Ospedale corsia
Ospedale corsia
Cronaca

Dorotea Scardigno: eseguita l'autopsia. Fondamentali gli esiti degli esami di laboratorio

L'esame ieri a cura del professor De Donno. Presenti anche i consulenti tecnici della famiglia e degli indagati

E' stata eseguita ieri l'autopsia sul cadavere di Dorotea Scardigno.
Ad occuparsene il professor Antonio De Donno nell'istituto di medicina legale del Policlinico di Bari.

L'esame si è svolto nel pomeriggio per concludersi nella stessa giornata appena trascorsa.
Presenti anche i consulenti tecnici di parte: il professor dell'Erba, nominato dalla famiglia della 42enne, e il professor Solarino, nominato dagli indagati cioè l'odontoiatra e il suo assistente alla poltrona, ad oggi unici sottoposti a indagini preliminari dalla Procura di Trani per l'ipotesi di reato di omicidio colposo.

Come prevedibile, gli esperti si sono riservati di produrre la relazione medico legale entro 90 giorni.Tuttavia, stando a quanto si apprende, occorrerà l'esito degli esami di laboratorio per definire con precisione le cause del decesso avvenuto giovedì 13 gennaio scorso nello studio del dentista a Corato.

La famiglia, ancora chiusa nel più stretto riserbo, nel frattempo è in attesa del nulla osta dei magistrati per avere la salma e poter celebrare i funerali della donna.
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Dorotea Scardigno
Altri contenuti a tema
Celebrati i funerali di Dorotea Scardigno Celebrati i funerali di Dorotea Scardigno Nel pomeriggio, all'interno della parrocchia Sant'Achille, l'ultimo saluto alla 42enne
Oggi l'autopsia sul corpo di Dorotea Scardigno Oggi l'autopsia sul corpo di Dorotea Scardigno L'esame nell'istituto di medica legale del Policlinico di Bari. Poi la salma alla famiglia per i funerali
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.