Un'aula del Tribunale
Un'aula del Tribunale
Cronaca

Incendio in via Maranta: il piromane condannato a 1 anno e 6 mesi

Il rogo fu appiccato il 4 novembre 2020. L'imputato, il 49enne Paolo Lomuscio, si trova nel carcere di Trani

È accusato di avere appiccato il fuoco all'interno di un'area privata di via Maranta, a Molfetta, e di avere causato un incendio, utilizzando del liquido infiammabile, che distrusse una Smart Fortwo e si propagò ad una Jeep Cherokee, ma non si estese oltremodo per l'intervento dei Vigili del Fuoco del locale Distaccamento.

Era la notte del 4 novembre 2020. Adesso il giudice dell'udienza preliminare del Tribunale di Trani, Domenico Zeno, ha condannato il presunto piromane alla pena di 1 anno e 6 mesi di reclusione. L'imputato, il 49enne molfettese Paolo Lomuscio, fu arrestato il 21 dicembre 2020 al termine di indagini che hanno impegnato i Carabinieri della locale Compagnia, diretti dalla Procura della Repubblica di Trani, in numerosi servizi di osservazione, pedinamento notturno e appiattamenti.

Fondamentale è stata l'analisi delle immagini dei sistemi di videosorveglianza della zona, unita alle attività di riscontro in città. Erano mesi ormai che i Carabinieri erano al lavoro per arginare il fenomeno degli incendi delle auto, all'epoca in preoccupante ascesa, nel centro urbano di Molfetta. Episodi che avevano suscitato non poche preoccupazioni nella comunità cittadina e di conseguenza nei loro alti rappresentanti istituzionali, in primis il primo cittadino Tommaso Minervini.

E proprio il sindaco aveva depositato in Procura un dossier elencando 332 episodi di auto incendiate in città negli ultimi 10 anni. Il 49enne è difeso dall'avvocato Giangregorio Depascalis: riconosciuto colpevole in primo grado del reato di danneggiamento seguito da incendio, si trova ora recluso nel penitenziario di Trani.
  • Incendi Molfetta
  • Paolo Lomuscio
Altri contenuti a tema
Auto bruciata in via Paradiso: le fiamme danneggiano la parte anteriore Auto bruciata in via Paradiso: le fiamme danneggiano la parte anteriore È accaduto questa notte a Molfetta: colpita una Fiat Multipla, le fiamme lambiscono anche un'Audi A4
Incendio a Miragica, indagini sui filmati delle telecamere Incendio a Miragica, indagini sui filmati delle telecamere Le fiamme sarebbero state appiccate in punti diversi. Spenti gli ultimi pennacchi di fumo, è il tempo delle verifiche
Divampano le fiamme in un parcheggio di via Fontana: distrutta un'auto Divampano le fiamme in un parcheggio di via Fontana: distrutta un'auto L’episodio ieri pomeriggio, danneggiata anche una Volkswagen Passat. Sul posto i Vigili del Fuoco e la Polizia Locale
In fiamme Miragica. La Procura vuol vederci chiaro, si sospetta il dolo. LE FOTO In fiamme Miragica. La Procura vuol vederci chiaro, si sospetta il dolo. LE FOTO L'intervento dei Vigili del Fuoco s'è protratto sino a sera. Pochi i dubbi sul fatto che dietro vi sia stata la mano dell'uomo
Notte di fuoco a Molfetta, distrutte due auto in via Luxemburg Notte di fuoco a Molfetta, distrutte due auto in via Luxemburg Il doppio incendio è divampato alle ore 02.00, colpendo una Ford C-Max e una Grande Punto. Sul posto i Vigili del Fuoco
Tornano i roghi di auto. Bruciata una Fiat 500 in vico I Santo Stefano Tornano i roghi di auto. Bruciata una Fiat 500 in vico I Santo Stefano L'incendio è scoppiato nella notte, sul posto i Vigili del Fuoco costretti a districarsi tra le auto parcheggiate
Tornano gli incendi: brucia un'auto in viale don Bello Tornano gli incendi: brucia un'auto in viale don Bello Il rogo si è sviluppato questa notte alle ore 02.00, nel mirino una Mercedes. Sul posto Vigili del Fuoco e Carabinieri
1 Follia a Molfetta: al vaglio le immagini delle telecamere Follia a Molfetta: al vaglio le immagini delle telecamere Aperta un'inchiesta della Polizia Locale, in corso di identificazione i responsabili. L'ipotesi di reato è danneggiamento
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.