Tommaso Minervini
Tommaso Minervini
Politica

"Sai chi voti": «Minervini mantenga le promesse fatte»

I firmatari della petizione chiedono audizioni pubbliche per la nomina dei vertici delle partecipate

Tommaso ​Minervini ​ha ​promesso ​di ​introdurre, ​nei ​primi ​100 ​giorni ​di ​governo, ​le audizioni ​pubbliche ​quale ​sistema ​di ​nomina ​dei ​vertici ​nelle ​partecipate. Manca ​meno di ​un ​mese ​alla ​scadenza. Il ​neo ​sindaco ​aveva preso ​questi ​impegni ​davanti ​agli ​oltre ​30mila ​firmatari ​di Sai Chi ​Voti, ​la ​campagna ​nazionale ​per ​la ​trasparenza ​e ​la ​lotta ​alla ​corruzione ​nei ​Comuni.

Promossa ​da ​Riparte ​il ​futuro ​con ​Transparency ​International, ​Movimento ​Consumatori, Action ​Aid ​e ​tante ​altre ​organizzazioni ​della ​società ​civile, ​la ​campagna ​aveva ​visto aderire ​4 ​candidati ​sindaco ​su ​5 ​a ​Molfetta ​e ​oltre ​119 ​candidati ​sindaco ​in ​tutta ​Italia. In ​seguito ​alle ​inconsuete ​dimissioni ​di ​3 ​consiglieri ​comunali ​appena ​eletti, ​la ​stampa locale ​ha ​rilanciato ​la ​notizia ​che ​l'amministrazione ​si ​stia ​preparando ​a ​nominare ​nei vertici ​delle ​partecipate ​proprio ​i ​consiglieri ​dimissionari, ​senza ​quindi ​passare ​per ​le audizioni ​pubbliche. ​Inoltre la ​delibera ​di ​consiglio ​n.12 ​del ​30/08/2017 riguardante ​"le determinazioni ​degli ​indirizzi ​per ​la ​nomina ​e ​la ​designazione ​dei ​rappresentanti ​del ​Comune e ​del ​consiglio ​presso ​enti, ​aziende ​e ​istituzioni" ​non ​fa ​alcun ​riferimento ​alle ​audizioni pubbliche.

​Questo ​provvedimento ​ad ​oggi ​rappresenta ​la ​manifesta ​volontà ​di ​non cambiare ​il ​metodo ​di ​selezione ​dei ​vertici ​delle ​società ​municipalizzate ​al ​fine ​di rendere ​trasparenti ​le ​nomine.

Tutto ​ciò ​rappresenterebbe ​una ​grave ​violazione ​degli ​impegni ​sottoscritti ​con ​la campagna ​e ​con ​tutti ​i ​cittadini. Tommaso ​Minervini aderendo ​a ​Sai ​Chi ​Voti, ​ha contratto ​un ​patto ​pubblico, ​che ​ha ​in ​qualche ​misura ​orientato ​il ​voto ​degli ​elettori. Crediamo ​che ​sia ​fondamentale ​dare ​seguito ​a ​quelle ​promesse ​e ​non ​alimentare vecchie ​logiche ​di ​spartizione ​del ​potere, ​a ​Molfetta ​tanto ​quanto ​altrove.

Le ​società ​partecipate ​dai ​Comuni ​sono ​spesso ​oggetto ​di ​logiche ​spartitorie. ​Le poltrone ​dei ​vertici ​sono ​usate ​come ​moneta ​di ​scambio ​per ​dare ​posto ​a ​candidati ​che non ​sono ​stati ​eletti ​e ​ai ​membri ​dei ​partiti ​della ​maggioranza ​di ​turno, ​alimentando ​il rischio ​di ​trovare ​in ​posizioni ​apicali ​persone ​incompetenti. ​Le partecipate ​infatti gestiscono ​servizi ​essenziali ​per ​la ​vita ​di ​una ​città ​e ​le ​cariche ​in ​posizioni ​apicali hanno ​grande ​potere ​di ​spesa ​e ​di ​assunzione. ​Il ​Comune ​di ​Molfetta ​sarà ​a ​breve chiamato ​ad ​assegnare ​alcune ​cariche ​nei ​consigli ​di ​amministrazione ​e ​il ​metodo ​di nomina ​dei ​vertici ​farà ​la ​differenza ​tra ​l'avere ​manager ​competenti ​o ​meno.

Perché​ ​proponiamo​ ​audizioni​ ​pubbliche​ ​e​ ​cosa​ ​sono? Sai ​Chi ​Voti ​ha ​chiesto ​a ​13 ​sindaci ​di ​introdurre ​audizioni ​pubbliche ​per ​selezionare ​i vertici ​delle ​partecipate. ​Un ​momento ​pubblico ​in ​cui ​giornalisti ​e ​cittadini ​possono porre ​domande ​a ​chi ​aspira ​a ​diventare ​manager. ​Uno ​strumento ​di ​controllo ​pubblico su ​programma, ​indirizzo ​gestionale ​e ​competenze ​che ​il ​futuro ​manager ​dovrebbe avere. ​Solo ​attraverso ​nomine ​trasparenti ​possiamo ​tutelarci ​da ​sprechi, ​buchi ​di bilancio, ​licenziamenti ​selvaggi, ​malagestione ​e ​talvolta ​corruzione. Non ​chiediamo ​ai ​sindaci ​di ​rinunciare ​al ​proprio ​potere ​di ​nomina, ​semplicemente tramite ​audizioni, ​vogliamo ​consentire ​a ​chiunque ​di ​porre ​domande ​e ​valutare competenze ​e ​progetti ​di ​chi ​si ​candida ​a ​guidare ​le ​aziende ​municipalizzate.

