piazza principe di napoli
piazza principe di napoli
Cronaca

Piazza Principe di Napoli, arriva anche una petizione

Oltre 450 firmatari si rivolgono al Sindaco, ai Carabinieri e ai Vigili Urbani.

Non si placa la vicenda che in queste settimane sta coinvolgendo Piazza Principe di Napoli. Dopo la costituzione del Comitato Piazza Viva, le discussioni sui social network e le assemblee pubbliche, adesso c'è anche una petizione.

Sono più di 450, le firme raccolte in un mese a sostegno dell'attività commerciale che si affaccia sulla piazza, rea, per alcuni, di non rispettare il quieto vivere e la legge e che, invece, si legge nel comunicato che annuncia la petizione, «dalla sua apertura ha subito un crescendo di atti di intolleranza e intimidazione, che va dal lancio di oggetti sul dehors del locale (acqua e feci, pesci in putrefazione, olio, liquido corrosivo), agli atti vandalici sulla vettura del titolare; dalle chiamate alle forze dell'ordine per inibire le attività musicali del locale, alla campagna diffamatoria perpetrata con sistematicità verso il locale e i suoi frequentatori».
Una sessantina di residenti della zona, tra cui molti anziani, clienti del bar, comuni cittadini e titolari di altre attività commerciali, così, non hanno esitato a sottoscrivere la petizione inoltrata al Sindaco, ai Carabinieri e ai Vigili Urbani.
L'intento, si apprende dal comunicato, è quello di continuare a difendere l'operato dell'attività commerciale che avrebbe dato vita a Piazza Principe di Napoli, fino a dodici mesi fa luogo isolato e dimenticato nonostante la sua posizione centrale puntando tutto sul coinvolgimento della cittadinanza.

Ed è proprio sull'onda mediatica di tale vicenda che in città in questi giorni stanno proliferando manifestazioni volte a riappropriarsi degli spazi in comune, soprattutto di quelli dismessi.
Per esempio l'associazione culturale TESLA ha organizzato venerdì 25 luglio scorso due eventi, uno in Rione Catacombe e l'altro nel quartiere 167: alle 19 si è aperto il dibattito sul Parco del Mezzogiorno e sul quartiere 167 alla presenza di Paola Natalicchio e Giovanni Abbatista, assessore ai lavori pubblici
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Piazza Principe di Napoli
  • petizione
Altri contenuti a tema
Minervini: «Piazza Principe di Napoli è un altro spazio di Molfetta che rinasce» Minervini: «Piazza Principe di Napoli è un altro spazio di Molfetta che rinasce» Il primo cittadino era presente ieri all'inaugurazione
2 Inaugurata a Molfetta la nuova Piazza Principe di Napoli Inaugurata a Molfetta la nuova Piazza Principe di Napoli Altro spazio della città pronto a rinascere
Dopo mesi di lavori la "nuova" Piazza Principe di Napoli prende forma Dopo mesi di lavori la "nuova" Piazza Principe di Napoli prende forma Installate le strutture. Si prosegue anche con la zona pedonale
1 Una strada di Molfetta intitolata ad Alfonso Mezzina? Lanciata la petizione Una strada di Molfetta intitolata ad Alfonso Mezzina? Lanciata la petizione L'iniziativa partita da Monsignor Luigi Michele de Palma
Svelato il nuovo volto di Piazza Principe di Napoli ma per i residenti: «Serve solo controllo e vigilanza» Svelato il nuovo volto di Piazza Principe di Napoli ma per i residenti: «Serve solo controllo e vigilanza» Si anima il dibattito sulla riqualificazione che partirà nelle prossime settimane
Panchina rotta e tanta paura per un anziano in Piazza Principe di Napoli Panchina rotta e tanta paura per un anziano in Piazza Principe di Napoli L'evento certifica lo stato di degrado della piazza
Aggiudicati i lavori di Piazza Principe di Napoli: fine dell'"incubo" per i residenti? Aggiudicati i lavori di Piazza Principe di Napoli: fine dell'"incubo" per i residenti? Gli interventi riguarderanno anche le zone limitrofe
Piazza Principe di Napoli, degrado in pieno centro a Molfetta Piazza Principe di Napoli, degrado in pieno centro a Molfetta Una lettrice: «Urina, panchine divelte e nessun controllo»
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.