libera
libera

Beni confiscati alle mafie: un incontro con “Libera”

Il punto questa sera nella sala Finocchiaro

Quale futuro per i beni confiscati alla mafia?. Se lo chiede il presidio di Molfetta di "Libera", l'associazione creata da don Luigi Ciotti, che per questa sera ha organizzato un incontro, alle 19, nella sala Finocchiaro.

L'associazione dedicata a Gianni Carnicella, vuole fornire nel corso dell'incontro, attraverso alcune testimonianze dirette, una fotografia sulla situazione sia a livello nazionale che locale. Testimonianze che vanno dal difficile operato dell'Agenzia nazionale per i beni confiscati, al difficile impegno dei lavoratori baresi di alcune gelaterie a riprendere il loro lavoro. Anche nella città di Molfetta sono presenti alcuni beni confiscati alla criminalità organizzata ormai da 10 anni che attendono una assegnazione ad associazioni che le facciano diventare fruibili. All'incontro parteciperanno il responsabile regionale di "Libera" del settore Beni confiscati Attilio Chimenti, l'amministratore giudiziario dell'Azienda Gasperini, Mariangela Quatraro e l'assessore alla trasparenza e Legalità Bepi Maralfa.

Il dibattito sarà moderato dal rappresentante cittadino del presidio di "Libera", Sergio Amato. A fare gli onori di casa il sindaco Paola Natalicchio.
  • libera
Altri contenuti a tema
"Alle mafie diciamo NOi": venerdì la presentazione del libro "Alle mafie diciamo NOi": venerdì la presentazione del libro Il volume è scritto da Gianni Bianco e Giuseppe Gatti
Bene confiscato alla mafia in Arco Catecombe, approvato il progetto di riqualificazione Bene confiscato alla mafia in Arco Catecombe, approvato il progetto di riqualificazione Il sito diventerà un centro servizi per soggetti vulnerabili
Pedalata della legalità sui luoghi confiscati Pedalata della legalità sui luoghi confiscati L’iniziativa del presidio di Molfetta di “Libera”
Libera e i “Beni confiscati” Libera e i “Beni confiscati” Incontro dibattito presso la Sala Finocchiaro
Lotta alle mafie, gli studenti dell’istituto “Mons. Bello” e il presidio di Libera sul luogo dell’uccisione del sindaco Carnicella Lotta alle mafie, gli studenti dell’istituto “Mons. Bello” e il presidio di Libera sul luogo dell’uccisione del sindaco Carnicella Mercoledì sera studenti e attivisti per ricordare le vittime innocenti della mafia in Puglia
Molfetta alla “Giornata nazionale della memoria e dell’impegno” promossa da Libera a Bologna Molfetta alla “Giornata nazionale della memoria e dell’impegno” promossa da Libera a Bologna In marcia contro le mafie il vicesindaco Maralfa e il consigliere comunale Pappagallo con i ragazzi delle scuole
Solidarietà anche dal Presidio Libera al sindaco Natalicchio Solidarietà anche dal Presidio Libera al sindaco Natalicchio Ancora attestati di vicinanza dopo l'accesa protesta avvenuta a Lama Scotella
Intitolato a Gianni Carnicella il presidio di Libera a Molfetta Intitolato a Gianni Carnicella il presidio di Libera a Molfetta L'iniziativa in occasione del 22esimo anniversario dell'uccisione del sindaco
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.