scuola battisti
scuola battisti
Cronaca

Forte petardo scoppia davanti ai seggi della scuola Cesare Battisti - AGGIORNAMENTI

L'atto vandalico avvenuto attorno alle 18.15. Poi boati davanti alle scuole "Poli" e "Berlinguer"

Un forte petardo è stato fatto scoppiare davanti ai seggi ubicati nella scuola "Cesare Battisti".

L'episodio è avvenuto attorno alle ore 18.15: mentre erano in corso le operazioni di voto, un boato fortissimo e i vetri che hanno tremato come alcune suppellettili.
Per fortuna nessun danno a persone e cose ma solo tanto spavento tra gli scrutatori e gli elettori.

E' tempestivamente intervenuta la Guardia di Finanza, presente da stamane con alcuni uomini.

Tutto è sotto controllo ma è stata disposta la chiusura della porta d'accesso per i disabili che, per entrare, devono dare comunicazione all'ingresso centrale.

AGGIORNAMENTO ORE 19.40

L'episodio non sarebbe isolato.
Un forte scoppio sarebbe avvenuto anche in prossimità della scuola media "Poli". Anche in questo caso, fortunatamente, nessun danno a persone e cose ma solo, ancora grande spavento.
Qualche minuto dopo boato anche davanti alla scuola "Berlinguer", dove, ancora una volta fortunatamente, non si sono registrati danni.

I tre episodi, di cui si ha notizia, si sono susseguiti a distanza ravvicinata di qualche minuto.
  • scuola cesare battisti
Altri contenuti a tema
All'I.C. " Battisti –Pascoli" concluso il progetto di inclusione scolastica All'I.C. " Battisti –Pascoli" concluso il progetto di inclusione scolastica Il percorso ha coinvolto tutti gli studenti durante l'ultimo anno scolastico
Luca Mori a Molfetta per presentare "Utopie di bambini. Il mondo rifatto dall’infanzia" Luca Mori a Molfetta per presentare "Utopie di bambini. Il mondo rifatto dall’infanzia" Venerdì 12 maggio presso l'auditorium della scuola "Cesare Battisti"
© 2001-2019 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.