Tommaso Minervini
Tommaso Minervini

Minervini rassicura Molfetta sulle sorti dell'ospedale

Il Sindaco annuncia a breve una delibera del direttore generale dell'Asl

«Abbiamo recuperato alla città di Molfetta la credibilità di un proficuo rapporto con la Regione Puglia. Oggi si restituisce alla Città la serenità di un futuro certo del suo ospedale, chiudendo la stagione delle paure veicolate ad arte».
Il sindaco, Tommaso Minervini, torna sulla vicenda ospedale.

«Sono soddisfatto altresì di aver dimostrato che – continua – la fiducia riposta nel rapporto col presidente Emiliano non solo sia stata proficua ma abbia dimostrato che l'impegno collettivo tra istituzioni, medici e operatori ospedalieri, quando è serio, è un fattore di coesione e di crescita comunitaria. Spero quanto prima – aggiunge il sindaco – di accogliere il Presidente Michele Emiliano a Molfetta con tutta la coalizione che amministra Molfetta, in un incontro pubblico, per continuare sulla strada della rinascita di una Città che sta uscendo dall'isolamento e sta rafforzando l'orgoglio di una grande Comunità».

Come si ricorderà il 10 gennaio scorso, nell'Ospedale "don Tonino Bello" di Molfetta, alla presenza di un folto numero di medici ed infermieri e dei rappresentanti del tribunale del malato, ha preso corpo l'intesa tra la Città di Molfetta e il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, per una forte ripresa delle attività ospedaliera e della medicina territoriale. Il Sindaco Minervini ha incontrato Giancarlo Ruscitti, direttore del dipartimento Promozione della salute della Regione Puglia, Antonio Sanguedolce, direttore generale della Asl Bari, e Giovanni Campobasso, dirigente della Sezione servizio strategie governo dell'Assistenza ospedaliera della Regione Puglia. Nel corso di quell'incontro sono stati definiti sul piano operativo gli impegni e le intese che il Presidente Emiliano aveva assunto col Sindaco, sin dall'insediamento della nuova coalizione amministrativa.
L'intesa raggiunta prevede l'integrazione dell'offerta chirurgica attraverso la realizzazione delle nuove tre sale operatorie programmate, i cui fondi sono stati già stanziati; l'allineamento agli standard di sicurezza chirurgici attraverso la realizzazione di 4 posti di Intensiva post operatoria; il mantenimento degli attuali 13 posti di Urologia; il mantenimento degli attuali 8 posti del Servizio di Cardiologia (di cui 4 di monitoraggio intensivo); la riapertura della seconda ala di Medicina attraverso l'assunzione del personale di comparto; il Mantenimento del Day service di Oncologia;del servizio di Dialisi;
del servizio diurno di Pediatria; del Laboratorio di Analisi; del servizio di Senologia; del servizio e reparto Centro trasfusionale del sangue; l'acquisto di una nuova apparecchiatura per la Tac; l'apertura di un servizio di Endoscopia digestiva in supporto alla Chirurgia generale; l'adeguamento del personale medico di Anestesia per permettere il servizio di guardia notturna come da base contrattuale nazionale; l'adeguamento del personale medico di Chirurgia, Ortopedia e Urologia per consentire la guardia divisionale come previsto nei Presidi ad alto flusso; l'adeguamento del personale medico di Pronto soccorso per consentire una regolare turnazione; l'adeguamento del personale di comparto carente in diversi servizi e reparti; la costruzione di una nuova palazzina per ospitare la Medicina territoriale. Obiettivo, nel medio lungo periodo, è quello di avere una Direzione Sanitaria e Amministrativa Unica per i presidi di Corato, Molfetta e Terlizzi in modo da razionalizzare l'offerta sanitaria ai cittadini e l'utilizzo del personale.

«Ora il direttore generale della ASL, Antonio Sanguedolce, formalizzerà il tutto in una delibera dell'azienda sanitaria barese. Da parte nostra – conclude il sindaco Minervini – continua l'impegno collettivo e costruttivo per il nostro ospedale e tutta la medicina territoriale».
  • Ospedale
Altri contenuti a tema
Il futuro dell'ospedale di Molfetta al centro di una conferenza venerdì 22 marzo Il futuro dell'ospedale di Molfetta al centro di una conferenza venerdì 22 marzo Ad organizzarla Potere al Popolo! Molfetta, Rifondazione Comunista e lo Sportello Medico Popolare
1 Emiliano annuncia 6 milioni di investimenti sull'ospedale di Molfetta Emiliano annuncia 6 milioni di investimenti sull'ospedale di Molfetta Il commento del presidente questa mattina in città
Minervini: «Portiamo a casa i frutti del lavoro a difesa dell'ospedale» Minervini: «Portiamo a casa i frutti del lavoro a difesa dell'ospedale» Le dichiarazioni nel corso dell'inaugurazione del servizio di senologia
Nell'ospedale di Molfetta inaugurato il servizio di Senologia Nell'ospedale di Molfetta inaugurato il servizio di Senologia E' avvenuto nella prima mattinata alla presenza di Michele Emiliano
Lunedì 11 l'inaugurazione del servizio di Senologia all'ospedale di Molfetta Lunedì 11 l'inaugurazione del servizio di Senologia all'ospedale di Molfetta Inaugurazione in prima mattinata
A breve l'inaugurazione del nuovo servizio di senologia a Molfetta A breve l'inaugurazione del nuovo servizio di senologia a Molfetta Procede anche l'iter per il nuovo edificio che garantirà i servizi sanitari
Ospedale di Molfetta, Isa de Bari contro Tommaso Minervini Ospedale di Molfetta, Isa de Bari contro Tommaso Minervini La consigliera comunale chiede chiarimenti pubblici al primo cittadino
5 Ospedale di Molfetta: in arrivo nuove sale operatorie, Tac, palazzina per Medicina territoriale Ospedale di Molfetta: in arrivo nuove sale operatorie, Tac, palazzina per Medicina territoriale Annunciate le novità riguardanti il presidio ospedaliero dopo incontro con vertici della sanità regionale
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.