La Compagnia Carabinieri di Molfetta
La Compagnia Carabinieri di Molfetta
Cronaca

Coronavirus, 2 contagiati nella Compagnia dei Carabinieri di Molfetta

Un militare è in isolamento domiciliare, un altro in ospedale: controlli rigidi, ma senza chiudere la caserma di via vittime di Nassiriya

Il Covid-19 bussa e entra anche all'interno della Compagnia dei Carabinieri di Molfetta, dove due militari sono risultati positivi ai tamponi: uno di questi, secondo il poco trapelato, asintomatico o con una manifestazione molto blanda del virus, è in isolamento domiciliare, mentre uno è ricoverato in ospedale.

Stando a quanto si è appreso finora, il contagio si sarebbe sviluppato da contatti esterni al presidio. Non ci sarebbe insomma un focolaio interno alla Compagnia che, infatti, nonostante la situazione, non ha subito ripercussioni sul fronte dell'attività: gli uffici militari di via vittime di Nassiriya, in cui ha sede anche la Stazione e il Nucleo Operativo e Radiomobile, continuano a funzionare e le denunce possono essere presentate attraverso uno sportello dotato di vetro.

La speranza è che i casi siano circoscritti, anche se, a prescindere da quello che accadrà negli uffici dell'Arma, ad oggi l'impressione è che la catena dei contagi in città, dove i casi sono giunti a 284, sia in salita: «Registriamo aumenti e aspettiamo l'esito di altri tamponi - ha detto il sindaco Tommaso Minervini -. Purtroppo i casi di positività si sono registrati anche in alcune RSA e ovviamente è scattato il piano Covid che prevede un intervento massivo da parte dei sanitari».

«La situazione è grave - ha concluso Minervini - e deve essere circoscritta dai nostri comportamenti individuali: usare l'intelligenza e la consapevolezza che la responsabilità è nelle nostre mani e dai nostri comportamenti dipende tantissimo di quello che succede in questa epidemia».
  • Carabinieri Molfetta
Altri contenuti a tema
Si allontanano da una comunità: scomparse due minori di Molfetta Si allontanano da una comunità: scomparse due minori di Molfetta Le sorelle Melania e Simona Sigrisi dal 9 aprile non hanno fatto più ritorno nella struttura Legàmi e Talenti
Pirati-rapinatori a Molfetta. Assalto ad un motopeschereccio Pirati-rapinatori a Molfetta. Assalto ad un motopeschereccio L'episodio nel porto: rubate le attrezzature di bordo. Sul caso stanno indagando i Carabinieri
Ai domiciliari, aveva 19 dosi di hashish in casa. Ed è di nuovo in arresto Ai domiciliari, aveva 19 dosi di hashish in casa. Ed è di nuovo in arresto Nei guai un 23enne di Molfetta. Controllo mirato dei Carabinieri e la scoperta su un mobile della cucina
Carabinieri: Antonino lascia Molfetta, nuovo comandante a Fasano Carabinieri: Antonino lascia Molfetta, nuovo comandante a Fasano Il neo sottotenente saluta la Stazione dove era arrivato nel 2013: adesso dirige la Sezione Operativa
Armato di coltello, rapina un supermercato: individuato in 24 ore Armato di coltello, rapina un supermercato: individuato in 24 ore Fermato un 32enne: i Carabinieri sono piombati a casa dove hanno trovato gli indumenti indossati durante il colpo
Spaccio di droga. Risalgono a lui tramite gli acquirenti: preso un 28enne Spaccio di droga. Risalgono a lui tramite gli acquirenti: preso un 28enne I Carabinieri hanno fermato alcuni cittadini e proprio grazie a loro sono riusciti ad individuare il fornitore
Si allunga la lista dello scippatore seriale: i colpi salgono a 23 Si allunga la lista dello scippatore seriale: i colpi salgono a 23 Notificata dai Carabinieri una terza ordinanza: l'uomo, di 51 anni, è accusato di rapina e furto con strappo
Folle inseguimento, catturato 23enne dopo il furto di una Fiat Punto Folle inseguimento, catturato 23enne dopo il furto di una Fiat Punto Il giovane, di Terlizzi, è stato bloccato dai Carabinieri. Dovrà rispondere di furto aggravato e resistenza
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.