Il raro esemplare di tartaruga verde recuperato a Molfetta
Il raro esemplare di tartaruga verde recuperato a Molfetta
Cronaca

Un raro esemplare di tartaruga verde recuperato a Molfetta

L'esemplare, appartenente alla specie Chelonia mydas, si è spiaggiato in località Prima Cala

La carcassa di una tartaruga verde (chelonia mydas), molto più rara nel mare Mediterraneo rispetto alla comune caretta caretta, è stata recuperata a Molfetta dai militari della locale Capitaneria di Porto, dai veterinari dell'Azienda Sanitaria Locale di Bari e dagli attivisti del WWF, su una spiaggia in località Prima Cala.

La testuggine, che si caratterizza per una colorazione del carapace variabile tra il verde ed il nero - un esemplare di 32 centimetri di carapace, in avanzato stato di decomposizione - è stata spinta a riva dalle correnti: condotta presso il centro di recupero tartarughe marine di Molfetta, nei prossimi giorni sarà sottoposta ad una serie di analisi genetiche sulla specie, l'unica del genere chelonia, abituale dei mari tropicali e sub-tropicali. Ma quali possono essere le cause della morte?

«È necessario attendere l'esame necroscopico per capire bene le cause del decesso - afferma Pasquale Salvemini -, ma con la pesca a strascico questi animali così piccoli rimangono purtroppo impigliati nelle reti da posta fissa e non riescono più a salire in superficie per respirare». Nel Mediterraneo, la tartaruga verde è meno frequente. «In vent'anni di attività - ricorda - di tartarughe verdi ne ho trovate, fra vive e morte, non più di una decina con misure dai 30 ai 50 centimetri».

Il penultimo esemplare è stato recuperato nei mesi scorsi al largo delle coste del Gargano. Per il centro di recupero tartarughe marine del WWF di Molfetta, si tratta di un importantissimo ritrovamento, da inserire negli annali dell'attività della struttura che ha raggiunto le 340 tartarughe recuperate dall'inizio dell'anno.
  • Tartarughe Molfetta
Altri contenuti a tema
Due tartarughe marine accomunate da un tragico destino Due tartarughe marine accomunate da un tragico destino Liberate entrambe nel 2017, si sono spiaggiate fra Tel Aviv e Barletta. Salvemini: «Un grosso danno»
Un'altra tartaruga morta a Molfetta, trovata al lungomare Colonna Un'altra tartaruga morta a Molfetta, trovata al lungomare Colonna Continuano i ritrovamenti lungo la costa. Nelle ultime 48 ore sono stati rinvenute circa 40 carcasse
Sequestrate 20 tartarughe d'acqua dolce e affidate al WWF Puglia Sequestrate 20 tartarughe d'acqua dolce e affidate al WWF Puglia Recuperate dai Carabinieri, sono state prese in carico dai volontari del centro di Molfetta. Salvemini: «Un problema dilagante»
Carcassa di tartaruga spiaggiata a cala San Giacomo Carcassa di tartaruga spiaggiata a cala San Giacomo L'esemplare, in avanzato stato di decomposizione, è stato recuperato dai volontari del WWF
Due tartarughe morte spiaggiate a Molfetta Due tartarughe morte spiaggiate a Molfetta Si tratta di altrettanti esemplari della specie caretta caretta. È intervenuta la Guardia Costiera
AdrioNet, recuperate vive 483 tartarughe marine AdrioNet, recuperate vive 483 tartarughe marine All'interno della Rete Adriatico-Ionica anche il centro di recupero tartarughe marine di Molfetta
Tartaruga caretta caretta morta trovata a Torre Calderina Tartaruga caretta caretta morta trovata a Torre Calderina L'esemplare, in avanzato stato di decomposizione, era lungo ben 70 centimetri
1000 tartarughe liberate in 2 anni, numeri da record per il WWF 1000 tartarughe liberate in 2 anni, numeri da record per il WWF 10 di esse sono monitorate grazie alla tecnologia satellitare a beneficio di studi universitari nel mare Adriatico
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.