Mastropasqua
Mastropasqua
Politica

Mastropasqua: «Servizio sanitario sempre più in emergenza»

Acute le falle organizzative e strutturali nell'ospedale: è tempo di far emergere responsabilità istituzionali e di management

«Politici al vertice e dirigenti: svegliatevi! Il nostro ospedale, e tutto il sistema sanitario locale pubblico, è in codice rosso ma a nessuno importa. Non può esserci lassismo, su questo tema, in nessun momento della vita di una comunità».

Pietro Mastropasqua chiede l'urgente intervento degli organi regionali dopo quanto denunciato sulle pagine de "La Gazzetta del Mezzogiorno".

«Politici e dirigenti devono prendere seriamente in considerazione la questione dello stato del servizio medico e sanitario pubblico locale - continua l'avvocato - e in degrado a causa delle loro assurde scelte del governo regionale e dei manager. E' un loro dovere e una loro responsabilità rispetto alla quale non sono ammesse latitanze e continue distrazioni».

"La Gazzetta del Mezzogiorno" nell'articolo a firma di Matteo Diamante, ha dato spazio all'accorata testimonianza di una donna che, affetta da broncopolmonite e con la necessità di essere ricoverata, è stata "sistemata" in uno dei locali angusti del Pronto Soccorso.
Con lei altre persone, affette da diverse patologie, costrette non solo a impiegare un unico servizio sprovvisto dei pur minimi confort ma anche ad assistere alle cure prestate a quanti vi accedono in codice rosso.
«Il nostro ospedale è l'emblema - denuncia con convinzione Pietro Mastropasqua - di un fallimento politico e dirigenziale senza precedenti. L'intero sistema sanitario pubblico cittadino versa in una condizione di assoluta precarietà e indecenza. Al fronte e completamente soli, ci sono decine di professionisti che spendono le proprie energie per curare tutti nel miglior modo possibile e altrettanti pazienti angosciati dal proprio stato di salute e dal contesto in cui vengono curati».

«La testimonianza di questa donna è sconcertante - continua Pietro Mastropasqua - perché rappresenta la dimostrazione di una gestione decennale priva di programmazione tanto nell'organizzazione del servizio che in termini di risorse umane e professionali quanto in termini di infrastrutture, tecnologie e metodologie».

«E' il momento - conclude Pietro Mastropasqua - di andare oltre la mera propaganda che ha creato solo danni alla sanità cittadina cominciando a lavorare per una seria programmazione senza retorica. Rimettiamo al centro l'importanza del diritto alle cure: sull'ospedale, sulla salute e sul diritto al lavoro dei nostri medici, infermieri e operatori non ammettiamo più disattenzioni e latitanze».
  • pietro mastropasqua
Altri contenuti a tema
Mastropasqua: «Una città bloccata da tante belle statuine. A Molfetta occorre una rotta precisa» Mastropasqua: «Una città bloccata da tante belle statuine. A Molfetta occorre una rotta precisa» L'avvocato: «Parliamo e affrontiamo i temi e i problemi della città che attendono risposte, al di là dei chiacchiericci e pettegolezzi»
Pietro Mastropasqua: «Sempre liberi da condizionamenti. Il nostro legame è solo con Molfetta» Pietro Mastropasqua: «Sempre liberi da condizionamenti. Il nostro legame è solo con Molfetta» Il commento al voto dell'avvocato che affronta anche il tema del turno del 26 giugno prossimo
Mastropasqua è fuori dal ballottaggio. Il commento al voto Mastropasqua è fuori dal ballottaggio. Il commento al voto L'avvocato non riesce a strappare l'accesso al turno successivo rispetto a Drago
Mastropasqua: «Il vento sta cambiando grazie al voto libero dei cittadini. Pronti al ballottaggio» Mastropasqua: «Il vento sta cambiando grazie al voto libero dei cittadini. Pronti al ballottaggio» Il candidato sindaco parla ormai a poche ore dal voto
I millenials molfettesi: Pietro Mastropasqua è “il loro sindaco” I millenials molfettesi: Pietro Mastropasqua è “il loro sindaco” Il 42enne sostenuto dai ragazzi molfettesi che in lui trovano vicinanza generazionale ed esperienze comuni
Libertà per i cittadini, bellezza per Molfetta con Pietro Mastropasqua sindaco Libertà per i cittadini, bellezza per Molfetta con Pietro Mastropasqua sindaco ll candidato: «La nostra sfida audace sta per compiersi: Molfetta prossima a liberarsi dal guscio opprimente e portare al governo le energie migliori»
"Uno contro tutti". Mastropasqua: «La libertà di fare domande è la forza di dire verità scomode» "Uno contro tutti". Mastropasqua: «La libertà di fare domande è la forza di dire verità scomode» Mastropasqua "conquista" anche la stampa
Mastropasqua: «La politica è serietà. Non tolleriamo chi specula con menzogne ai molfettesi» Mastropasqua: «La politica è serietà. Non tolleriamo chi specula con menzogne ai molfettesi» L'avvocato, candidato sindaco della coalizione "Molfetta vincente", parla a pochi giorni dal voto
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.