Speciale Gianni Carnicella 30 anni dopo
Speciale Gianni Carnicella 30 anni dopo
Cronaca

Gianni Carnicella, 30 anni dopo. Lo speciale

Il ricordo della classe politica, le voci dei protagonisti, l'impegno di Libera. Un murales lo omaggerà per sempre

7 luglio del 1992, sembra un giorno qualsiasi a Molfetta. Invece non sarà così. Il 7 luglio del 1992 entrerà negli annali cittadini come una delle date più buie: quel pomeriggio una mano assassina freddò con un fucile il sindaco Gianni Carnicella sul sagrato della chiesa di San Bernardino, a pochi metri dalla sede comunale.La nostra inchiesta, a 30 anni da quel maledetto 7 luglio 1992 - Carnicella era sindaco da appena cinque mesi -, inizia da lama Scotella, la nuova sede comunale, dove incontriamo Tommaso Minervini, al suo secondo mandato. Commosso è il ricordo di Annalisa Altomare, che ha raccolto la sua eredità diventando il primo sindaco donna di Molfetta sino al 1994. A sparare, quel 7 luglio 1992, fu Cristoforo Brattoli. L'abbiamo rintracciato alla Terza Cala, dove fa il venditore di bibite.

A parlare del processo è stato anche il suo difensore, l'avvocato Tiziano Tedeschi. Si diceva del movente. Carnicella fu ucciso per essersi rifiutato di concedere lo stadio per un concerto di Nino D'Angelo, che nel 2014, a Bari, parlò di quell'efferato omicidio. Due anni prima, nel 2012, forte dell'impegno di Libera, Carnicella fu riconosciuto vittima della criminalità organizzata. Adesso a Molfetta, grazie ad un'iniziativa dell'associazione Pro Artibus, un murales lo omaggerà per sempre.

Nell'omelia pronunciata nel 1992 durante i funerali del sindaco Carnicella, l'allora vescovo di Molfetta, don Tonino Bello, disse: «Noi non vogliamo fare del nostro sindaco né un eroe né un martire. Il segno stradale - concluse - di una conversione comunitaria che tutti insieme dobbiamo intraprendere con grande speranza».
  • Annalisa Altomare
  • Gianni Carnicella
  • Tommaso Minervini
  • Libera Molfetta
  • Franca Carlucci
  • Cristoforo Brattoli
Altri contenuti a tema
Minervini: «Uno scempio il danno al monumento di Giuseppe Di Vittorio» Minervini: «Uno scempio il danno al monumento di Giuseppe Di Vittorio» Nel frattempo la Multiservizi ha già provveduto a rimuovere la targa in marmo spaccata
Il Procuratore Nitti a Molfetta per l'evento Libera: «Serve impegno collettivo per la legalità» Il Procuratore Nitti a Molfetta per l'evento Libera: «Serve impegno collettivo per la legalità» Ieri la conferenza per fare il punto sulla situazione della criminalità sul territorio
Carnicella, la sua vicenda rivive attraverso le parole della studentessa calabrese Vanessa Audia Carnicella, la sua vicenda rivive attraverso le parole della studentessa calabrese Vanessa Audia Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani commemora il sindaco assassinato nel '92
La commemorazione di Gianni Carnicella si terrà martedì 9 luglio La commemorazione di Gianni Carnicella si terrà martedì 9 luglio Le istituzioni si incontreranno alle 19 sul sagrato di San Bernardino
Minervini: «L'apprezzamento del pubblico per Battiti Live ci gratifica» Minervini: «L'apprezzamento del pubblico per Battiti Live ci gratifica» Il commento del Sindaco: «Siamo felici di vedere la gioia negli occhi della gente»
Trentadue anni fa la Strage di Capaci. Il messaggio del Sindaco Trentadue anni fa la Strage di Capaci. Il messaggio del Sindaco Minervini: «Ridiamo voce a chi ha sfidato le mafie»
A Molfetta l'incontro con don Angelo Cassano, referente Libera Puglia A Molfetta l'incontro con don Angelo Cassano, referente Libera Puglia Il resoconto del dibattito che si è tenuto nei giorni scorsi
Devastazione di Capodanno a Molfetta: il Comune si costituisce parte civile Devastazione di Capodanno a Molfetta: il Comune si costituisce parte civile A stabilirlo un decreto del sindaco Minervini: sette gli imputati, accusati di pubblica intimidazione con uso di armi e danneggiamento
© 2001-2024 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.