lavori museo pulo
lavori museo pulo
Vita di città

In corso l’ampliamento del Museo del Pulo e una nuova campagna di scavi

Importanti novità per il polo archeologico molfettese

Lavori in corso al Museo Civico archeologico del Pulo di Molfetta. Senza pregiudicare la fruizione delle sale, che anzi sono state meta turistica degli Open days della Regione Puglia e degli spazi esterni che hanno ospitato alcune serate musicali dell'estate molfettese, nelle scorse settimane sono partiti i lavori di ampliamento che prevedono la realizzazione di una sala conferenze e di un'area incontri nel giardino esterno.

Si tratta della realizzazione del progetto dell'assessorato ai lavori pubblici approvato dalla Giunta Comunale a fine 2014 denominato " Museo Civico Archeologico del Pulo ex Casina Cappelluti - Il Lazzaretto" finanziato per 873.000 euro attraverso i fondi europei dell'Asse IV - Po Fers 2007- 2013 Linea 4.2.
Il progetto prevede inoltre le forniture per il potenziamento e il miglioramento della fruizione degli spazi museali attraverso supporti multimediali e dei servizi di accoglienza e il finanziamento di una nuova campagna di scavi che vede impegnata la Soprintendenza Archeologia della Puglia nelle ricerche nell'insediamento neolitico del Pulo di Molfetta, con una campagna di scavi stratigrafici attualmente in corso nei terreni a sud della dolina, detti Fondo Azzollini.

"A Molfetta – spiega la dottoressa Francesca Radina, direttore archeologo responsabile del Centro operativo per l'Archeologia della Soprintendenza – già dalla fine degli anni novanta è ripresa con diverse e fruttuose campagne di scavo l'esplorazione del giacimento archeologico, già oggetto di scavi ai primi del secolo scorso dagli archeologi a cura di Angelo Mosso e Massimiliano Mayer, che misero in luce un'area di sepolture sovrapposta ad un abitato di fasi più antiche tra VI e V millennio a.C. con numerosissimi reperti che costituirono il nucleo più significativo della sezione preistorica del Museo Archeologico della Provincia di Bari".

"Gli scavi in corso – aggiunge – hanno lo scopo di indagare l'area sud-occidentale del sito, ove potrebbe essere ubicato un grande fossato intravisto dal Mosso che forse recingeva l'abitato, ma soprattutto di integrare i dati, già acquisiti ed esposti insieme ai reperti nel vicino Museo Civico del Pulo di Molfetta , relativi alla successione di livelli insediativi nel corso del VI millennio a.C. evidenziata con il saggio 3. Qui sono affiorati, tra gli altri, i resti di una struttura muraria di terrazzamento, relativa alle fasi più antiche dell'abitato e alcuni resti di "capanne" ad essa adiacenti".

"In sette campagne di scavi – ricorda l'assessore alla cultura Betta Mongelli – a partire dal 1997 fino al 2008, dopo decenni di silenzio e di utilizzo del fondo Azzollini come campo agricolo, è stata restituita alla comunità la conoscenza dello straordinario patrimonio archeologico, aprendo nuovi orizzonti alla ricerca su questo importante insediamento neolitico. In queste settimane, a distanza di sei anni dall'ultima campagna di scavo, sono riprese le ricerche che arricchiranno sicuramente i depositi del Museo archeologico del Pulo, una piccola e dinamica esperienza di gestione museale che accoglie un numero sempre crescente di visitatori, grazie a una offerta culturale ampia e diversificata". Entro fine ottobre è prevista la fine dei lavori.

"Il luogo della ricerca e il luogo della conservazione – conclude il sindaco di Molfetta Paola Natalicchio – il fondo Azzollini e il Museo archeologico, offriranno a breve uno sguardo coerente sulla preistoria del nostro territorio, su cui stiamo compiendo un importante investimento di valorizzazione. Perché non basta tagliare un nastro per inaugurare un'opera ma occorre inserirla in percorsi educativi e turistici. È quello che abbiamo chiesto attraverso il bando di gestione ed è quello che sta facendo il consorzio Polje per ampliare le occasioni di visita e fruizione degli spazi museali. La realizzazione di questo progetto potrà dare ulteriore slancio alla loro attività. Manca l'ultimo tassello per la messa a sistema del polo archeologico. La riapertura del Pulo. Siamo in dialogo virtuoso con la città metropolitana di Bari, abbiamo un appuntamento a metà settembre e speriamo che ci consenta di restituire al circuito della Preistoria anche la dolina, con le sue peculiarità naturalistiche e archeologiche".
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Pulo
  • museo del pulo
Altri contenuti a tema
Pulo, l'ex convento dei Cappuccini in vendita: il Comune di Molfetta manifesta il diritto di prelazione Pulo, l'ex convento dei Cappuccini in vendita: il Comune di Molfetta manifesta il diritto di prelazione Inviata una comunicazione al Ministero della Cultura, alla Regione Puglia e alla Città Metropolitana
La Cooperativa FeArt: «Al Pulo di Molfetta serve programmazione, non bastano le visite gratuite» La Cooperativa FeArt: «Al Pulo di Molfetta serve programmazione, non bastano le visite gratuite» La nota in merito alla gestione della dolina carsica da parte del Comune
Tanti visitatori al Pulo di Molfetta nel primo weekend del 2022 Tanti visitatori al Pulo di Molfetta nel primo weekend del 2022 In ogni fine settimana sarà possibile accedere gratuitamente alla dolina carsica
Da gennaio ripartono le visite guidate al Pulo di Molfetta Da gennaio ripartono le visite guidate al Pulo di Molfetta Pubblicato intanto un Avviso pubblico per la formazione di nuove guide
Tourisma, grandi riconoscimenti per il Pulo di Molfetta Tourisma, grandi riconoscimenti per il Pulo di Molfetta La dolina al centro delle discussioni al Salone dell'archeologia e del turismo culturale
Pulo di Molfetta a Tourisma, la fiera del turismo archeologico di Firenze Pulo di Molfetta a Tourisma, la fiera del turismo archeologico di Firenze Rassegna nazionale che si tiene da oggi al 19 dicembre
Anche Molfetta nel progetto "Inherit" per la valorizzazione di turismo e territorio Anche Molfetta nel progetto "Inherit" per la valorizzazione di turismo e territorio L'iniziativa coinvolge il Pulo, gli alberi monumentali e il parco di Lama Martina
Nuova importante scoperta archeologica al Pulo di Molfetta Nuova importante scoperta archeologica al Pulo di Molfetta Rinvenuto un reperto risalente al IV sec a.C. durante una visita guidata
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.