Istantanee
Istantanee

"Istantanee", la prospettiva dei rifugiati in mostra alla Chiesa della Morte

Anche oggi è possibile vedere gli scatti per celebrare la Giornata mondiale del rifugiato

Inaugurata a Molfetta presso la Chiesa della Morte – e in contemporanea a Bisceglie nel Sepolcreto di Santa Croce – "Istantanee", la mostra fotografica che offre una prospettiva differente, per alcuni versi insolita ma sicuramente tutta da scoprire. Presente all'inaugurazione anche il Vescovo, Monsignor Domenico Cornacchia.

A osservare e catturare istanti della realtà e della vita quotidiana sono stati gli ospiti della Comunità Oasi2, ragazzi rifugiati e richiedenti asilo politico provenienti in prevalenza da paesi come Togo, Camerun, Nigeria, Pakistan, Afghanistan e Ghana.

Ognuno con una storia, un passato alle spalle e un futuro incerto davanti che grazie all'accoglienza nelle nostre città è divenuto meno traumatico, meno buio, con qualche speranza in più di poter finalmente conquistare serenità di una vita normale.

La mostra è il risultato di 2 mesi di lavoro con i ragazzi, tra laboratori narrativi e possibilità espressive anche attraverso la fotografia. L'idea alla base è quella della scoperta e conoscenza del territorio che accoglie, ricercando le affinità col proprio paese di origine e le diversità per poi giungere a una sintesi positiva; ma allo stesso tempo la conoscenza di sé, anche attraverso una lezione di yoga – un'esperienza nuova e impensabile per i ragazzi rifugiati, un'emozione che sicuramente non scorderanno.

La mostra, allestita proprio in occasione della Giornata mondiale del rifugiato, istituita nel 2001, sarà fruibile anche oggi dalle 18:00 alle 21:00.

Tutti i ragazzi protagonisti, lo ricordiamo, rientrano nel progetto di seconda accoglienza Sprar, promosso dal Ministeri dell'Interno in collaborazione con gli enti comunali.

La Comunità Oasi2 San Francesco è una Onlus "nata a Trani nel 1986 e impegnata concretamente per il riconoscimento e l'applicazione dei diritti fondamentali e inviolabili negati alle persone più deboli in un contesto generale segnato da un progressivo e grave impoverimento sociale, economico e culturale".
IstantaneeIstantaneeIstantaneeIstantaneeIstantaneeIstantaneeIstantanee JPGIstantanee JPG
  • progetto sprar
Altri contenuti a tema
2 Rifugiati, Richiedenti asilo e Decreto Sicurezza, lettera-appello al Sindaco di Molfetta Rifugiati, Richiedenti asilo e Decreto Sicurezza, lettera-appello al Sindaco di Molfetta A scriverla la Comunità Oasi2 che gestisce il servizio per i rifugiati e richiedenti asilo
2 Progetto Sprar: Molfetta e la Puglia che accolgono Progetto Sprar: Molfetta e la Puglia che accolgono L'analisi del progetto nel corso di una conferenza presso il Seminario Vescovile
1 Progetto Sprar: 25 ospiti a Molfetta. Accolti in cinque strutture Progetto Sprar: 25 ospiti a Molfetta. Accolti in cinque strutture A dare il benvenuto Mons.Cornacchia e il Commissario Passerotti
Accoglienza migranti richiedenti asilo, ok dei sindaci al nuovo piano del ministero Accoglienza migranti richiedenti asilo, ok dei sindaci al nuovo piano del ministero Vertice in Prefettura. Per Molfetta il Commissario prefettizio Passerotti
"Progetto SPRAR", a Molfetta 186.119,94 Euro dal Ministero dell'Interno "Progetto SPRAR", a Molfetta 186.119,94 Euro dal Ministero dell'Interno Il finanziamento è del 2016. Per il 2017 attesi 317.447,56
Progetto Sprar: Molfetta accoglie i primi rifugiati Progetto Sprar: Molfetta accoglie i primi rifugiati Garantiti servizi di base, diritto allo studio e iscrizione al servizio sanitario nazionale
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.