I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Poste Italiane, pensioni a domicilio grazie ai Carabinieri

L'iniziativa riguarda gli over 75 che ritiravano l'indennità in contanti e che non convivano con altri familiari

Saranno consegnate direttamente a domicilio dai Carabinieri le pensioni degli anziani, costretti in casa dal Coronavirus. Tutto ciò è stato reso possibile grazie ad un accordo tra le Poste Italiane e l'Arma dei Carabinieri.

Una convenzione «grazie alla quale tutti i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni presso gli uffici postali, che riscuotono la pensione in contanti, possono ricevere le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando i Carabinieri». La nota specifica che c'è una limitazione al servizio: «Non potrà essere reso a coloro che abbiano delegato altri soggetti alla riscossione, abbiano un libretto o un conto o che vivano con familiari o comunque questi siano dimoranti nelle vicinanze».

L'accordo non solo mira a dare un sostegno alle persone anziane limitandone le uscite di casa in chiave di tutela della salute, ma si propone «anche di tutelare i soggetti beneficiari dalla commissione di reati a loro danno quali truffe, rapine e scippi». Come funziona il servizio? «I Carabinieri si recheranno presso gli sportelli degli uffici postali per riscuotere le indennità pensionistiche per consegnarle al domicilio dei beneficiari che ne abbiano fatto richiesta a Poste Italiane rilasciando una delega scritta».

Per attivare il servizio i pensionati di Molfetta potranno contattare il numero verde 800.55.66.70 messo a disposizione da Poste Italiane oppure chiamare la Compagnia dei Carabinieri allo 080.337.48.00 per richiedere maggiori informazioni.
  • Carabinieri
Altri contenuti a tema
Carabinieri, il generale Spagnol alla guida della Legione Puglia Carabinieri, il generale Spagnol alla guida della Legione Puglia Il nuovo comandante prende il posto del generale Manzo, nominato al vertice del V Reparto dello Stato Maggiore della Difesa
Lite nel centro storico di Molfetta. Un ragazzo resta ferito Lite nel centro storico di Molfetta. Un ragazzo resta ferito Coinvolti tre ragazzi: uno di questi, intervenuto per sedare una lite, è stato colpito con un pugno al volto
Attimi di tensione in zona Villa Comunale. Sul posto Carabinieri e Guardia di Finanza Attimi di tensione in zona Villa Comunale. Sul posto Carabinieri e Guardia di Finanza L'episodio attorno alle ore 22.30
Pagina buia per lo Stato. Depalma: «Noi stiamo con i Carabinieri» Pagina buia per lo Stato. Depalma: «Noi stiamo con i Carabinieri» Il sindaco: «Chiederemo al Prefetto ogni intervento utile per contrastare le infiltrazioni mafiose». Domani gli interrogatori di garanzia
Arrestati due Carabinieri. Cairo: «Fatti gravi». Depalma: «Fiducia nell'Arma» Arrestati due Carabinieri. Cairo: «Fatti gravi». Depalma: «Fiducia nell'Arma» Il comandante provinciale specifica: «Non siamo dinanzi ad una sentenza, ma ad un provvedimento»
Con il lockdown diminuisce la criminalità, reati in calo del 31% Con il lockdown diminuisce la criminalità, reati in calo del 31% I dati dei Carabinieri: in calo i furti in appartamento, in diminuzione anche quelli d'auto
Medici assenteisti all'ospedale di Molfetta, archiviato il danno erariale Medici assenteisti all'ospedale di Molfetta, archiviato il danno erariale Archiviate le contestazioni nei confronti di sanitari accusati di assenteismo
Coronavirus, criminali in quarantena. Il colonnello Cairo: «Reati in calo del 31%» Coronavirus, criminali in quarantena. Il colonnello Cairo: «Reati in calo del 31%» Il bilancio del comandante provinciale dell'Arma: «Controllate 89mila persone». Sul futuro: «Terremo alta l'attenzione sull'usura»
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.