Luci su Vieste
Luci su Vieste

Due designer di Molfetta vincitrici del contest "Luci su Vieste"

Maria Paola D'Amato e Claudia Inglese al primo posto

Sono molfettesi le vincitrici del contest "Luci su Vieste" con la luminaria artistica "Acrata" dedicata al Cile. Maria Paola d'Amato e Claudia Inglese si sono rese protagoniste, disegnando a quattro mani 10 luminarie artistiche, dell'evento clou dell'estate promosso dalla Città di Vieste e curato da Elio Colasanto.

La perla del Gargano, meta pugliese storica del turismo internazionale, ha voluto omaggiare il ritorno alla vita e l'idea di rinascita dell'umanità dopo la pandemia da coronavirus con 100 opere luminose ispirate ad altrettanti paesi del Mondo e disegnate da 10 giovani artisti e designer italiani, che per 100 notti hanno illuminato le principali strade del centro storico di Vieste, richiamando turisti e curiosi oltre all'attenzione dei media nazionali che hanno raccontato e mostrato le luminarie a tutta Italia.

Una importante opera d'arte corale affiancata da una gara tra gli artisti che ha visto proclamate vincitrici, da una giuria di esperti, le due designer molfettesi Maria Paola d'Amato, ingegnere e architetto, e Claudia Inglese, graphic designer con il loro rosone luminoso intitolato Acrata. "Questa - ha commentato la giuria - è una meravigliosa scultura, che ha saputo racchiudere nella spirale di curve, luci e colori l'essenza del viaggio, che passa attraverso la visita di luoghi e paesaggi, ma anche attraverso la scoperta dei sapori e degli odori che fanno parte della cultura di un popolo. La cultura del Cile si conosce assaporando la sua cucina fatta degli aromi delle empanadas, il profumo marino del cheviche, del gusto "anarchico" e speziato dell'acrata, il peperoncino conosciuto come "erba delle capre" o "viagra cileno", capace di stuzzicare palato e corpo".

Al secondo posto "Italia – Settecento" di Daniela Colasanto e Asia Consueto. Rappresenta Dante, nell'anno del 700° anniversario della morte del Sommo Poeta. Al terzo "Palestina – Resilienza" di Veronica Condello, che attraverso un volto avvolto da una keffiyah ricorda la questione palestinese. In quegli occhi penetranti si legge la determinazione della lotta del popolo palestinese per il riconoscimento dei diritti, delle radici e della terra d'origine occupata.
  • Eventi
Altri contenuti a tema
Achille Lauro: dopo Battiti attesa tappa a Bisceglie Achille Lauro: dopo Battiti attesa tappa a Bisceglie Il prossimo 8 agosto all'Arena del Mare
Il 15 luglio al Pulo di Molfetta arriva MigrART, per dare voce all'arte e alle donne Il 15 luglio al Pulo di Molfetta arriva MigrART, per dare voce all'arte e alle donne Il progetto nasce con l’obiettivo di combattere l’emarginazione femminile
Venerdì il concerto degli Psicologi a Molfetta per il Luce Music Festival Venerdì il concerto degli Psicologi a Molfetta per il Luce Music Festival Secondo evento della rassegna estiva dopo l'esibizione di Ariete
“A Rait è Bell”, Molfetta si colora con il cabaret in piazza “A Rait è Bell”, Molfetta si colora con il cabaret in piazza Una serata di spensieratezza e risate con i talenti del cabaret pugliese e non solo: ingresso gratuito
Pedalate, visite guidate, laboratori, food e musica: nasce il "Molfetta Bike Festival" Pedalate, visite guidate, laboratori, food e musica: nasce il "Molfetta Bike Festival" Si parte con le attività domenica 13 marzo
Lotta alle mafie, i giovani di Molfetta incontrano Pietro Grasso Lotta alle mafie, i giovani di Molfetta incontrano Pietro Grasso «Non basta la repressione, serve che i cittadini sappiano dire no alla mafia»
Confermato per domani il concerto di Capodanno a Molfetta Confermato per domani il concerto di Capodanno a Molfetta Appuntamento alle 20:30 alla Basilica della Madonna dei Martiri
Un grande albero di Natale svetterà dal 7 dicembre davanti alla Cattedrale Un grande albero di Natale svetterà dal 7 dicembre davanti alla Cattedrale L'accensione sarà un vero e proprio evento dalle ore 19:30
© 2001-2022 MolfettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MolfettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.