Conferenza  stampa
Conferenza stampa

Sessant'anni dopo Giulio Cozzoli: conferenza con il professor Gaetano Mongelli

Tutte le tappe di una vita dedicata all'arte

Sul termine del sessantesimo anniversario dalla morte del grande artista molfettese Giulio Cozzoli, il Museo Diocesano, l'Arciconfraternita della Morte e il Teatro dei Cipis, hanno organizzato un anno di eventi per ricordare Cozzoli.

A conclusione di "60 anni dopo Giulio Cozzoli in mostra", iniziato lo scorso 4 aprile con il trasferimento della "Deposizione" all'esterno del Museo, il professore Mongelli, racconta aneddoti della vita del maestro.

A soli dodici anni Cozzoli riesce a convincere l'artista Cifariello della sua bravura e parte con lui alla volta della Città Eterna, Roma. Qui lavorerà al cavallo per il monumento di Umberto I commissionatogli dalla città di Bari.
Tornato a Molfetta, inizia a lavorare al ciclo di statue in carta pesta che, ancora oggi, nel periodo pasquale, attraversano le strade di Molfetta. Importanti, a tal riguardo, gli studi preparatori delle opere, realizzate in terracotta. Modellini, questi che non superano i 22 cm.
Nel 1909 e nel 1910 vince due concorsi: quello dell' Accademia dei virtuosi al Pantheon e quello dell'Accademia di San Luca.
Trasferitosi, poi, dopo qualche anno di permanenza a Roma, definitivamente a Molfetta, Cozzoli aprirà un suo studio in Palazzo Cappelluti presso il quale svolge anni di instancabile lavoro e ai quali appartiene l'opera "La Deposizione".

Il professor Mongelli sottolinea anche l'importanza di alcuni disegni di Cozzoli non più grandi di 3 cm per lato ed afferma: «Quando Cozzoli pensava in grande, disegnava in piccolo. Ogni disegno di Cozzoli è un fatto compiuto. Un'opera in sé».
  • giulio cozzoli
  • Con gli occhi di Giulio Cozzoli
Altri contenuti a tema
Muore Marianna Cozzoli. Ispirò lo zio per la realizzazione del viso dell'Addolorata Muore Marianna Cozzoli. Ispirò lo zio per la realizzazione del viso dell'Addolorata Molfetta perde la nipote del grande scultore: aveva 88 anni
La Pietà di Giulio Cozzoli in Cattedrale per la visita pastorale del Vescovo La Pietà di Giulio Cozzoli in Cattedrale per la visita pastorale del Vescovo Traslazione valida solo per la giornata odierna
6 La “Deposizione” presso il Museo Diocesano: LE FOTO La “Deposizione” presso il Museo Diocesano: LE FOTO Sarà la statua di Giulio Cozzoli a ricevere i visitatori del sito museale
3 Il trasporto straordinario della "Deposizione" di Cozzoli al Museo Diocesano - LE IMMAGINI Il trasporto straordinario della "Deposizione" di Cozzoli al Museo Diocesano - LE IMMAGINI Operazioni in fase di svolgimento per il prestito in occasione della mostra allestita nel Museo
Con gli occhi di Giulio Cozzoli: spettacolo intimista sulla vita dell'artista molfettese Con gli occhi di Giulio Cozzoli: spettacolo intimista sulla vita dell'artista molfettese Le prossime repliche il 31 marzo e il 1 aprile alle ore 20 presso l’Auditorium della Madonna della Pace
Uno spettacolo multimediale nel 60° anniversario della scomparsa di Giulio Cozzoli Uno spettacolo multimediale nel 60° anniversario della scomparsa di Giulio Cozzoli Venerdì 24 marzo la prima dello spettacolo. 31 marzo e 1 aprile le repliche
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.