Socialità
Socialità

Minori a rischio, dal Comune di Molfetta implementazione del servizio di doposcuola

Lanciata la manifestazione d'interesse ad associazioni e volontari per la realizzazione del servizio

Dire no alla dispersione scolastica, in particolare in quelle fasce di minori considerati a rischio a causa del difficile contesto nel quale vivono: è questo l'obiettivo che si è prefissato il Comune di Molfetta il quale ha lanciato una manifestazione di interesse nei confronti di associazioni e volontari al fine di individuare a chi affidare il servizio di doposcuola ma anche di supporto alle famiglie di questi bambini e ragazzi impegnati nell'istruzione obbligatoria.

Ad oggi nel territorio urbano è presente una sola realtà che se ne occupa seppure in passato "sono state realizzate esperienze concrete nel settore delle attività dì doposcuola rivolte a minorí a ríschio di devianza e dì dispersione scolastica - spiega l'Ente - al fine di favorire la regolare frequenza scolastica della scuola dell'obbligo e di contenere o almeno ridurre il fenomeno dell'abbandono scolastico, causa primaria di devianza sociale".

Il progetto promosso dal Comune di Molfetta, dunque, non è nuovo.
"Liberamente", questo il nome, nell'anno scolastico 2018/2019, ad esempio, riusciva a coinvolgere 50 minori tra i 6 e i 16 anni "ai quali - si apprende ancora da documenti dell'Ente - sono state proposte attività concrete dì sostegno scolastico oltre che dì attività socio ricreative che hanno riscontrato un alto gradimento da parte delle famiglie dei minori con ottimi risultati".
Anzi, spiega ancora il Comune, proprio tale progetto è stato fondamentale per l'affrontare la didattica a distanza durante la pandemia ed è per questo che lo si va a riproporre.

I costi del progetto, calcolati attorno ai 30 mila euro, saranno interamente sostenuti dal Comune che ha inserito tale voce di spesa come finanziamento allo sviluppo dei servizi sociali.
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Socialità
Altri contenuti a tema
Prevenzione dei disturbi alimentari tra i giovani: se ne parla a Molfetta Prevenzione dei disturbi alimentari tra i giovani: se ne parla a Molfetta Tavola rotonda condivisa con il Comune di Giovinazzo
Bando “Realizziamo il cambiamento con il Sud”. Il Settore socialità pronto a nuovi progetti Bando “Realizziamo il cambiamento con il Sud”. Il Settore socialità pronto a nuovi progetti Prima scadenza il 30 maggio. Obiettivo: il contrasto alla povertà
Il Comune di Molfetta è pronto ad avviare un progetto di lettura Il Comune di Molfetta è pronto ad avviare un progetto di lettura L'iniziativa riguarderà i bambini della fascia 0-13 anni
Trasporto scolastico per gli studenti con disabilità degli istituti superiori. Come presentare l'istanza Trasporto scolastico per gli studenti con disabilità degli istituti superiori. Come presentare l'istanza Il 13 aprile il termine di scadenza
Buoni servizio per disabili e anziani, domani via alla 2^ finestra Buoni servizio per disabili e anziani, domani via alla 2^ finestra Domande presentabili fino al 31 marzo
San Nicola solidale a Molfetta: doni per 800 bambini bisognosi San Nicola solidale a Molfetta: doni per 800 bambini bisognosi Iniziativa del Comune in collaborazione con diversi gruppi di volontariato
Potenziati i servizi della socialità a Molfetta, il sindaco: «Obiettivo del nostro progetto» Potenziati i servizi della socialità a Molfetta, il sindaco: «Obiettivo del nostro progetto» La spesa a carico del Fondo di solidarietà comunale per il potenziamento dei Servizi Sociali
Il Comune di Molfetta potenzierà i servizi della socialità Il Comune di Molfetta potenzierà i servizi della socialità Psicologi nelle scuole, lotta alle dipendenze e ai disturbi alimentari fino ai minori a rischio: la rete sarà ampliata
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.