Tommaso Minervini
Tommaso Minervini
Politica

"Sai chi voti": «Minervini mantenga le promesse fatte»

I firmatari della petizione chiedono audizioni pubbliche per la nomina dei vertici delle partecipate

Tommaso ​Minervini ​ha ​promesso ​di ​introdurre, ​nei ​primi ​100 ​giorni ​di ​governo, ​le audizioni ​pubbliche ​quale ​sistema ​di ​nomina ​dei ​vertici ​nelle ​partecipate. Manca ​meno di ​un ​mese ​alla ​scadenza. Il ​neo ​sindaco ​aveva preso ​questi ​impegni ​davanti ​agli ​oltre ​30mila ​firmatari ​di Sai Chi ​Voti, ​la ​campagna ​nazionale ​per ​la ​trasparenza ​e ​la ​lotta ​alla ​corruzione ​nei ​Comuni.

Promossa ​da ​Riparte ​il ​futuro ​con ​Transparency ​International, ​Movimento ​Consumatori, Action ​Aid ​e ​tante ​altre ​organizzazioni ​della ​società ​civile, ​la ​campagna ​aveva ​visto aderire ​4 ​candidati ​sindaco ​su ​5 ​a ​Molfetta ​e ​oltre ​119 ​candidati ​sindaco ​in ​tutta ​Italia. In ​seguito ​alle ​inconsuete ​dimissioni ​di ​3 ​consiglieri ​comunali ​appena ​eletti, ​la ​stampa locale ​ha ​rilanciato ​la ​notizia ​che ​l'amministrazione ​si ​stia ​preparando ​a ​nominare ​nei vertici ​delle ​partecipate ​proprio ​i ​consiglieri ​dimissionari, ​senza ​quindi ​passare ​per ​le audizioni ​pubbliche. ​Inoltre la ​delibera ​di ​consiglio ​n.12 ​del ​30/08/2017 riguardante ​"le determinazioni ​degli ​indirizzi ​per ​la ​nomina ​e ​la ​designazione ​dei ​rappresentanti ​del ​Comune e ​del ​consiglio ​presso ​enti, ​aziende ​e ​istituzioni" ​non ​fa ​alcun ​riferimento ​alle ​audizioni pubbliche.

​Questo ​provvedimento ​ad ​oggi ​rappresenta ​la ​manifesta ​volontà ​di ​non cambiare ​il ​metodo ​di ​selezione ​dei ​vertici ​delle ​società ​municipalizzate ​al ​fine ​di rendere ​trasparenti ​le ​nomine.

Tutto ​ciò ​rappresenterebbe ​una ​grave ​violazione ​degli ​impegni ​sottoscritti ​con ​la campagna ​e ​con ​tutti ​i ​cittadini. Tommaso ​Minervini aderendo ​a ​Sai ​Chi ​Voti, ​ha contratto ​un ​patto ​pubblico, ​che ​ha ​in ​qualche ​misura ​orientato ​il ​voto ​degli ​elettori. Crediamo ​che ​sia ​fondamentale ​dare ​seguito ​a ​quelle ​promesse ​e ​non ​alimentare vecchie ​logiche ​di ​spartizione ​del ​potere, ​a ​Molfetta ​tanto ​quanto ​altrove.

Le ​società ​partecipate ​dai ​Comuni ​sono ​spesso ​oggetto ​di ​logiche ​spartitorie. ​Le poltrone ​dei ​vertici ​sono ​usate ​come ​moneta ​di ​scambio ​per ​dare ​posto ​a ​candidati ​che non ​sono ​stati ​eletti ​e ​ai ​membri ​dei ​partiti ​della ​maggioranza ​di ​turno, ​alimentando ​il rischio ​di ​trovare ​in ​posizioni ​apicali ​persone ​incompetenti. ​Le partecipate ​infatti gestiscono ​servizi ​essenziali ​per ​la ​vita ​di ​una ​città ​e ​le ​cariche ​in ​posizioni ​apicali hanno ​grande ​potere ​di ​spesa ​e ​di ​assunzione. ​Il ​Comune ​di ​Molfetta ​sarà ​a ​breve chiamato ​ad ​assegnare ​alcune ​cariche ​nei ​consigli ​di ​amministrazione ​e ​il ​metodo ​di nomina ​dei ​vertici ​farà ​la ​differenza ​tra ​l'avere ​manager ​competenti ​o ​meno.

Perché​ ​proponiamo​ ​audizioni​ ​pubbliche​ ​e​ ​cosa​ ​sono? Sai ​Chi ​Voti ​ha ​chiesto ​a ​13 ​sindaci ​di ​introdurre ​audizioni ​pubbliche ​per ​selezionare ​i vertici ​delle ​partecipate. ​Un ​momento ​pubblico ​in ​cui ​giornalisti ​e ​cittadini ​possono porre ​domande ​a ​chi ​aspira ​a ​diventare ​manager. ​Uno ​strumento ​di ​controllo ​pubblico su ​programma, ​indirizzo ​gestionale ​e ​competenze ​che ​il ​futuro ​manager ​dovrebbe avere. ​Solo ​attraverso ​nomine ​trasparenti ​possiamo ​tutelarci ​da ​sprechi, ​buchi ​di bilancio, ​licenziamenti ​selvaggi, ​malagestione ​e ​talvolta ​corruzione. Non ​chiediamo ​ai ​sindaci ​di ​rinunciare ​al ​proprio ​potere ​di ​nomina, ​semplicemente tramite ​audizioni, ​vogliamo ​consentire ​a ​chiunque ​di ​porre ​domande ​e ​valutare competenze ​e ​progetti ​di ​chi ​si ​candida ​a ​guidare ​le ​aziende ​municipalizzate.

