IISS Mons Bello
IISS Mons Bello

"I nomi di Dio: culture e religioni in dialogo": c'è anche l'istituto professionale di Molfetta nel progetto regionale

Diversità e integrazione al centro dell'iniziativa

Torna nelle scuole pugliesi il progetto "I nomi di Dio: culture e religioni in dialogo. Costruire competenze interculturali per vivere consapevolmente in un mondo globalizzato", promosso dal Consiglio regionale della Puglia ed organizzato dalla Cooperativa sociale "Sinergia".

L'iniziativa, che ha l'obiettivo di sensibilizzare gli studenti a condividere le diversità e promuovere l'integrazione, la conoscenza e il rispetto degli "altri", è rivolta alle classi III e IV Istituti Secondari di II grado del territorio pugliese e viene realizzato all'interno di ventiquattro istituti scolastici secondari di II Grado tra i quali anche l'I.I.S.S. "Monsignor Bello" di Molfetta.
Le scuole partecipanti alla seconda parte del progetto, che terminerà a gennaio 2020, sono: l'IISS Mons Bello di Molfetta, il Liceo Banzi Bazoli di Lecce, il Liceo Volta e l'ITE Blaise Pascal di Foggia, l'IISS Canudo di
Gli incontri formativi, due per ogni scuola, sono tenuti dal Professor Alberto Fornasari, Esperto in Processi Multi e Interculturali, Direttore del Laboratorio di Pedagogia Interculturale dell'Università degli Studi di Bari "Aldo Moro", Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione.

Il progetto, che si pone in prosecuzione con quelli realizzati negli scorsi anni, ha la finalità di valorizzare alcuni nuclei tematici presenti nelle diverse tradizioni religiose e di elaborare opportuni percorsi didattici a favore del dialogo interreligioso indirizzati alle scuole, avvalendosi anche del materiale documentario messo a disposizione dalla Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia "Teca del Mediterraneo".
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • istituto monsignor bello
Altri contenuti a tema
Doppio premio per il video “Distanti ma uniti e…in forma” dell’IISS Mons. Antonio Bello di Molfetta Doppio premio per il video “Distanti ma uniti e…in forma” dell’IISS Mons. Antonio Bello di Molfetta Secondo classificato al Premio Nazionale “Smart School” di Napoli e Selezione ufficiale al Festival Mondiale della Televisione e del Cinema Sportivo di Milano
All'IISS "Mons. Bello" di Molfetta si parla di affettività e sessualità All'IISS "Mons. Bello" di Molfetta si parla di affettività e sessualità Relatore sarà lo psicologo Emiliano Lambiase
“Sentinelle di pace”, presentato il progetto scolastico per diffondere il pensiero di don Tonino “Sentinelle di pace”, presentato il progetto scolastico per diffondere il pensiero di don Tonino L’iniziativa è promossa e finanziata dalla Regione Puglia, ieri la presentazione
Pioggia di medaglie per il gruppo sportivo studentesco dell’IISS “Mons. Antonio Bello” di Molfetta Pioggia di medaglie per il gruppo sportivo studentesco dell’IISS “Mons. Antonio Bello” di Molfetta Il bottino è di sei ori, tre argenti e due bronzi
L'Istituto Mons. Antonio Bello di Molfetta:  «Insieme per dire no» L'Istituto Mons. Antonio Bello di Molfetta: «Insieme per dire no» Incontro dibattito tra i ragazzi sulla violenza di genere
8 Alternanza scuola-lavoro, al via il progetto tra McDonald’s e istituto "Mons. Bello"- IL VIDEO Alternanza scuola-lavoro, al via il progetto tra McDonald’s e istituto "Mons. Bello"- IL VIDEO 12 percorsi per acquisire e consolidare le cosiddette “soft skill”
Il Monsignor Bello esporta futuri professionisti Il Monsignor Bello esporta futuri professionisti 15 studenti fanno formazione in hotel
Lotta alle mafie, gli studenti dell’istituto “Mons. Bello” e il presidio di Libera sul luogo dell’uccisione del sindaco Carnicella Lotta alle mafie, gli studenti dell’istituto “Mons. Bello” e il presidio di Libera sul luogo dell’uccisione del sindaco Carnicella Mercoledì sera studenti e attivisti per ricordare le vittime innocenti della mafia in Puglia
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.