Bifest
Bifest
Vita di città

Il molfettese Giuseppe Farinola nella giuria popolare del "Bifest 2024"

«Questa esperienza mi ha trasmesso l'incredibile forza del cinema»

Si è concluso lo scorso sabato il Bifest 2024, ma le emozioni che questo appuntamento con il cinema e con la cultura ha lasciato continuano a essere vive. A raccontarlo è Giuseppe Farinola, giovane molfettese che quest'anno è stato selezionato per far parte della giuria popolare.

«Per entrare a far parte della giuria ho inviato il mio curriculum, come gli altri 600 candidati. Ci è stato spiegato che le selezioni sono state fatte in funzione della creazione di una giuria popolare eterogenea che avesse gli strumenti necessari a valutare i film in gara - esordisce - nel mio caso ha sicuramente giocato un ruolo fondamentale l'aver inserito nel mio percorso di studi alcuni esami di storia del cinema, che hanno influenzato l'occhio con il quale ho guardato le pellicole e, naturalmente, anche la mia valutazione finale».

A coordinare il gruppo della giuria popolare è stata la direttrice Donatella Palermo, che ha permesso ai selezionati di comprendere al meglio il ruolo che sono stati chiamati a ricoprire.

«La parte più bella di questa esperienza è stata aver avuto a che fare con altre venti teste che pensavano in modo diverso dalla mia - racconta Giuseppe - alla fine di ogni proiezione abbiamo trascorso almeno mezz'ora a discutere di ciò che avevamo visto e ogni volta si apriva un dibattito nel quale ciascuno portava un elemento che agli altri era sfuggito. Ciò è stato possibile grazie alle differenze fra noi: ciascuno proveniva da un percorso unico e metteva a disposizione la propria esperienza anche in base all'età».

Un'opportunità che senza dubbio segna, in maniera positiva, il percorso umano e professionale del giovane molfettese.

«Ciò che porterò con me sarà soprattutto l'incredibile forza del cinema di entrarci dentro in modo sempre differente: a volte sembrava che ognuno di noi avesse visto un film differente, eppure era lo stesso - conclude - sarò sempre grato per questa "lezione" del Bifest».
  • cinema
Altri contenuti a tema
Festival di Cannes 2024, c'è anche la colorist molfettese Natalia Raguseo Festival di Cannes 2024, c'è anche la colorist molfettese Natalia Raguseo Ha contribuito al film "I Dannati" di Roberto Minervini, proiettato durante l'evento
Duemila30 Film Festival, selezionato "Quello che resta di niente" di Mattia de Gennaro Duemila30 Film Festival, selezionato "Quello che resta di niente" di Mattia de Gennaro Il regista molfettese si fa portavoce di una generazione lontana da certezze e fiducia verso il futuro
Festival di Cinema Amatoriale, a Mattia de Gennaro il premio "miglior cortomertraggio" Festival di Cinema Amatoriale, a Mattia de Gennaro il premio "miglior cortomertraggio" Il film "Quello che resta di niente" racconta una storia semplice da un punto di vista originale
Corrado Azzollini nominato Presidente dello storico Cinema di Roma "Azzurro Scipioni" Corrado Azzollini nominato Presidente dello storico Cinema di Roma "Azzurro Scipioni" Importante ruolo nel settore cinematografico per il produttore di Molfetta
Festival di Cinema Amatoriale, in gara "Quello che resta di niente" di Mattia de Gennaro Festival di Cinema Amatoriale, in gara "Quello che resta di niente" di Mattia de Gennaro Il corto è uno dei 19 selezionati su 70 iscritti
A Molfetta il cast del film "Gli agnelli possono pascolare in pace" A Molfetta il cast del film "Gli agnelli possono pascolare in pace" Doppio appuntamento giovedì 21 marzo
Cinema, a Bari inizia il Bif&st. Presente Giulio Mastromauro Cinema, a Bari inizia il Bif&st. Presente Giulio Mastromauro Il regista di Molfetta domani presenterà il suo film "Bangarang"
Connessioni e fratture tra generazioni a Molfetta: la voce dei premiati di "REC" Connessioni e fratture tra generazioni a Molfetta: la voce dei premiati di "REC" I giovani talenti raccontano le opere con cui hanno espresso il proprio punto di vista sulla città
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.