I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Colpo di notte a Grossano: furto di materiale per l'edilizia. Poi la fuga col camion

La scoperta ieri mattina: i ladri hanno rubato anche un Fiat Iveco. Indagano i Carabinieri della Compagnia di Molfetta

Svaligiata l'azienda Grossano, lungo la litoranea per Giovinazzo (già presa di mira in passato, nda), il cui core business è composto dalla vendita di materiali edili e strutture per l'arredo bagno fino al noleggio delle strutture. Un colpo non ancora quantificato a cui si aggiunge il valore del camion, un Fiat Iveco.

A scoprire il raid è stato il proprietario che, ieri mattina, alla riapertura dopo la domenica, ha scoperto il furto. Un lavoro ben fatto. Opera di professionisti, riusciti ad introdursi all'interno della struttura ed a fare razzia di materiale per l'edilizia - finito nelle mani di criminali - in corso di quantificazione. Avevano studiato bene il piano e conoscevano come muoversi. Una volta terminato il lavoro, i malviventi hanno preso le chiavi di un Fiat Iveco aziendale.

Per la fuga, probabilmente, i ladri si sono serviti proprio del mezzo pesante, riempito con attrezzature, materiali per l'edilizia e tutto quanto poteva essere portato via. L'inventario è tuttora in corso da parte dei titolari, impegnati ad avviare la sanificazione dei locali, degli ambienti e delle postazioni di lavoro. Il camion, fino a sera, non era stato rinvenuto. Più difficile sarà recuperare il materiale edile, che viene rivenduto ad artigiani oppure riciclato in ambienti malavitosi.

Sull'episodio sono in corso le indagini dei Carabinieri della Compagnia di Molfetta che hanno ascoltato i titolari e sono a caccia di ogni ulteriore dettagli utile: secondo gli investigatori potrebbe trattarsi di un furto su commissione. La merce potrebbe essere già stata rivenduta.
  • Furti Molfetta
Altri contenuti a tema
Tentato furto al distributore, ladri messi in fuga dalla Metronotte Tentato furto al distributore, ladri messi in fuga dalla Metronotte Assalto alla cassa automatica dell'area di servizio, ma il colpo non è andato a buon fine
Raid alla Madonna della Rosa. Preso di mira il salone di Salvo Binetti Raid alla Madonna della Rosa. Preso di mira il salone di Salvo Binetti Sull'episodio indagano i Carabinieri. Il nostro appello: denunciare sempre i furti, anche quelli di lieve entità
Farmaci a ruba anche nell'ospedale di Molfetta: un affare per la criminalità? Farmaci a ruba anche nell'ospedale di Molfetta: un affare per la criminalità? Casi in aumento, ma mai nessun arresto. Le medicine destinate ai pazienti italiani rubate e vendute oltre i confini
Tentano il furto nella farmacia dell’ospedale, ma i ladri fuggono a mani vuote Tentano il furto nella farmacia dell’ospedale, ma i ladri fuggono a mani vuote L'intervento dell'istituto G4 ha messo in fuga i malviventi. E non è la prima volta a Molfetta: indagano i Carabinieri
Furti in appartamento, attenti ai pezzettini di plastica sotto le porte Furti in appartamento, attenti ai pezzettini di plastica sotto le porte Quattro i georgiani fermati dai Carabinieri: due bloccati a Bari, gli altri due a Potenza. Era chiamata la "banda della compieta"
1 Al setaccio il quartiere Annunziata, ritrovati mezzi rubati: si cercano i proprietari Al setaccio il quartiere Annunziata, ritrovati mezzi rubati: si cercano i proprietari Lʼoperazione di controllo svolta dai Carabinieri. Recuperati mini quad, mini moto cross e bici: erano in un locale abbandonato
Pausa pranzo, ladro in un negozio di Terlizzi. Arrestato un 45enne di Molfetta Pausa pranzo, ladro in un negozio di Terlizzi. Arrestato un 45enne di Molfetta L'uomo aveva forzato la porta d'ingresso. Ma all'uscita trova i Carabinieri che lo arrestano per furto aggravato
Furto nella farmacia dell'ospedale di Molfetta: rubati farmaci antitumorali Furto nella farmacia dell'ospedale di Molfetta: rubati farmaci antitumorali Il furto nella notte. Si tratta di prodotti molto costosi, sull'accaduto indagano i Carabinieri
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.