Un esemplare di Mnemiopsis Leidyi
Un esemplare di Mnemiopsis Leidyi

Sembrano meduse ma sono ctenofori, creature innocue per l'uomo che nuotano a Molfetta

Il Nucleo Sub rassicura i bagnanti: «Nessuna preoccupazione»

Si segnalano negli ultimi giorni degli avvistamenti di piccoli organismi marini simili alle meduse sul litorale fra Molfetta e Giovinazzo.

Nessun allarme, si tratta di semplici ctenofori, scientificamente definiti come Mnemiopsis Leidyi, esseri confusi con le meduse perché trasparenti, ma che hanno nulla a che vedere con loro. Questa specie animale è ben diversa dalle meduse perché non punge, essendo sprovvista di celle urticanti, perciò non costituisce alcun pericolo per l'uomo, per quanto il loro incontro in acqua potrebbe anche destare qualche sospetto a primo impatto.

A rassicurare i bagnanti, fornendo anche dettagliate informazioni in merito, è stato il Nucleo Sub Molfetta con un video condiviso sulla propria pagina Facebook accompagnato dalla seguente descrizione: «"Mnemiopsis Leidyi" è uno ctenoforo ed in questi giorni è presente in maniera massiva nelle nostre acque. Dopo tante segnalazioni da parte dei bagnanti di Molfetta e Giovinazzo ci siamo dedicati a monitorarli e documentarli, anche se lo ctenoforo è un individuo abbastanza difficile da individuare, riprendere e fotografare per la sua trasparenza, ma grazie ai nostri volontari ci siamo riusciti. Lo ctenoforo è simile alle meduse ma sprovvisto di celle urticanti, quindi lo rende inoffensivo per l'uomo».

L'informativa su questa creatura marina si conclude così: «La curiosità di questo individuo sono la presenza di cteni, ossia ciglia fuse che consentono all'animale di muoversi ed hanno un certo grado di luminescenza che creano di notte effetti spettacolari. Importante è il monitoraggio della sua presenza a causa della sua dieta costituita prevalentemente di larve e uova di pesce. Comunque i bagnanti possono stare tranquilli, anche se spesso questi vengono trasportati dalle correnti insieme alle meduse».
  • Nucleo Sub Molfetta
Altri contenuti a tema
Philippe, dalla Francia a Molfetta alla scoperta dei nostri fondali Philippe, dalla Francia a Molfetta alla scoperta dei nostri fondali Turisti stranieri ospiti delle attività di Nucleo Sub Molfetta
1 «Il fondale fra Molfetta e Giovinazzo è ricco di punti d'interesse» «Il fondale fra Molfetta e Giovinazzo è ricco di punti d'interesse» Parola al presidente di Nucleo Sub Molfetta Daniele Marzella
Una piccola barriera corallina da custodire tra Giovinazzo e Molfetta (FOTO) Una piccola barriera corallina da custodire tra Giovinazzo e Molfetta (FOTO) Gli scatti del Nucleo Sub di Molfetta. Si tratta di un gioiello sottomarino posto a 18 metri di profondità
Nucleo Sub Molfetta: «Invasione di cubomeduse. Tre avvistate in Adriatico» Nucleo Sub Molfetta: «Invasione di cubomeduse. Tre avvistate in Adriatico» Gli esemplari sono piccoli, ma urticanti. Ecco cosa fare in caso di contatto
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.