In ​particolar ​modo, abbiamo ​preparato ​una ​proposta ​di ​indirizzo, ​che ​può ​servire ​da esempio ​per ​i ​sindaci ​che ​volessero ​introdurre ​le ​audizioni ​pubbliche:
● Proponiamo ​che ​almeno ​60 ​giorni ​prima ​dell'audizione ​pubblica ​siano ​pubblicati online ​sul ​sito ​del ​Comune ​i ​curriculum ​vitae ​dei ​candidati ​alla ​guida ​di ​aziende partecipate, ​enti, ​fondazioni ​partecipate ​insieme ​a ​una ​autodichiarazione ​sullo status ​penale ​e ​sui ​potenziali ​conflitti ​d'interessi.
● Proponiamo ​che ​sia ​sancito ​l'obbligo ​di ​indire ​pubblicamente, ​almeno ​30 ​giorni prima, ​una ​o ​più ​sedute ​di ​audizione ​pubblica ​dei ​candidati, ​aperte ​ai ​cittadini, alla ​stampa ​e ​alle ​organizzazioni ​della ​società ​civile. ​A ​ogni ​candidato ​potranno essere ​poste ​domande ​utili ​al ​fine ​di ​conoscerne ​il ​profilo ​professionale ​e ​politico (non ​personale), ​la ​condotta ​nell'esercizio ​di ​altre ​cariche ​ricoperte ​in precedenza, ​l'esistenza ​di ​conflitti ​di ​interessi, ​status ​giudiziario, ​nonché ​obiettivi o ​strategie ​riguardanti ​l'adempimento ​del ​mandato.
● Proponiamo ​che ​il ​regolamento ​delle ​audizioni ​consenta ​all'istituzione nominante ​di ​valutare ​la ​pertinenza ​delle ​domande ​rivolte ​ai ​candidati ​e ​di consentire ​al ​candidato ​di ​non ​rispondere ​nel ​caso ​la ​domanda ​venga ​giudicata inammissibile.
● Proponiamo ​che ​dell'audizione ​pubblica ​venga ​redatto ​apposito ​verbale ​da pubblicare ​online ​e ​da ​allegare ​all'atto ​di ​nomina.

Di ​recente ​abbiamo ​incontrato ​il ​sindaco ​di ​Lucca, ​di ​Verona ​e ​di ​Padova, ​(anche ​loro aderenti ​a ​Sai ​Chi ​Voti) ​per ​iniziare ​il ​percorso ​di ​riforme. ​Ciò ​a ​prova ​del ​fatto ​che ​siamo e ​saremo ​sempre ​a ​disposizione ​delle ​amministrazioni ​davvero ​intenzionate ​a ​diventare trasparenti.
  • tommaso minervini
Altri contenuti a tema
"A merenda con il Sindaco": 25 bambini intervistano Tommaso Minervini su Molfettaviva "A merenda con il Sindaco": 25 bambini intervistano Tommaso Minervini su Molfettaviva Evento in diretta nel pomeriggio sul nostro giornale
Festa 2 giugno, il messaggio a Molfetta di Tommaso Minervini Festa 2 giugno, il messaggio a Molfetta di Tommaso Minervini Lettera alla città del primo cittadino in occasione della festa nazionale
Decaro ancora sindaco di Bari. I complimenti di Tommaso Minervini Decaro ancora sindaco di Bari. I complimenti di Tommaso Minervini Il primo cittadino molfettese: "I fatti premiano”
2 Incendio del chiosco, interviene il Sindaco: «Siamo alla ricerca dei responsabili» Incendio del chiosco, interviene il Sindaco: «Siamo alla ricerca dei responsabili» Minervini parla chiaro: «Non resteremo a guardare, siamo fiduciosi nell'operato delle forze dell'ordine»
Giovinazzo e Molfetta pronte ad ospitare le Finali nazionali giovanili di hockey pista Giovinazzo e Molfetta pronte ad ospitare le Finali nazionali giovanili di hockey pista Ieri mattina la presentazione alla stampa nell'Aula Consiliare "Luciano Pignatelli"
Il campo sportivo di Molfetta per ricordare Benedetto Petrone Il campo sportivo di Molfetta per ricordare Benedetto Petrone Il militante comunista fu ucciso nel capoluogo nel 1977. Ieri mattina l'inaugurazione
1 Primo maggio, il messaggio ai lavoratori di Molfetta del Sindaco Primo maggio, il messaggio ai lavoratori di Molfetta del Sindaco Tommaso Minervini scrive alla città
Molfetta "zona indenne" dalla xylella. Ma il Sindaco ordina il monitoraggio dell'agro Molfetta "zona indenne" dalla xylella. Ma il Sindaco ordina il monitoraggio dell'agro Il servizio affidato alla Polizia Locale e alle Guardie Campestri
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.