Nuova Sede Avis3
Nuova Sede Avis3
Mondo del Sociale

Novità positive per il centro trasfusionale di Molfetta

Invito alla donazione da parte del presidente

Elezioni Regionali 2020
Buone notizie per il Centro Trasfusionale dell'Ospedale di Molfetta e per tutti i donatori e pazienti riceventi.

Dal 1° Luglio, dopo le tribolazioni di questi ultimi mesi e le varie proroghe relative agli adeguamenti strutturali e tecnologici dei centri di raccolta e dei centri trasfusionali, finalmente Centro Trasfusionale di Molfetta è stato accreditato. I timori che hanno allarmato, le associazioni dei donatori di sangue come "Avis", si sono dileguati grazie alla pressante azione e unità d'intenti portata a termine tra le stesse associazioni, i dirigenti sanitari e le istituzioni.

Con l'accreditamento del Centro Trasfusionale, è stato raggiunto un lusinghiero risultato che vedrà, quindi, Molfetta continuare ad essere una delle prime città del mezzogiorno d'Italia in termini di donazioni di sangue, plasma ed emocomponenti. Le preoccupazioni sono state tante, specialmente per quanti ricevono un dono che è spontaneo, gratuito e anonimo. Nei prossimi mesi, ci sarà il trasferimento definitivo presso il nuovo centro trasfusionale, costruito con tecnologie strutturali e tecnologiche all'avanguardia, i cui lavori sono stati avviati già da molto tempo.

A livello nazionale, inoltre, grande soddisfazione è stata espressa dal Sottosegretario alla Salute, Vito De Filippo, per gli accreditamenti dei centri trasfusionali. Infatti, in una nota indirizzata all'"Avis Nazionale" ha sottolineato come il risultato ottenuto rappresenti «un traguardo importante per il sistema trasfusionale nazionale che, nonostante la complessità organizzativa sistema (costituito da circa 280 servizi trasfusionali e 2.350 unità di raccolta) e le disomogeneità regionali registrate nelle procedure per l'autorizzazione e accreditamento, risulta essere un sistema pubblico autorizzato e accreditato in grado di garantire l'erogazione dei Livelli essenziali di assistenza trasfusionale, assicurando a tutti i cittadini standard di prodotto e di servizio verificati, trasparenti e di elevata qualità e sicurezza».

Cosimo Gadaleta, presidente dell'Avis Sezione di Molfetta "Prof. N. Campo" si rivolge a tutti coloro che si trovano in buona salute e possono avvicinarsi ad effettuare la donazione di sangue. «Con l'arrivo dell'estate - afferma - ritorna purtroppo il problema della carenza di sangue per le trasfusioni. Il problema è collegato alla riduzione delle donazioni particolarmente rilevante nella nostra regione. La Puglia infatti registra, in questo periodo dell'anno, un drastico calo di donazioni che costringe a chiedere sangue anche ad altre regioni, anch'esse in sofferenza. Rivolgo, quindi, un appello a tutti i donatori molfettesi affinché effettuino una donazione di sangue o plasma».

Al fine di promuovere ancora di più la donazione, per tutti coloro che effettueranno una donazione entro il 31 agosto l'Avis di Molfetta, con l'iniziativa "Una goccia di gelato fà buon sangue", donerà un goloso regalo dopo la donazione. Basterà recarsi presso la nostra sede Avis sita in via A.Cairoli 48 per ritirare un buono valido per una vaschetta di ottimo gelato artigianale prodotto dal bar "Al Duomo".
  • donazione sangue
Altri contenuti a tema
Donazione di sangue promossa dall'Arciconfraternita di Santo Stefano Donazione di sangue promossa dall'Arciconfraternita di Santo Stefano Domenica 11 dicembre un'autoemoteca sosterà dinanzi alla chiesa
Concerto AVIS il prossimo 2 gennaio Concerto AVIS il prossimo 2 gennaio La sezione molfettese fra musica e solidarietà
Emergenza sangue in estate Emergenza sangue in estate In calo le donazioni. Fenomeno allarmante
Da qualche ora l'Avis abita in Via Cairoli Da qualche ora l'Avis abita in Via Cairoli La nuova sede intitolata a Nicola Campo
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.