Consiglio comunale
Consiglio comunale
Politica

I Dissidenti virano verso Gianni Porta, ma chiedono unità

Intanto ieri incontro tra Minervini e PD

Svolta politica nella geometria del centrosinistra.
Ieri sera, attraverso un'importante riunione interna, i "dissidenti" del PD, che sembra prenderanno il nome di "Cuore Democratico", hanno preso la decisione di provare ad intavolare una condivisione politica con Gianni Porta e le sue due liste.

Una scelta inaspettata e che, se da un lato rafforza sicuramente il candidato sindaco di Rifondazione Comunista e Compagni di Strada, dall'altro permetterebbe ai dissidenti di giocarsi la partita elettorale in uno spazio politico chiaro e riconoscibile.
Una scelta che non verrà però concretizzata di default, ma che Cuore Democratico vuole condividere con SI, DeP e Linea Diritta, sempre per cercare quell'unità del centrosinistra tanto agognata.

Stasera infatti, è previsto un incontro privato tra i quattro rappresentanti per verificare la condivisione da parte di tutti del nome di Porta, ed evitare quindi spaccature.

Intanto, sempre ieri sera, dopo il documento approvato sabato scorso nell'assemblea degli iscritti, il PD di Molfetta ha incontrato Tommaso Minervini per discutere di programmi ed idee. Dopo una sostanziale convergenza sui temi, sembra che alcune perplessità siano state evidenziate dalla coalizione di Minervini, circa l'evenienza che il PD corra col suo simbolo, che sarebbe l'unico di un partito all'interno della coalizione.

Difficile, se non impossibile, che il Partito Democratico di Molfetta rinunci al suo simbolo, specialmente dopo l'impegno profuso per chiudere la trattativa con Tommaso Minervini. Dall'altra parte, sicuramente c'è la volontà di trovare un accordo, e l'ostacolo non sembra quindi insormontabile.
  • gianni porta
  • Dissidenti pd
  • Cuore Democratico
Altri contenuti a tema
Politiche, per Cuore Democratico scelta scrutatori tra i non occupati Politiche, per Cuore Democratico scelta scrutatori tra i non occupati La richiesta formalizzata dai consiglieri comunali Angela Amato e Gianni Facchini
1 Viabilità nel caos a Molfetta? La denuncia di Porta e de Candia Viabilità nel caos a Molfetta? La denuncia di Porta e de Candia Nota dei consiglieri comunali di sinistra dopo un episodio avvenuto nella serata di ieri
Antenna in Piazza Catecombe, Porta e de Candia: «Inadeguatezza amministrativa e manifesta incapacità» Antenna in Piazza Catecombe, Porta e de Candia: «Inadeguatezza amministrativa e manifesta incapacità» I due consiglieri: «La salute dei cittadini e la tutela del patrimonio architettonico non sono una priorità»
Corsa alla candidatura regionale? Porta: «Noi fuori da questo teatrino» Corsa alla candidatura regionale? Porta: «Noi fuori da questo teatrino» Il consigliere comunale di Rifondazione Comunista interviene con una nota
Ricapitalizzazione SANB, Porta: «La maggioranza che sostiene Tammacco non poteva né doveva spaccarsi» Ricapitalizzazione SANB, Porta: «La maggioranza che sostiene Tammacco non poteva né doveva spaccarsi» «Parlato in modo inappropriato di salvaguardia dei posti di lavoro»
Impugnata la neo modifica allo Statuto comunale per le deleghe ai privati? Impugnata la neo modifica allo Statuto comunale per le deleghe ai privati? L'annuncio di Gianni Porta: «Ricorreremo in ogni sede possibile»
Gianni Porta: «Poco fiduciosi sulla data del nuovo Consiglio Comunale» Gianni Porta: «Poco fiduciosi sulla data del nuovo Consiglio Comunale» Continua la querelle. Attesa la convocazione della Conferenza dei capigruppo
I monumenti a Papa Francesco a Molfetta abusivi? Le dichiarazioni di Gianni Porta I monumenti a Papa Francesco a Molfetta abusivi? Le dichiarazioni di Gianni Porta Il consigliere comunale: «Nuova epoca di "barbarie amministrativa" della nostra città»
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.