiscati 15 fabbricati, tra i quali la villa, con vista mare, dove vive il 55enne
Controlli in città dopo l'omicidio De Gennaro: sette arresti, sequestrata droga Controlli in città dopo l'omicidio De Gennaro: sette arresti, sequestrata droga Sei le persone arrestate per detenzione di cocaina, hashish e marijuana, un settimo per evasione dai domiciliari
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.