In ​particolar ​modo, abbiamo ​preparato ​una ​proposta ​di ​indirizzo, ​che ​può ​servire ​da esempio ​per ​i ​sindaci ​che ​volessero ​introdurre ​le ​audizioni ​pubbliche:
● Proponiamo ​che ​almeno ​60 ​giorni ​prima ​dell'audizione ​pubblica ​siano ​pubblicati online ​sul ​sito ​del ​Comune ​i ​curriculum ​vitae ​dei ​candidati ​alla ​guida ​di ​aziende partecipate, ​enti, ​fondazioni ​partecipate ​insieme ​a ​una ​autodichiarazione ​sullo status ​penale ​e ​sui ​potenziali ​conflitti ​d'interessi.
● Proponiamo ​che ​sia ​sancito ​l'obbligo ​di ​indire ​pubblicamente, ​almeno ​30 ​giorni prima, ​una ​o ​più ​sedute ​di ​audizione ​pubblica ​dei ​candidati, ​aperte ​ai ​cittadini, alla ​stampa ​e ​alle ​organizzazioni ​della ​società ​civile. ​A ​ogni ​candidato ​potranno essere ​poste ​domande ​utili ​al ​fine ​di ​conoscerne ​il ​profilo ​professionale ​e ​politico (non ​personale), ​la ​condotta ​nell'esercizio ​di ​altre ​cariche ​ricoperte ​in precedenza, ​l'esistenza ​di ​conflitti ​di ​interessi, ​status ​giudiziario, ​nonché ​obiettivi o ​strategie ​riguardanti ​l'adempimento ​del ​mandato.
● Proponiamo ​che ​il ​regolamento ​delle ​audizioni ​consenta ​all'istituzione nominante ​di ​valutare ​la ​pertinenza ​delle ​domande ​rivolte ​ai ​candidati ​e ​di consentire ​al ​candidato ​di ​non ​rispondere ​nel ​caso ​la ​domanda ​venga ​giudicata inammissibile.
● Proponiamo ​che ​dell'audizione ​pubblica ​venga ​redatto ​apposito ​verbale ​da pubblicare ​online ​e ​da ​allegare ​all'atto ​di ​nomina.

Di ​recente ​abbiamo ​incontrato ​il ​sindaco ​di ​Lucca, ​di ​Verona ​e ​di ​Padova, ​(anche ​loro aderenti ​a ​Sai ​Chi ​Voti) ​per ​iniziare ​il ​percorso ​di ​riforme. ​Ciò ​a ​prova ​del ​fatto ​che ​siamo e ​saremo ​sempre ​a ​disposizione ​delle ​amministrazioni ​davvero ​intenzionate ​a ​diventare trasparenti.
  • tommaso minervini
Altri contenuti a tema
2 Il Comitato di quartiere Levante ha incontrato il sindaco Minervini Il Comitato di quartiere Levante ha incontrato il sindaco Minervini Pulizia, spazi pubblici e l'amianto sui tetti dei palazzetti i temi
La lettera di Tommaso Minervini agli alunni e agli insegnanti di Molfetta La lettera di Tommaso Minervini agli alunni e agli insegnanti di Molfetta Il sindaco: «Garantite le migliori opportunità per una proficua crescita»
8 Ordigno su corso Dante: il messaggio alla città di Tommaso Minervini Ordigno su corso Dante: il messaggio alla città di Tommaso Minervini «In corso le indagini per cui rimango in contatto col comandante della Compagnia Carabinieri, che ringrazio, per gli sviluppi»
11 Il sindaco sulle ronde: «Segnalare reati in corso, ma senza intervenire» Il sindaco sulle ronde: «Segnalare reati in corso, ma senza intervenire» Ieri l'incontro con il comitato di quartiere Madonna della Rosa. Ribadito l'avvio di una collaborazione con le Guardie Ambientali e i volontari della Gepa
7 Costituito l'Ufficio di staff del Sindaco: un istruttore direttivo amministrativo supporterà Minervini Costituito l'Ufficio di staff del Sindaco: un istruttore direttivo amministrativo supporterà Minervini L'incarico strettamente fiduciario. Contratto a tempo determinato secondo la durata del mandato del primo cittadino
6 Al via il Tommaso Minervini bis. La vera sfida inizia adesso Al via il Tommaso Minervini bis. La vera sfida inizia adesso Dopo la vittoria alle amministrative si fa sul serio
15 Presentata la Giunta Minervini, tante le new entry Presentata la Giunta Minervini, tante le new entry Proclamati quest’oggi i 24 consiglieri comunali
8 Giunta Minervini, ci siamo. Convocata la conferenza stampa nel pomeriggio Giunta Minervini, ci siamo. Convocata la conferenza stampa nel pomeriggio Secondo indiscrezioni vi proponiamo i nomi degli assessori che saranno svelati a breve
© 2001-2017 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.