Il Commissariato di P.S. di Putignano
Il Commissariato di P.S. di Putignano
Cronaca

Si finse un tecnico per truffare un anziano: arrestato un 52enne di Molfetta

L'episodio a Putignano. L'uomo entrò in casa di un 90enne e rubò ori e contanti per 24mila euro. Si cercano i complici

La truffa, evidentemente, era abbastanza collaudata. La vittima, una facile preda. Avrebbero finto di essere dei tecnici per derubare un 90enne di Putignano, ma le indagini della Polizia di Stato hanno permesso di arrestare, per furto aggravato in concorso, un 52enne di Molfetta, Cesare Caravella, con precedenti specifici.

L'ordinanza del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bari, Giuseppe Battista, richiesta dal pubblico ministero della Procura della Repubblica, Chiara Giordano, è stata eseguita il 2 ottobre scorso dagli agenti del Commissariato di P.S. che stavano indagando su un caso che s'è consumato il 7 febbraio 2022: gli investigatori sono andati avanti sino a quando non sono riusciti ad attribuire il furto al 52enne che avrebbe agito con altri due complici non ancora identificati.

Secondo le indagini, i tre sarebbero giunti nel condominio dove vive l'anziano. «Uno di loro sarebbe rimasto all'interno del veicolo, mentre gli altri due si sarebbero recati presso la sua abitazione». Uno di questi sarebbe entrato nella casa del 90enne per delle «verifiche a causa di problemi di umidità all'immobile», distraendo così l'anziano. Un modus operandi che avrebbe permesso al complice di entrare e rovistare nell'appartamento sottraendo monili e contanti pari a 24mila euro.

Poi, le indagini degli agenti, che hanno raccolto la denuncia della vittima, hanno permesso di rilevare le impronte digitali del 52enne nell'abitazione dell'anziano e visionato i filmati delle videocamere di sorveglianza. L'uomo, già arrestato il 15 settembre, è stato così ristretto ai domiciliari. Si cercano ora gli altri due complici.
  • Arresti Molfetta
Altri contenuti a tema
Guerriglia di Capodanno, la Gip sui minori: «Spiccata pericolosità sociale» Guerriglia di Capodanno, la Gip sui minori: «Spiccata pericolosità sociale» Secondo il magistrato «il grave rischio di una facile recidiva può cogliersi nelle modalità concrete con cui i giovani hanno agito»
Guerriglia di Capodanno: tre minorenni affidati a comunità rieducative Guerriglia di Capodanno: tre minorenni affidati a comunità rieducative Un 14enne, un 16enne e un 17enne sono stati destinati alle strutture su disposizione del Tribunale per i Minorenni di Bari
Guerriglia di Capodanno: l'obiettivo «era quello di appropriarsi della piazza» Guerriglia di Capodanno: l'obiettivo «era quello di appropriarsi della piazza» Per il gip Barlafante la volontà era quella di «attentare alla sicurezza pubblica», ma soprattutto «di incutere timore»
5 Capodanno violento a Molfetta, ma le vittime non hanno denunciato per paura Capodanno violento a Molfetta, ma le vittime non hanno denunciato per paura Lo sottolinea il giudice Barlafante nell'ordinanza: nessuna querela, «verosimilmente per il timore di possibili ritorsioni»
Arresti a Molfetta, ieri gli interrogatori. C'è chi ha risposto alle domande Arresti a Molfetta, ieri gli interrogatori. C'è chi ha risposto alle domande Si sono svolti ieri tra il carcere di Trani e Molfetta: gli avvocati proveranno a mettere in discussione la qualità delle immagini
13 «Identificati grazie a telecamere e social». Le parole del capitano Landolfi «Identificati grazie a telecamere e social». Le parole del capitano Landolfi I cinque indagati sono stati ripresi dai video, da loro stesso postati e divenuti virali. Oggi si terranno gli interrogatori di garanzia
«Butta le bombe». Le frasi degli indagati nel VIDEO di Capodanno «Butta le bombe». Le frasi degli indagati nel VIDEO di Capodanno Le voci dalla piazza: «Abbiamo provato, ma non prendeva fuoco». Ed ancora: «Ora era buono a tirare un'altra bomba»
1 Guerriglia urbana a Capodanno: ecco la risposta dello Stato, 5 arresti. I NOMI Guerriglia urbana a Capodanno: ecco la risposta dello Stato, 5 arresti. I NOMI Sono di Molfetta e hanno un'età tra i 21 e i 26 anni: sarebbero loro i responsabili degli atti vandalici di piazza Vittorio Emanuele
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.