I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Beve e poi manda a fuoco il bar Chat Noir - IL VIDEO

Ieri ha versato la benzina all'interno del locale di corso Umberto. È stato arrestato dai Carabinieri

Gli danno da bere, ma lui, anche a causa di vecchi rancori con il titolare dell'esercizio commerciale, si vendica dando fuoco al bar: si tratta del Chat Noir, lungo corso Umberto.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia hanno arrestato Cosimo Damiano Spagnoletti, 31 anni: è lui - secondo gli inquirenti - l'autore del rogo che ieri ha gravemente danneggiato il Chat Noir. L'uomo, già noto alle forze dell'ordine e conosciuto come pusher, ha appiccato le fiamme. E lo ha fatto, ha detto, a causa di vecchi rancori con il titolare dell'esercizio commerciale.

Ma ecco i fatti. Ieri, alle ore 13.50, il 31enne aveva deciso di recarsi al Chat Noir per bere qualcosa. Tutto era filato liscio fino a quando l'uomo, ad un tratto, ha versato alcuni litri di benzina, precedentemente versati in una bottiglia, all'interno del bar. Il fuoco ha in pratica semidistrutto il Chat Noir prima che i Vigili del Fuoco riuscissero a domare le fiamme.

L'intervento degli uomini del Distaccamento di Molfetta è stato comunque tempestivo e ha impedito che il rogo potesse estendersi altrove. Al resto ci hanno pensato i Carabinieri che sono stati in grado di risolvere in tempo record il caso del rogo doloso e sono riusciti ad arrestare l'uomo che dovrà rispondere del reato di danneggiamento seguito da incendio.
YouTube1 minutoIncendio doloso al "Chat Noir" a MolfettaNicola Miccione
  • Incendi Molfetta
  • Arresti Molfetta
Altri contenuti a tema
3 Scoppia un altro incendio: le fiamme divorano un'Alfa Mito Scoppia un altro incendio: le fiamme divorano un'Alfa Mito In via Pappalepore, secondo episodio in poco più di una settimana. Immediato l'intervento dei Vigili del Fuoco
1 Tornano gli incendi d'auto. È successo in via Papa Montini Tornano gli incendi d'auto. È successo in via Papa Montini L'episodio intorno alle ore 23.35: in fumo un'Audi A4. Sul posto i Vigili del Fuoco
3 Ladro incastrato dalla videosorveglianza: preso un 43enne Ladro incastrato dalla videosorveglianza: preso un 43enne Arrestato il molfettese Giuseppe Mezzina, dopo le indagini dei Carabinieri. È ai domiciliari
58 Abusi sui piccoli figli, trovate in casa 300 videocassette di film porno Abusi sui piccoli figli, trovate in casa 300 videocassette di film porno Le perquisizioni domiciliari eseguite anche dai Carabinieri della Compagnia di Molfetta
99 Abusi sessuali sui figli minorenni, coniugi arrestati dai Carabinieri Abusi sessuali sui figli minorenni, coniugi arrestati dai Carabinieri Un 38enne ha seviziato i suoi due figli. La moglie, 34enne, non ha denunciato: entrambi in manette
3 «Una pax per la droga tra i Di Cosola e i Diomede» «Una pax per la droga tra i Di Cosola e i Diomede» Si è pensato agli affari. Ma l'accordo mafioso è stato stroncato dai Carabinieri
1 Spaccio, il market è periferico: la piazza di Molfetta Spaccio, il market è periferico: la piazza di Molfetta Japigia resta la grande centrale della vendita all'ingrosso. Il commento del colonnello Molinese
3 La Curione: «Gli arrestati legati ai clan Di Cosola e Diomede» La Curione: «Gli arrestati legati ai clan Di Cosola e Diomede» L'inchiesta è partita nel 2015. Da lì è stato svelato il traffico di stupefacenti. E il collegamento con i clan di Bari
© 2001-2017 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.