Volo
Volo
Cronaca

Torna a Molfetta lo studente negativo ma bloccato a Malta dopo focolaio Covid

Oggi l'arrivo con un volo charter a Fiumicino, poi il rientro a casa

Dopo due settimane è finito l'incubo di alcuni studenti italiani a cui le autorità di Malta avevano vietato il rientro in patria nonostante fossero risultati negativi al tampone e, molti di loro, avessero anche il Green pass.

Gli studenti, tra cui un 16enne di Molfetta, facevano parte di un gruppo di circa 80 persone, tutte in vacanza studio, di cui alcune (circa una trentina) erano risultate positive al Covid-19 due giorni prima della partenza fissata per il rientro in Italia. Le autorità maltesi avevano trasferito tutti gli studenti risultati negativi in un hotel Covid dell'isola.

Trattandosi di minori, il Sindaco Tommaso Minervini aveva anche scritto nei giorni scorsi al Ministro Luigi Di Maio e al Presidente della Puglia, Michele Emiliano, affinché attivassero tutte le procedure per consentire il rimpatrio dei soli ragazzi risultati negativi al tampone e far svolgere il periodo di quarantena nei propri comuni di residenza.

Oggi, finalmente, il rientro a casa: un sospiro di sollievo per tutti, nonostante i pensieri per i loro amici rimasti ancora a Malta perché risultati positivi al Covid. Questo è in poche parole lo stato d'animo del primo gruppo di 58 studenti italiani che, messi in quarantena seppur risultati negativi al test Covid, sono arrivati a Fiumicino con un volo charter organizzato dalle autorità maltesi.

Ad attenderli in aeroporto, genitori e parenti. Il charter era partito attorno stamane dall'aeroporto internazionale di Malta organizzato dalle autorità maltesi per il rientro degli studenti delle scuole di lingue messi in quarantena ma negativi al test Covid. Il primo gruppo comprende 58 italiani ed una trentina di tedeschi, tutti sottoposti a nuovo test prima dell'imbarco.

Il volo ha fatto scalo prima a Roma poi a Francoforte. Altri voli sono previsti nei prossimi giorni, sempre per le persone che sono sempre state negative e che non risultavano contatti diretti dei positivi di questo focolaio.
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
214 positivi al Covid ricoverati negli ospedali pugliesi 214 positivi al Covid ricoverati negli ospedali pugliesi Non si registrano ulteriori decessi nelle ultime ore
164 nuovi casi Covid in Puglia ma nessun decesso nelle ultime ore 164 nuovi casi Covid in Puglia ma nessun decesso nelle ultime ore Stabile il numero dei ricoverati
Covid in Puglia, nessun decesso nelle ultime ore ma risale il numero dei ricoverati Covid in Puglia, nessun decesso nelle ultime ore ma risale il numero dei ricoverati Cresce l'incidenza delle ospedalizzazioni rispetto ai nuovi casi positivi a causa della diffusione delle varianti del virus
Covid in Puglia, confortante tendenza al calo degli attualmente positivi Covid in Puglia, confortante tendenza al calo degli attualmente positivi Meno di 200 i ricoverati negli ospedali ma il bilancio dei decessi è salito di altre cinque unità
Covid, lieve calo dei contagi settimanali a Molfetta Covid, lieve calo dei contagi settimanali a Molfetta Sono 7 i casi registrati nell'ultima settimana. Erano 9 nella scorsa
In ospedale poco più di 6 pugliesi ogni 100 positivi al Covid In ospedale poco più di 6 pugliesi ogni 100 positivi al Covid Il virus continua a circolare: altri 248 casi registrati nelle ultime ore
Covid, in Puglia saranno effettuati screening tra gli studenti a scuola Covid, in Puglia saranno effettuati screening tra gli studenti a scuola La fascia 12-19 anni ha intanto raggiunto quota 70% di immunizzati
Covid in Puglia, ritmo di 1200 casi settimanali. Scendono le ospedalizzazioni Covid in Puglia, ritmo di 1200 casi settimanali. Scendono le ospedalizzazioni Registrati altri 4 decessi nelle ultime ore
© 2001-2021 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.