Il luogo dell'incidente
Il luogo dell'incidente
Cronaca

Moto tamponata da un'auto, avanti con le indagini

Polizia Stradale al lavoro per ricostruire la dinamica dell’incidente in cui è morta una molfettese di 24 anni

Vanno avanti nel massimo riserbo le indagini della Sezione Polizia Stradale di Bari, che stanno cercando di ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente costato la vita a Barbara Picca, la ragazza molfettese di 24 anni morta in seguito ad un tamponamento che si è verificato ieri notte lungo la litoranea per Giovinazzo.

Era a bordo di una motocicletta da cross condotta da un 35enne molfettese, condotto al Policlinico di Bari (è ricoverato nel reparto di Rianimazione, ha riportato traumi diffusi ed in particolar modo quello che preoccupa i sanitari è un trauma cranico, ndr), quando il mezzo, per cause ancora al vaglio degli agenti, è stato tamponato da una Fiat Punto che procedeva nella stessa direzione (da Giovinazzo verso Molfetta), in un sinistro che ha coinvolto anche una Ford Focus.

Secondo le prime informazioni, sembra che la Fiat Punto (condotta da una 20enne molfettese fermatasi per prestare soccorso e sottoposta agli accertamenti tossicologici, ndr) per schivare un altro veicolo che procedeva a velocità elevata e con i fari spenti, sia finita per tamponare la moto. In queste ore le indagini della Polizia Stradale stanno andando avanti. Indagini che si sarebbero mostrate più complesse rispetto a quanto sembrava in un primo momento.

La dinamica del sinistro, infatti, è ancora tutta da ricostruire. Non è escluso che per definire con precisione la dinamica del terribile impatto si rendano necessari accertamenti di tipo tecnico. La salma della 24enne resta per il momento nell'obitorio del Policlinico di Bari a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.
  • Incidenti Molfetta
Altri contenuti a tema
Incidente mortale sulla Molfetta-Giovinazzo, ci sono tre indagati Incidente mortale sulla Molfetta-Giovinazzo, ci sono tre indagati Tre persone sono state iscritte nel registro degli indagati con l'accusa di omicidio stradale. Si tratta di un atto dovuto
1 Perde il controllo dell'auto e sfonda il muro dello stadio Poli Perde il controllo dell'auto e sfonda il muro dello stadio Poli L’episodio nella serata di ieri in via Nisio. La conducente soccorsa dal 118, sul posto anche i Vigili del Fuoco
2 Incidente sulla Molfetta-Terlizzi, auto capovolte: due feriti Incidente sulla Molfetta-Terlizzi, auto capovolte: due feriti Sul posto 118, Vigili del Fuoco e Polizia Locale: all'origine del sinistro un'auto pirata che avrebbe tagliato la strada
1 Cammina lungo l'A1, travolto e ucciso: morto un 35enne di Molfetta Cammina lungo l'A1, travolto e ucciso: morto un 35enne di Molfetta Dario Minervini era a piedi nel tratto fra Orvieto e Fabro. Aveva parcheggiato l'auto in una piazzola di sosta
Sbalzata dalla sella della moto, 46enne in prognosi riservata Sbalzata dalla sella della moto, 46enne in prognosi riservata Due i feriti a seguito di un sinistro avvenuto a Giovinazzo lungo la litoranea per Santo Spirito. La dinamica affidata alla Polizia Locale
Patente sospesa per 36 mesi. Il giudice di pace gliela restituisce Patente sospesa per 36 mesi. Il giudice di pace gliela restituisce L'uomo, di 43 anni, rimase coinvolto in un incidente sull'autostrada A14 in cui morirono due albanesi
Botti, zero feriti. Ciclista investito da un'auto: trasportato al Policlinico Botti, zero feriti. Ciclista investito da un'auto: trasportato al Policlinico Ha riportato un politrauma ed è stato trasportato a Bari in codice rosso. Sul posto anche i Carabinieri
Perde il controllo dell'auto, si ribalta e finisce contro un palo: illeso Perde il controllo dell'auto, si ribalta e finisce contro un palo: illeso L'incidente, nella notte, in via Berlinguer. Miracolato il conducente, sul posto i Carabinieri
© 2001-2020 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.